Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
domenica 11 dicembre 2016  
  Attualità Attualità & Humor Bon Appetit Comunicati Stampa Cultura Garfagnana Humor La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa LuccAffari  
  Mediavalle Politica Racconti Lucchesi Referendum 2016 Satira Società Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Perché vengono secretati gli atti pubblici del Comune? Paura????????

Dal 1 gennaio 2016, non è più possibile, sul sito del comune, avere gli ATTI COMPLETI, ovvero determine e delibere, che restano visibili sono PER 15 GIORNI dalla pubblicazione nel’Albo pretorio on-line. Questa prassi è stata adottata dal segretario comunale con atto interno (ordine di servizio) ai dirigenti, capo di gabinetto, P.O. e A.P.

Tale prassi, secondo il segretario stesso, è stata adottata a seguito di un recente intervento del garante della privacy e delle modifiche al D.lgs 33-2013.

In base a queste modifiche, secondo il disponente l’ordine di servizio, bisogna evitare una diffusione illecita dei dati.

Quindi nessuno, nemmeno i consiglieri comunali, riescono più a vedere gli atti dopo i 15 giorni dalla loro pubblicazione.

Quindi oggi in pratica solo con la richiesta di accesso agli atti è possibile prendere visione degli stessi.

Ecco qua la TRASPARENZA E LA PARTECIPAZIONE PROMESSE!!!!!!

Il segretario comunale, con l’accondiscendenza del sindaco, secreta, di fatto, ulteriormente l’amministrazione.

Ora si arriva anche a nascondere o quanto meno a rendere molto difficile l’operato dei cittadini e di chi li rappresenta; si arriva a ledere il diritto all’ informazione e alla trasparenza degli atti pubblici.

Che sia un’applicazione distorta di quanto recentemente disposto dalla corte europea si evince dal fatto che nel caso trattato dalla corte si trattava, non del dato pubblicato originariamente, ma dal fatto che fosse stato indicizzato da Google e quindi reso pubblico a tempo indeterminato. (vedi link http://www.forumpa.it/pa-digitale/open-by-default-ecco-i-limiti-alla-pubblicazione-degli-atti-della-pa)

Poi lo stesso articolo 11, ” comma e” del codice della privacy ci dà una tempistica adeguata: i dati personali oggetto di trattamento sono “conservati in una forma che consenta l’identificazione dell’interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati”.

Nel nostro caso essendo atti pubblici che potrebbero essere oggetto di denunce, ricorsi, esposti il ragionevole tempo di pubblicazione potrebbe essere quello della prevista prescrizione del possibile reato configurabile, ma siamo nell’ordine di vari anni, ben aldilà dei 15 giorni che si è inventato il segretario comunale.

Redazione - inviato in data 08/01/2016 alle ore 17.02.40 - Questo post ha 1 commenti

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
COMMENTI
- Gravissimo... - da Anonimo - inviato in data 09/01/2016 alle ore 13.08.23
....atto gravissimo!!!
Con la scusa della privacy, si mettono difficoltà al cittadino per accedere a documenti pubblici.

Davvero siamo incamminati male, molto male.

L'aviatore.


---------------------------------------
Loading
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it