Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
mercoledì 15 agosto 2018  
  ...in Toscana Attualità Attualità & Humor Bon Appetit Comunicati Stampa Cultura Degrado lucchese Esteri Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  LuccAffari Mediavalle Pescia e Valdinievole Politica Racconti Lucchesi Satira Società Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
60 nuovi bar negli ultimi tre anni e ora.... fanno la moratoria !

'Non sempre vale la regola “meglio tardi che mai”. Ci sono occasioni in cui quando è tardi, significa che chi doveva lavorare per stare nei tempi ha sbagliato e dovrebbe quanto meno ammettere i propri errori, giustificandoli'. Lo sostiene in una nota la lista civica SìAmoLucca, dopo l'annuncio dell'intesa raggiunta tra Comune di Lucca e Regione Toscana, che bloccherà per i prossimi tre anni l'apertura di nuovi bar e ristoranti nel centro storico.
'Quando parliamo di ritardi, è di certo il caso della moratoria per i pubblici esercizi, provvedimento senz'altro condivisibile, che a breve andrà all'approvazione del consiglio comunale, ovvero quell’azione amministrativa per cui si interrompe di fatto l’apertura di nuove attività di somministrazione a tutela delle bellezze artistico-culturali e della vivibilità dei cittadini - spiega SìAmoLucca -. L’assessore Mercanti si era lanciata con annunci su questo tema oramai troppi mesi fa, sulla scia della sua nuova nomina e dell’entusiasmo, salvo poi rimandare più e più volte l’attuazione del provvedimento attaccandosi ad un improbabile tira e molla con la Soprindentenza e con la Regione Toscana, enti sui quali ha tentato goffamente di scaricare le responsabilità dei suoi ritardi'. Aggiunge la lista civica: ' Di fatto la moratoria ad ora non c’è, e prima quindi di chiudere i recinti c’è tempo per i pochissimi buoi rimasti di scappare. Già, perché oltre al fortissimo ritardo, altro errore è stato quello di dare l’annuncio in pompa magna sventolandolo su tutti gli organi di informazione, cosa che ha ha generato una numerosa richiesta di inizio attività con una corsa contro il tempo e contro soprattutto l’avvio della nuova moratoria. Chi se l’aspettava che ci voleva un anno?'. Conclude SìAmoLucca: 'Nel periodo in cui è stata in vigore l'ultima moratoria studiata dalla precedente giunta Tambellini, di cui questa è purtroppo la prosecuzione, (parliamo del provvedimento che lasciava la possibilità di apertura ai ristoranti) sono comparse dentro Lucca oltre 60 nuove attività di somministrazione. Adesso ci sarà ancora tempo fino a settembre per avviare le procedure di questa nuova e più strutturata pratica di moratoria, e nel frattempo professionisti e operatori immobiliari sono alla ricerca di imprenditori a cui dare la gestione dei pochi fondi rimasti liberi in barba alla vivibilità ed alle bellezze artistiche cittadine'.

SìAMOLUCCA
siamolucca@gmail.com

Redazione - inviato in data 11/08/2018 alle ore 21.00.36 - Questo post ha 2 commenti

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
COMMENTI
- Siete ridicoli - da Anonimo - inviato in data 12/08/2018 alle ore 12.15.07
Invece di proibire le aperture bisognerebbe fare un regolamento che proibisce di aprire e di restare aperti ai locali che non hanno spazio interno e che somministrano sulla strada.
Questo vorrebbe dire fare di Lucca una città elegante, ma ci vorrebbe una levatura sociale e culturale della quale non disponete.
Dice che cercano dei politici nel Burkina Faso, perchè non mandate il curriculum? Potreste andare bene.



---------------------------------------
- FATE TUTTI RIDERE - da Anonimo - inviato in data 12/08/2018 alle ore 4.21.10
1. Se aprire bar e ristoranti crea ricchezza, perché impedirlo? Se aprono è perché pensano di guadagnarci e se ci guadagnano creano posti di lavoro.

2. Con quale diritto si può negare a chi vuol intraprendere di dar vita ad un commercio LEGALE? Se Caio ha aperto un ristornate in via X nel 1980 e lo ha ancora, come si può pensare di impedire a Tizio di aprire un ristorante nella stessa strada?

Limitando la libertà di impresa non si otterrà alcuna tutela dei monumenti e alcun incremento di viviilità. Al contrario si otterrà solo la difesa protezionistica dell'interesse di chi ha già un ristorante o bar.


---------------------------------------
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it