Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
lunedì 25 luglio 2016  
  Attualità & Humor Bon Appetit Comunicati Stampa Cultura Garfagnana In-Decoro cittadino La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa LuccAffari Mediavalle  
  Politica Racconti Lucchesi Religioni Satira Società Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni Web & dintorni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
basta NATO guerrafondaia

La pedina critica del domino e' la Francia. Con de Gaulle se ne stette lontana dalla Nato. Anzi fece ancor di piu', avverti' gli USA di non andare ad impantanarsi in Indocina. Invano.

E' stato Sarkozy a far rientrare la Francia nella Nato. Una mia interpretazione ce l'ho. Gli USA, consci di perdere lentamente ma inesorabilmente forza, intendono delegare gli interventi Nato attorno al Mediterraneo. La Francia e' la nazione piu' idonea a far cio'. Ecco perche' Sarko entro' nella Nato. Ma sono gli ultimi spasmi di un impero francese che non c'e' piu'. Un po' come la guerra delle Falkland costitui' gli ultimi spasmi dell'impero britannico che non c'e' piu'.

Veniamo al punto: la vera minaccia alla pace nel mondo sono gli USA, tramite la Nato. Essendo la Francia la nazione Nato con piu' 'impegni' politici, perche' come si sa la guerra e' la politica condotta con altri mezzi, sta qui il punto debole del domino Nato. Se la Francia tornasse ad avere un leader veramente gollista, uscirebbe dalla Nato e cio' facendo indurrebbe l'effetto domino inevitabile.

Naturalmente la Germania ha un suo ruolo nello spingere la Francia ad una simile mossa. E' una questione di leadership. Oggi i leaders europei, di fronte ad uno come Putin, non contano nulla, fanno ridere (o piangere, nevvero Hollande).

E' evidente che se si scatenasse un conflitto nucleare i primi obiettivi sarebbero i siti con missili nucleari, le basi di sottomarini, le basi aeree con depositi nucleari. In buona sostanza l'Italia del nord-est sarebbe il primo bersaglio. Come facciano gli italiani a non rendersi conto di questa situazione evidentissima non lo capisco. Forse c'e' dietro una questione di psicologia di massa. Il fatto di essere sempre stati governati da questo o da quello: Franza o Spagna purche' se magna.

Magna ti che magni mi, si e' arrivati al cannibalismo in senso lato: la casta che sopravvive nutrendosi dei concittadini fuori casta. Una situazione fuor di testa, se si pensa proprio alla Nato, alle spese che esserci dentro comporta, soprattutto agli obblighi (ordini) che cio' comporta, talvolta al limite del suicidio politico, cioe' di andare contro gli interessi nazionali.

La Francia s'illude di difendere i suoi interessi nazionali facendo il cane da guardia della Nato nel Mediterraneo. Li' sta il punto cruciale. Il giorno che capira' di non poterlo fare cambiera' tutto.

My two cents, detti dal barbiere.

Anonimo - inviato in data 06/01/2016 alle ore 13.38.37 - Questo post ha 2 commenti

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
COMMENTI
- DOBBIAMO USCIRE DALLA NATO!! - da Anonimo - inviato in data 07/01/2016 alle ore 9.46.37
la Nato ci protegge??? aaahhhhh......aaaahhhh.......aaaahhhhh ILLUSO....

E poi mi dica: la NEUTRALE SVIZZERA quante guerre ha subito?????

E la stessa italietta le guerre le ha VOLUTE, non subite.......


diversamente suddito amerikano


---------------------------------------
- SE SI SCATENASSE UN CONFLITTO NUCLEARE.... - da Anonimo - inviato in data 07/01/2016 alle ore 4.22.12
Ma Lei si rende conto che, dal 1950, pur avendo più di una nazione (nel 1950 due nazioni, oggi varie) ordigni nucleari NON SI E' SCATENATA ALCUNA GUERRA TOTALE E NON E' STATA USATA ALCUNA BOMBA ATOMICA IN GUERRA???!!? Quindi gli italiani sono felici della NATO perché, da quando l'Italia ne fa parte, non hanno subito guerre. Anzi, se l'Italia fosse attaccata da chicchessia, quell'ipotetico aggressore sa che gli verrebbe scaricata addosso una potenza nucleare tale da polverizzarlo. Quindi NESSUNO attaccherà la NATO con ordigni nucleari. Nemmeno il suo amico Putin che, per quanto sia un pirata, con è scemo. Neanche gli USA tireranno bombe atomiche su altre nazioni. Anche loro hanno difetti, ma non sono governati da pazzi suicidi. In sostanza, con la deterrenza, non ci sono rischi di guerre atomiche globali. Semmai ci sono rischi di mini atomiche sganciate in conflitti regionali o di atomiche sporche lanciate da terroristi (bombe convenzionali con materiale radioattivo). La NATO non è una minaccia nucleare e altrettanto si può dire di Russia, Cina, India e perfino Corea del nord (se tirasse una bomba su uno dei paesi vicini verrebbe POLVERIZZATA o dai cinesi, o dagli americani o dai russi).

Quindi non si preoccupi.


---------------------------------------
Loading
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 01835240464
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it