Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
mercoledì 19 settembre 2018  
  ...in Toscana Annunci Economici e lavoro Attualità Attualità & Humor Bon Appetit Comunicati Stampa Cultura Degrado lucchese Esteri Garfagnana La Tradizione Lucchese  
  l'Altra Stampa Mediavalle Necrologi Politica Racconti Lucchesi Satira Società Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Perchè nel Caffè Di Simo non viene messo un nolo bike?

Chissenefraga di Pascoli,Puccini, Viani e altri 4 amici al bar?

E''dall'agosto 2012................... si..letto bene! 6 anni fa ( la seconda guerra mondiale è durata meno )che Caffè Di Simo ex Caselli uno dei maggiori locali storici italiani insieme a Caffè del calibro di Caffè Greco Roma, Caffè Pedrocchi Padova, De Cambio Torino, Gambrinus Napoli ecc ecc e pochi altri.... è chiuso! Si, è chiuso agli occhi del mondo, agli occhi di tanti appassionati che vengono da oltre oceano per vederlo, agli appassionati di musica e di storia, a quella marea di rompicoglioni che invadono le nostre strade da turisti.
Si rompicoglioni perchè deduco che sia questo il giudizio che chi comanda a Lucca abbia di quelli che arrivano e si fermano, delusi per la saracinesca abbassata, davanti al locale chiuso e polveroso. Gente a cui non dare il minimo di rispetto lasciandoli ammirare una saracinesca abbassata con un cartello provocatorio 'Vietato appoggiare biciclette'. Invece direi: Vietato tenerlo chiuso per 6 anni. Mancanza di rispetto. Tutto qui. Mancanza di rispetto per la Cultura (C maiuscola) e mancanza di rispetto per chi dedica un tempo della sua vita a visitare Lucca. E'questione di sensibilità e di cultura. Valori e concetti che non sfiorano nessuno: amministratori, intellighenzia, commercianti, giornalisti, gente di potere e di opinione....tutti timorosi di prendere posizione? mah ? ..nessuno, Nessuno che dica: CAZZO! Ma Lucca è solo fumetti? O è anche ORGOGLIO PER LA SUA STORIA, PER LA SUA MUSICA, PER LA SUA CULTURA ? Lucca è solo una bega per locali inagibili? E'una sintesi del menefreghismo? Cosa cazzo è Lucca? Qualcuno se lo è chiesto al di là dei soliti piagnistei dei commercianti che piangono miseria o disagio per ogni mosca che vola contro vento? Credo che debba finire il tempo di nascondersi dietro carte bollate di tribunale, dietro locali inagibili, ponteggi provvisori, saracinesche abbassate ... misteri che i lucchesi avrebbero il diritto di conoscere. Mi piacerebbe che Lucca desse valore e importanza alla sua vera storia invece di battibeccare su un ciuffo d'erba non tagliato o una pietra rotta non sostituita. Nella vita è bene dare la precedenza prima alle cose importanti e poi a quelle urgenti.... tanto quelle urgenti si ripresentano e si possono risolvere mentre quelle importanti non ritornano più.
Lo so ..avrò delle critiche a questo post ma vorrà dire che serve a qualcosa
Io mi chiamo Stefano De Nobili ( lucchese doc da 66 anni)

Anonimo - inviato in data 13/07/2018 alle ore 22.28.04 - Questo post ha 4 commenti

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
COMMENTI
- Caro Stefano - da Anonimo - inviato in data 14/07/2018 alle ore 16.59.36
Lucca è, quello che 'rende' di più a talune categorie commerciali e politiche... un Suk.
E purtroppo, la colpa è di una mancanza di offerta politica differente, più sensibile e sensibilizzatrice.

Massimo.B


---------------------------------------
- Vedete Lucchesi super - da Anonimo - inviato in data 14/07/2018 alle ore 16.16.18
Se gestire il locale Di Simo vuol dire rimettere dei soldi tutti gli anni, non troverete nessuno che lo riattivi.
Lo sapete che una persona occupata ed in regola costa 40mila euri l'anno?
Quante persone occorrono?
Lo sapete che i vecchi che potrebbero apprezzare il locale e la sua storia, non sanno come fare per arrivarci?
Andateci voi abitanti del CS acculturati, e non rimproverate gli abitanti del contado che ci rifiutiamo di pagare parcheggi e multe.
IO


---------------------------------------
- Ben detto - da Anonimo - inviato in data 14/07/2018 alle ore 14.36.23
Condividono suo post e con amarezza mi tocca constatare che in questa nazione e ancor più in questo paesane che è Lucca la cultura è un bene elitario di nicchia .
Più del 90% degli indigeni non sa neppure chi fossero Puccini o Pascoli se non quelli dove si portano i consimili a pascolare .
Triste da constatare sopratutto in una classe politica che confonde cultura con coltura.


---------------------------------------
- Bravo Stefano - da Anonimo - inviato in data 14/07/2018 alle ore 13.18.48
Finalmente qualcosa di saggio eppure firmato.
L’unico rammarico che i post seri non hanno lo stesso successo delle stronzate anonime.
Paolo Tessandori


---------------------------------------
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it