Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
mercoledì 29 giugno 2016  
  Attualità & Humor Bon Appetit Comunicati Stampa Cultura Garfagnana In-Decoro cittadino La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa LuccAffari Mediavalle  
  Politica Racconti Lucchesi Religioni Satira Società Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni Web & dintorni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
“Quanta confusione nel Pd, che non sa e vorrebbe insegnare”

Un tempo si diceva : “Dove vai ? Son cipolle ! “, per indicare chi rispondeva fuori tema a una domanda. E' quello che sta facendo il Pd di Altopascio attraverso la capogruppo D'Ambrosio. Abbiamo risposto alla sua prima esternazione e evidentemente abbiamo colto nel segno, visto che di PIU non si parla più, citando a sproposito il patto di stabilità.


Per ristabilire la verità e per aiutare la consigliera comunale a capire di cosa stiamo parlando, è bene ricordarle che quando è uscito il bando era assolutamente in vigore il patto di stabilità nella sua forma normale per il triennio 2015-2017. Questo significa che quando abbiamo analizzato la possibilità di aderire al PIU dovevamo impegnare 5 milioni, dei quali 1 facente parte delle nostre risorse. In quel momento non era possibile e non abbiamo proceduto, a meno che il Pd non desiderasse abbattere di un milione di euro la spesa sociale per tentare la fortuna di un bando molto difficile da centrare, visto che distribuisce 46 milioni per 42 comuni, fra i quali tutti i capoluoghi.


E' comunque inesatto affermare che non esiste più il patto di stabilità, come dice con ingenuo entusiasmo la consigliera, visto che la legge di stabilità 2016 in pratica ne cambia il nome ma poco o nulla gli effetti, visto che è stato introdotto il rispetto dell'equilibrio di competenza per il 2016 e di competenza e di cassa a partire dall'anno 2017. Infatti, senza esagerare in tecnicismi, l'indebitamento e l'applicazione dell'avanzo sono fuori dal totale degli equilibri, mentre le rispettive spese vengono considerate nel totale stesso. In ogni caso, quando si doveva procedere con il PIU una nostra adesione avrebbe creato danni irreparabili al bilancio, se il Pd arriva a capirlo, visto che avrebbe impedito numerose spese e investimenti, obbligandoci a tagliare perfino la spesa sociale, che invece abbiamo aumentato.


Ricordandole che l'assessore al bilancio è il sindaco stesso, quindi la carica più alta che un comune possa mettere in campo, il Pd altopascese farebbe bene a non parlare delle scuole. Evidentemente il capogruppo D'Ambrosio non le ha viste, perchè in questo settore abbiamo investito milioni di euro e migliorato tutte le strutture. Nei prossimi giorni proprio su questo tema ci sarà una sorpresa internazionale, che testimonierà dell'avanguardia del nostro operato scolastico. Probabilmente il Pd si sbaglia con le scuole provinciali, ma per quelle bisogna che si faccia un esame di coscienza.


Maurizio Marchetti, sindaco di Altopascio

Redazione - inviato in data 05/02/2016 alle ore 17.31.43 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
 
Loading
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 01835240464
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it