Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
sabato 24 ottobre 2020  
  ...in Toscana Altopascio Porcari Capannori Montecarlo Attualità Attualità & Humor Bon Appetit C.N.A. Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Elezioni 2020 Emergenza COVID19 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Lucca come la vorrei Lucca Curiosa Mediavalle - Val di Lima Necrologi Pescia - Valdinievole Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Satira Società Spettacolo Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Amore e botte da orbi - Mini storia

Zoppicavo come un branco d’anatre a passeggio. Quella stronza m’aveva sputato prima in un occhio, poi mi aveva dato un calcione nello stinco e quindi mi aveva lasciato sul posto mezzo intontito ad ammirare le stelle dal dolore, non senza prima avermi dato pure del babbeo e del cretino, a cui avevano fatto seguito almeno un'altra decina di irripetibili epiteti, sicuramente molto peggiorativi rispetto ai primi due. Eppure lei baciava bene, metteva nel bacio una passione senza uguali, ma se voleva la guerra, ebbene adesso guerra sarebbe stata! Le corsi dietro claudicante. La raggiunsi a fatica all’interno del baluardo. Una volta per tutte dovevo regolare questa faccenduola fra noi due. L’afferrai per le braccia, le sputai addosso a mitraglia e le mollai anche un forte pugno nella zucca. Poi le gridai: maledetta ti ammazzo! Dai, mi disse lei, non fare il cattivo, quindi cominciò a spogliarsi lentamente. Quando fu completamente nuda scoppiò a ridere, dopodiché mi disse ancora: stupido che non sei altro, ma non l’hai ancora capito che ho voluto provocarti per eccitarci ambedue nella maniera giusta prima di accoppiarci nuovamente? Stavo sbavando, addirittura bruciavo dalla bramosia! Non resistevo più. Mi spogliai di brutto, più veloce della luce. Ero già ai massimi livelli della libidine, ma prima di dirle: apriti sesamo, le sferrai un altro violento destro sulla mascella, ovviamente per stimolare ancora di più la sua voglia di sesso! Allora sì che la donzella gemette, avreste dovuto vederla e sentirla, urlava come un ossesso, non certo dal dolore, ma dal piacere immenso di quel mio ultimo colpo da campione, e così dopo la guerra, scoppiò la pace dei sensi!

Fabius

Anonimo - inviato in data 28/02/2014 alle ore 19.09.12 - Questo post ha 3 commenti

QUANTO VALE LA TUA OPINIONE ?

Quanto vale il tuo diritto di parola ? FERMATI E RIFLETTICI UN SECONDO...
Quanto vale il tuo diritto di dire a tutti come la pensi e a ribattere e contestare le idee che non condividi ?

Oggi ci sono decine, centinaia di quotidiani on-line che ti forniscono la loro versione dei fatti, la loro visione del mondo.

LA LORO...

...qui puoi aggiungere la tua!

per saperne di più...

se vuoi continuare ad avere un giornale libero su cui puoi scrivere la tua opinione, anche in forma anonima, e leggere quella degli altri puoi farlo aiutando LA VOCE DI LUCCA con una donazione.
Quanto sei disposto a dare per avere questo tuo diritto ?

E’ possibile inviare le donazioni attraverso le seguenti modalità:

– bonifico bancario: intestato a CRISTOFANI COMUNICAZIONE presso Banco di Lucca - Sede , IBAN IT74J0324213700CC1014008372, ricordandovi di segnalare nella causale il vostro indirizzo email

– con conto paypal o altra carta di credito,

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
COMMENTI
- mini mini - da Anonimo - inviato in data 01/03/2014 alle ore 15.32.43
fa'c...re

---------------------------------------
- Fabius - da Anonimo - inviato in data 28/02/2014 alle ore 21.17.50
fabius con te la donna rien ne va plus, le stendi di brutto, in tutti i sensi.
Ottima mini storia, bene, bravo bis.


---------------------------------------
- grande grande grande - da Anonimo - inviato in data 28/02/2014 alle ore 19.55.00
bravo !!!!!!!!!!!!

esiliante


---------------------------------------
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it