Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
mercoledì 28 settembre 2016  
  Attualità & Humor Bon Appetit Comunicati Stampa Cultura Garfagnana In-Decoro cittadino La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa LuccAffari Mediavalle  
  Politica Racconti Lucchesi Religioni Satira Società Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni Web & dintorni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Lucca, una Capitale: Centro-storico

Oltre ad essere Impeccabile e Raggiungibile, come descritto nella Scheda n.2 -parte prima e parte seconda, un Centro-storico, per essere motore dell'economia del territorio, deve essere:


Godibile


avere una serie di strutture, eventi, manifestazioni, che facciano del centro-storico lucchese una cosa pregevole, interessante, da vivere ogni giorno e ogni sera.


Eventi già esistenti

Gli eventi 'internazionali' già presenti sul territorio: Comics, Summer Festival, Puccini e la sua Lucca, vanno sostenuti ed agevolati per espandere la loro attività anche in altre stagionalità.
I Comics vanno radicati in tutto il centro-storico puntando a realizzare tre nuove iniziative nell'anno: una legata ai Comics, una ai Games, una ai Cosplay, tre iniziative tematiche nel corso dell'anno che trovino sintesi nell'evento totale a fine ottobre di ogni anno.
Summer Festival va sostenuto ed agevolato non solo per il consolidare del favoloso evento estivo, ma anche per rilanciare il Winter Festival. Va sfruttata la genialità di Mimmo D'Alessandro nell'organizzare professionalmente gli eventi, per nuove iniziative: pregevole la proposta dell'ultimo dell'anno sulle Mura, con un evento musicale internazionale.
Puccini e la sua Lucca, riconoscimento a Andrea Colombini di quanto di pregevole fatto ogni anno a Lucca e fuori Lucca, con le musiche di Giacomo Puccini e non solo. La sua preparazione nelle Musiche Pucciniane e nella Musica classisa in genere devo portare il Comune a impostare un discorso organico permanente con Colombini sulle musiche di Puccini e non solo, per tutto l'anno.
Lucca deve diventare in concreto e visibilmente la Città della Musica.

Eventi da consolidare o creare nuovi


Il Centro-storico dovrà essere sempre palcoscenico di eventi e manifestazioni in ogni stagione dell'anno e per far questo il Comune deve trovare accordi e sostenere le associazioni culturali, ricreative e sportive del territorio.
L'Associazione Musicale Lucchese e le altre associazioni musicali vanno sostenute per realizzare eventi musicali in Teatro ma anche all'aperto, in centro ma anche nei paesi.
L'Associazionismo culturale è una risorsa importante per Lucca e non può essere abbandonata a se stessa, ma va aiutata con tutti i mezzi possibili nelle loro attività, in cambio di piccoli eventi di musica, teatro, intrattenimento, nel città.
Le Associazioni del Balestrieri e del Terziere di San Paolino ed altre sorte nel genere devono essere esentate dal pagamento dell'affitto delle Casermette sulle Mura in cambio di piccoli eventi, cortei, sbandieramenti, in città nei week end.
Palazzo Ducale, con le predette associazioni va organizzata il Cambio della Guardia a Palazzo Ducale tutti le domeniche a mezzogiorno, quando sulle Mura si udirà il colpo di Cannone che l'Associazione Historica Lucense dovrà organizzare per scandire le ore 12 della Domenica.
Fondazione Puccini, da aprire ai privati non solo alle Fondazioni Bancarie ma anche alle Associazioni Musicali Lucchesi, a Puccini e la sua Lucca, per farne lo strumento di promozione pucciniana del mondo e per rilanciare le attività museali della provincia di Lucca, trovando una sinergia vera fra i vari Musei e luoghi pucciniani di Lucca, Pescaglia, Viareggio.


Musei e strutture culturali esistenti da valorizzare

La Casa Natale di Puccini deve divenire un luogo di eventi e di incontri per tutti. La gestione del Museo, deve essere viva e partecipata, in accordo con le altre Case Museo del Maestro.
Caffè di Simo: intollerabile la situazione attuale e l'inerzia di Tambellini forse per compiacere un consigliere che dovrebbe essere di opposizione. Si impone l'immediato esproprio per valide motivazione di conservazione di un bene culturale importante per la città. Il restauro e l'affidamento ad un affitto 'ragionevole' ad un consorzio volontario fra i principali commercianti cittadini del settore, per riaprire e far funzionare il locale, come deve esserlo un antico caffè di una città storica.

