Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
sabato 11 luglio 2020  
  ...in Toscana Altopascio - Porcari -Capannori - Montecarlo Attualità Attualità & Humor Bon Appetit C.N.A. Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Elezioni 2020 Emergenza COVID19 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Lucca come la vorrei Lucca Curiosa Mediavalle Necrologi Pescia - Valdinievole Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Satira Società Spettacolo Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
“Il prigioniero della seconda strada” commedia di Neil Simon

V edizione FESTIVAL REGIONALE di TEATRO AMATORIALE “IL TOSCANELLO”
TEATRO COMUNALE “IDELFONSO NIERI” - Ponte a Moriano (Lucca)

Periodo di svolgimento: sabato 02/03/2019 - sabato 13/04/2019 (8 serate)

Sabato 16 marzo proseguirà con il terzo appuntamento il V Festival Regionale di Teatro amatoriale “Il ToscaNello” organizzato dalla F.I.T.A. - Federazione Italiana Teatro Amatori - Provinciale di Lucca e Regionale della Toscana, in collaborazione con il Comune di Lucca, al Teatro Comunale “Idelfonso Nieri” di Ponte a Moriano.

Il dettaglio del terzo spettacolo IN CONCORSO.

Sabato 16 marzo 2019 - ore 21:15
Teatro Comunale “Idelfonso Nieri”
Compagnia del Grano / Pistoia
“Il prigioniero della seconda strada” commedia di Neil Simon
Per gentile concessione MTP Concessionari Associati s.r.l. (Roma)

Lo spettacolo
Nonostante gli oltre quarant’anni di età questa commedia sorprende per la sua straordinaria modernità, soprattutto nel nostro Paese dove forse risulta più attuale oggi rispetto all’epoca della stesura. Scritta con raffinata eleganza stilistica, colpisce per la semplicità, la leggerezza e la fine comicità con cui affronta tematiche scottanti. A chi gli chiedeva il segreto del suo successo, Neil Simon rispondeva: “scrivo cose che capitano a qualunque persona, nelle quali tutti si possono riconoscere”. La commedia racconta con ironia l’evolversi del disagio dei protagonisti, Mel Edison, dirigente cinquantenne, inizialmente disturbato da piccoli fastidi casalinghi e poi via via assalito da problematiche decisamente più serie come la crisi economica e la perdita dell’impiego dopo oltre vent’anni di servizio e della moglie Edna, casalinga, che cerca con pazienza e amore di aiutarlo a superare le difficoltà; dolce e premurosa, ma anche concreta, non esita a ricominciare a lavorare e prendere in mano le redini della famiglia. Ad offrire aiuto a Mel sopraggiungono anche i suoi tre fratelli: il borioso Harry, la piagnucolosa Jassie e l’acidula Pauline. La sorprendente attualità dei temi trattati (crisi economica, disoccupazione, nevrosi, depressione, inquinamento, degrado metropolitano, traffico caotico, microcriminalità, consumismo esasperato) è stato il principale motivo della scelta di rappresentare questa commedia e proprio per metterne in evidenza la contemporaneità, pur mantenendo la collocazione Newyorchese, si è optato per una trasposizione ai giorni nostri rispetto all’originale ambientazione anni ‘70. Commedia ricca di contrasti (lavoro-disoccupazione, dramma-ironia, agiatezza-povertà, dolcezza-aggressività, casa dei sogni che diventa prigione) che la messinscena ha cercato di mettere in evidenza soprattutto con l’interpretazione degli attori che esprimono con intensità il variare dei diversi stati d’animo dei loro personaggi (ansia, autoironia, rassegnazione, rabbia, depressione, speranza, amore), ma anche attraverso la scenografia (l’intelaiatura della grande finestra al centro della scena evoca vagamente le sbarre di un carcere), i costumi, le luci e la scelta dei brani musicali che fanno da sfondo alla storia e sottolineano lo sviluppo della trama. Leggerezza, equilibrio, comicità sottile e raffinata nel rappresentare anche situazioni serie, sono le caratteristiche peculiari dello stile di Neil Simon che il Ramaiolo ha cercato di mantenere intatte nella sua lettura.

PERSONAGGI / INTERPRETI
Mel Edison / Alessandro Timpanaro
Edna Edison / Giulia Palamidessi
Henry Edison / Daniele Melani
Pauline Edison / Silvia Ercolini
Jassie Edison / Benedetta Talmon
Voce dal balcone / Giada Agresti

Tecnico luci e suono: Azzurra Agresti

Regia di GIULIA PALAMIDESSI e ALESSANDRO TIMPANARO


Informazioni di servizio
Lo spettacolo inizierà alle ore 21:15 e, per chi lo desidera, sarà possibile effettuare la prenotazione (o ricevere maggiori informazioni) telefonando a Rita al numero 320/6320032 oppure scrivendo all’indirizzo mail fitalucca@gmail.com.
Il costo dell’ingresso è di € 8,00 (ridotto € 6,00 per i bambini tra i 6 e i 12 anni e speciale, per i tesserati F.I.T.A., mediante l’esibizione della tessera in corso di validità, € 4,00).
Il programma completo di questa e di tutte le rassegne ed i Festival organizzati dalla F.I.T.A. è consultabile sul sito www.fita-lucca.it (in fase di ristrutturazione).


Il prossimo appuntamento del Festival:
Sabato 23 marzo 2019 - ore 21:15
Compagnia I Pinguini / Firenze
“La colpa è del giardino” di Edward Albee
Genere: commedia

Redazione - inviato in data 15/03/2019 alle ore 20.07.27 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
 
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it