Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
domenica 4 dicembre 2016  
  Attualità Attualità & Humor Bon Appetit Comunicati Stampa Cultura Garfagnana Humor La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa LuccAffari  
  Mediavalle Politica Racconti Lucchesi Referendum 2016 Satira Società Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
«Doveroso discutere in consiglio provinciale della legge Cirinnà»

Il capogruppo PD in provincia, Nicola Boggi, risponde a Marchetti: «Doveroso discutere in consiglio provinciale della legge Cirinnà»

Sorprende – e non poco – il fatto che il consigliere di opposizione Maurizio Marchetti contesti alla Provincia il diritto di esprimersi in merito a un argomento importante come quello delle unioni civili.
Di fatto, la nuova Provincia, con la ridistribuzione delle competenze, si trova ad affrontare una riorganizzazione complessa sia in termini di servizi, sia in termini di personale. Una fase sicuramente non facile, ma che l'ente di Palazzo Ducale sta affrontando al meglio, cercando, per quanto possibile, di dare certezze al personale su quello che sarà il proprio futuro e continuando nella gestione di quelle che sono le competenze rimaste.
In particolare, la Provincia sta portando avanti interventi di rilievo su quelle che sono le due competenze più importanti: la viabilità e l'edilizia scolastica.
Non si sono fermate, infatti, le azioni di ristrutturazione e di manutenzione né degli edifici che ospitano gli istituti secondari – investendo, ad esempio, oltre 2 milioni di euro per la ristrutturazione di alcune palestre –, né degli oltre 600 chilometri di strade provinciali, cercando di dare risposte concrete ai problemi esistenti, pur con i limiti che la diminuzione dei fondi a disposizione ci impone.
Tutto questo, a mio parere, non esime il consiglio provinciale di questa nuova declinazione della Provincia ad esprimersi anche su questioni diverse da quelle che riguardano gli interventi pratici, ma che hanno forti riflessi sulla società nella quale viviamo e della quale – essendo noi espressione della volontà elettorale del nostro territorio – siamo rappresentanti.
Non possiamo e soprattutto non dobbiamo dimenticare mai che abbiamo un dovere verso chi ci ha eletto e questo dovere ci porta a doverci confrontare con questioni che travalicano quelle meramente legate alle competenze dell'amministrazione provinciale.
Sarebbe, a mio parere, fuori luogo se un'istituzione come la Provincia non dibattesse di una tematica così importante quale quella delle unioni civili. Finalmente abbiamo un Governo che affronta la questione e vuole andare a colmare una lacuna legislativa che, di fatto, va a discriminare nell'ambito più importante della sfera privata, un alto numero di cittadine e cittadini.
Una situazione di fronte alla quale non si può più chiudere gli occhi e far finta che non esista: le famiglie di fatto devono godere degli stessi diritti e non essere discriminate, magari perché formate da persone del medesimo sesso. Grazie a questo provvedimento, tale disparità sarà finalmente eliminata e tutti, veramente tutti, potranno vivere la propria vita, senza subire vessazioni legislative a questo punto anacronistiche.
Su questo punto, tutto il gruppo del Partito Democratico della Provincia di Lucca è assolutamente d'accordo, compatto, e riteniamo doveroso nei confronti di coloro che ci hanno eletti discutere nel consiglio di martedì 26 gennaio, l'ordine del giorno che esprime la nostra posizione: anche un atto come questo fa parte del mandato che i cittadini ci hanno dato eleggendoci nei nostri Comuni di appartenenza e mancheremmo all'impegno preso con loro se, oggi che siamo chiamati a governare l'ente provinciale, non rispettassimo tale mandato.

Nicola Boggi
Capogruppo PD – Provincia di Lucca

Redazione - inviato in data 22/01/2016 alle ore 14.47.08 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
 
Loading
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it