Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
sabato 11 luglio 2020  
  ...in Toscana Altopascio - Porcari -Capannori - Montecarlo Attualità Attualità & Humor Bon Appetit C.N.A. Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Elezioni 2020 Emergenza COVID19 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Lucca come la vorrei Lucca Curiosa Mediavalle Necrologi Pescia - Valdinievole Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Satira Società Spettacolo Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Il giovanissimo Quartetto Rossini in concerto a Palazzo Ducale

L'evento sarà preceduto da una conferenza organizzata con la Fondazione Rossini di Pesaro

La primavera, per Animando, inizia con una due giorni dedicata a Gioacchino Rossini nell'ambito della rassegna Il Settecento musicale a Lucca.
Giovedi (21 marzo) alle 17,30, nella sala convegni Vincenzo Da Massa Carrara di San Micheletto, è in programma Gioacchino racconta Rossini: una conversazione con Daniele Carnini, direttore editoriale della Fondazione Rossini di Pesaro. Sarà lui a introdurre una lettura ragionata della lettera autografa che accompagna lo studio del manoscritto delle Sei sonate a quattro, composte in soli tre giorni da un Rossini appena adolescente durante un soggiorno estivo vicino Ravenna.
Uno spartito per due violini, violoncello e contrabbasso che sarà eseguito venerdì (22 marzo) alle 21, nella sala Tobino di Palazzo Ducale, dal giovanissimo Quartetto Rossini. Le sei composizioni rispecchiano lo schema tripartito delle sinfonie d'opera rossiniane, con due movimenti veloci e uno centrale lento. A differenza dei quartetti d'archi tradizionali, i due violini sono qui affiancati da violoncello e contrabbasso anziché da viola e violoncello. Il perché è lo stesso Rossini a spiegarlo: quando il suo mecenate Agostino Triossi gli chiese di comporre musica da camera, in villeggiatura con loro non c'era nessun violista. Si trattò quindi di adattarsi all'occasione e di solleticare, in un certo senso, la vanità del suo ospite contrabbassista: ingeneroso, Rossini definì poi le sei sonate 'orrende'.
A riproporle venerdì, nell'edizione critica curata dal filologo musicale Matteo Giuggioli, quattro musicisti under 30: Rebecca Raimondi (violino primo), Irene Fiorito (violino secondo), Giacomo Cardelli (violoncello) e Valentina Ciardelli (contrabbasso).
Il concerto, organizzato insieme all'associazione Musica con le ali di Milano e alla Fondazione Rossini, rafforza l'attenzione di Animando ai nuovi talenti.
L'ingresso è a offerta libera.



www.animandolucca.it
https://www.facebook.com/animandolucca/

Redazione - inviato in data 19/03/2019 alle ore 17.31.15 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
 
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it