Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
mercoledì 27 luglio 2016  
  Attualità & Humor Bon Appetit Comunicati Stampa Cultura Garfagnana In-Decoro cittadino La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa LuccAffari Mediavalle  
  Politica Racconti Lucchesi Religioni Satira Società Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni Web & dintorni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
In provincia di Lucca 1.128 chiusure nel 2015

Mallegni: in provincia di Lucca 1.128 chiusure nel 2015, ed il Pd ironizza su reddito degli imprenditori che pagano tasse e stipendi

“Chi fa impresa oggi può considerarsi un eroe. Chi riesce ad avere anche un reddito pagando i dipendenti, le tasse, mutui e sopportando tutto il resto, direi che è pure bravo. Capisco che al Pd questo approccio con il mondo del lavoro e della fatica non sia molto comprensibile”. Così Massimo Mallegni, Sindaco di Pietrasanta, replica alle insinuazioni del Partito Democratico sui redditi della Giunta comunale considerati troppo bassi. “Io un grande contribuente? Magari. Purtroppo, come tanti imprenditori, mi alzo alle 6, dormo si e no, 5 ore, per tenere la barca pari. Non ho un reddito da lavoro dipendente, non ho garanzie, ne particolari tutele, se la mia azienda fallisce, io fallisco con lei. E con lei anche la mia famiglia. Ma anche questa può essere materia sconosciuta a qualcuno. L’ironia non è rivolta solo nei miei confronti, ironia che posso anche accettare visto il mio ruolo di primo cittadino, ma nei confronti di tutti quegli imprenditori che alla fine dell’anno si ritrovano, dopo essersi spaccati la schiena, pagato tutto quello che dovevano pagare, con il reddito simile a quello dei loro dipendenti con la differenza che il rischio è tutto loro. C’è una parte politica, di questa città e di questo paese, che continua però a vivere nel paese dei balocchi e del refrain della ripresina. La verità però è diversa: il tasso di disoccupazione, nella nostra provincia è salito fino al 17,4% (fonte Istat), nel 2007 era al 5,6%, e le chiusure di imprese sono state 1.128 nel 2015, oltre 20.000 in Toscana, di cui 8 mila artigiane (fonte Movimprese): il dato è impressionante. A due passi da noi la Cerpelli Pompe sta mettendo in mobilità 30 dipendenti. E purtroppo non è l’unica. Ogni impresa che chiude, ogni imprenditore che non riesce a produrre reddito per se e per i suoi lavoratori, fa morire insieme al suo posto di lavoro, il posto di tante altre famiglia. Quindi invito il Partito Democratico, che al suo interno ha gente che non ha mai lavorato un giorno in vita sua e ha sfruttato la politica per avere un reddito, a lasciar perdere l’ironia gratuita sulla pelle di chi fa impresa e tenta di farla a discapito di un governo che non ci sta certo aiutando. Per fortuna, Massimo Mallegni e la sua Giunta riescono a vivere, e lo hanno fatto, anche senza la politica”.

Mallegni prosegue: “i cittadini queste cose le sanno bene. C’è la fila di persone che cercano un lavoro e purtroppo molti di loro sono piccoli imprenditori che hanno dovuto, loro malgrado, chiudere le loro imprese perché non ce la facevano più. Il Pd, ma forse anche chi riporta quelle cose, è lontano dalla realtà e crede che insinuando chi sa che cosa possa ottenere del consenso. Accomodatevi pure e nel frattempo però guardatevi attorno. Non viviamo nel mondo dei balocchi”.

Redazione - inviato in data 03/02/2016 alle ore 15.07.51 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
 
Loading
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 01835240464
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it