Musei pubblici di Palazzo Manzi e Villa Guinigi: si deve operare una contrattazione con il Ministero dei Beni culturali per avere una razionalizzazione delle aperture e sopratutto l'incentivo a realizzare Mostre di Beni culturali di grande valore sepolti nei forzieri delle Soprintendenze toscane.
Musei privati: da incoraggiare e sostenere nella realizzazione di Mostre ed eventi.
Museo della Città a Palazzo Guinigi, integrando la sua visita con la Torre Guinigi, a cui accedere dal Palazzo, con l'ascensore già in funzione e completando, per la Torre, l'ascesa dell'ultimo tratto, con un ascensore come quello realizzato all'interno di una delle Torri medievali di Palazzo Madama a Torino.
Il Museo della Città, va riaperto e potenziato anche con una sezione dedicata alle origini di Lucca, portando al suo interno tutti i ritrovamenti romani etruschi e liguri raccolti nelle ottime campagne di scavi realizzate sul nostro territorio per farne una Esposizione Archeologica permanente.
Museo del Fumetto da riaprire e rilanciare dandolo in gestione ai Comics, per farlo integrare con la loro attività.
Orto Botanico: sviluppare l'opera di ricerca e salvaguardia delle specie botaniche più importanti del nostro territorio, implementare le specie presenti, e, in estate, far rivivere le Serre vuote con eventi e manifestazioni culturali e non, integrandolo ancor più nella valorizzazione degli stupendi eventi di Verdemura e Murabilia, da con fermare e sostenere.
L'Orto Botanico dovrà gestire anche tutto il Verde Pubblico, recentemente passato al Comune, sotto la gestione dell'Opera delle Mura.
Mercato del Fiore e delle Piante: Con l'assistenza dell'Orto Botanico e con il fattivo concorso dei privati organizzare la Domenica nel centro storico, un Mercato del Fiore ma anche dell'artigianato e dei prodotti tipici lucchesi, inseguendo in piccolo lo stupendo Mercato di Cours Saleya nella Nizza antica.
Teatro del Giglio: proseguendo nel rilancio con eventi legati alla musica e alla prosa, rendendolo anche maggiormente fruibile da associazioni e privati, abbassando drasticamente i costi di affitto: è un vero peccato vederlo chiuso la maggior parte dei giorni dell'anno.
Torre delle Ore: Ripristino dell'orologio storico sulla Torre, che torni a scandire il tempo come una volta.
Opera delle Mura: trasformazione in Fondazione, aperta alla Fondazioni Bancarie, per gestire la conservazione e valorizzazione delle Mura, dell'Acquedotto del Nottolini, dei Palazzi Comunali, dei Musei Comunali e dell'Orto Botanico, con tutte le Fontane Monumentali, il Verde Pubblico, i Fossi della Città Murata.


Nuovi realizzazioni per la cultura

Per rendere possibili eventi importanti sia in alta che in bassa stagione a Lucca occorre realizzare due nuove strutture e assumere, su alcuni spazi esistenti, decisioni coraggiose.
Teatro all'aperto: da realizzarsi come nelle previsioni originali del PSIUS creando una piccola arena scavata davanti alla vecchia Porta S.Donato per eventi estivi.
Teatro Pucciniano, da 1.500 posti, da realizzare coprendo e modificando l'attuale Mercato Ortofrutticolo dietro l'Hotel Celide, per eventi in bassa stagione e spostando la parte ormai residuale del Mercato ortofrutticolo delle poche Ditte rimaste, in altra zona in uno dei capannoni dismessi della periferia, rilanciando invece i Mercatini Contadini, con presenze differenziate per giorni in città o nelle frazioni e nei paesi.
Campo Balilla: deve divenire lo spazio permanente per i grandi eventi cittadini. Il fondo erboso, il cui ripristino costa moltissimo tutti gli anni, deve essere modificato creando un sub strato sotterraneo pavimentato a blocchetti traforati in cui far crescere l'erba perché lo spalto sia sempre a verde, quando non ci sono eventi, ma sia utilizzabile per i grandi eventi senza che diventi un pantano come dopo lo smontaggio dei padiglioni dei Comics. la bricchettatura sotterranea eviterà la spargere della ghiaia che è la fonte principale dell'inquinamento e della distruzione del prato.
Baluardo e Casa del Boia: Realizzazione nel sotterraneo, con i privati, di una enoteca-degustazione, per la valorizzazione dell'Olio, dei Vini e dei Prodotti Tipici della lucchesia, ma anche con la presenza dei Oli e Vini toscani e italiani. Nelle stanze della Casa del Boia Mostra permanente dei lavori dei grandi artisti lucchesi, scultori e pittori con una stanza dedicata a Mostre periodiche.
Il Baluardo e la Casa del Boia devono diventare, anziché un altro Museo per pochi, una mostra viva delle Eccellenze di Lucca, prodotti dall'uomo.
Casermetta del Cane: recentemente restaurata, da adibire a sostegno delle attività sportive sulle Mura Urbane, con spogliatoi docce e gabinetti, ma anche con il ritorno degli Amici del Cuore per gli intervento di urgenza e i controlli medici.

Redazione - inviato in data 14/01/2016 alle ore 16.24.43 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
 
Loading
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 01835240464
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it