Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
giovedì 23 maggio 2019  
  ...in Toscana Attualità Attualità & Humor Bon Appetit Comunicati Stampa Cultura Degrado lucchese Elezioni 2019 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Mediavalle Necrologi Politica Racconti Lucchesi Satira Società Spettacolo Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
GESAM: C’era una volta…….

rubrica a cura di Claudio Riccardi

C’era una volta la Gesam…Le favole iniziano così ma purtroppo non è una favola ma una cruda realtà. Quando nel 2013 la nuova amministrazione comunale con il Sindaco Tambellini rinnovò il cda della Gesam spa la società si presentava come una Holding, un Gruppo imprenditoriale molto forte nella provincia di Lucca con un fatturato di circa 72 milioni di euro, utili di 7 milioni e con 72 dipendenti; era controllata dalla Lucca Holding (Comune di Lucca) al 59,69- da Toscana Energia al 40% e dal Comune di Capannori al 0,31. La capogruppo Gesam spa controllava le seguenti società: Gesam Gas spa – vendita gas , gpl ed energia elettrica - era controllata al 60% da Gesam spa e al 40% da HB Trading spa, quest’ultimo era subentrato ad IREN Mercato dopo una gara di evidenza pubblica con un prezzo base d’asta di 7,6 milioni euro; l’offerta fu più di 8 milioni : considerare che l’operazione fu portata a termine in meno di tre mesi senza la nomina di advisor esterno pertanto il costo fu praticamente nullo grazie al lavoro della direzione e dei dirigenti. Nel 2010 fu costituita Gesam Energia spa, controllata al 100% da Gesam spa, per le attività del Comune di Lucca di pubblica illuminazione, gestione calore e per dare il via al progetto S.IN.E.R.G.O. (Servizio Integrato Elettrico Rinnovabili e Gestione Ottimizzata); inoltre per produrre energie rinnovabili furono costruiti campi fotovoltaici nel territorio di Porcari con investimenti di circa 12 milioni di euro. Sempre nel 2010 fu costituita la Polo Energy spa controllata al 90% sempre dalla Gesam spa che progettò e realizzò presso il Polo Fiere di Sorbano due parcheggi con due impianti fotovoltaici integrati su pensiline. Negli anni precedenti (2008-2009) fu adottato il Codice Etico dell’azienda che fra le altre cose istituiva la Giornata Gesam : un giorno che ogni anno veniva dedicato alla solidarietà, all’ambiente e ad approfondimenti normativi nel 2010 fu redatto il primo Bilancio di Sostenibilità: era l’attività di rendicontazione del Gruppo affiancato da un processo di coinvolgimento degli Stakeholder, dei Dipendenti, delle Istituzioni per la diffusione dei risultati e degli obbiettivi , delle esigenze e delle aspettative in trasparenza di tutti i coinvolti , cittadinanza compresa.. In quel periodo ci furono molte iniziative, fu quindi una svolta importante del Gruppo condivisa e partecipata con entusiasmo nel proprio interno aziendale che con l’amministrazione Favilla trovò condizioni ideali per l’innovazione, la ricerca e lo sviluppo. La speranza e la certezza era che tutto continuasse accrescendo il patrimonio del Gruppo, del Comune e dei Lucchesi, creando nuove opportunità, nuovi investimenti e nuovi posti di lavoro ma così non è stato: l’amministrazione Tambellini ha ridotto il Gruppo Gesam ad una semplice azienda delle reti di distribuzione del servizio gas e senza prospettive, senza progettualità e senza strategie con personale ridotto a 40 dipendenti; dalla vendita della Gesam Gas hanno ricavato circa 16 milioni e cosa ne faranno se non che dividerseli ? Oggi Gesam Reti è controllata da L.H.(Comune)per 56,71% - Toscana Energia per 42,96 e da Capannori per 0,33- Così ridimensionata il Gruppo non esiste più.

Diversi anni fa ci fu un titolo sui giornali locali “Toscana Energia di Gesam ne farà un boccone” …….ci siamo vicini.

Claudio Riccardi - inviato in data 17/04/2019 alle ore 13.06.42 - Questo post ha 3 commenti

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
COMMENTI
- vendita Gesam gas - da Anonimo - inviato in data 08/05/2019 alle ore 15.42.49
Intanto Lucca e i Lucchesi vendendo la Gesam gas hanno perso la gestione di un patrimonio di circa 25 milioni di euro e poi gli utili che ogni anno rendevano più di un milione di euro.
La Gesam inoltre è stata ridotta ad una semplice azienda della distribuzione del gas di poco peso al confronto del socio Toscana Energia che aspetta il momento giusto, di debolezza , per farne un boccone e così da un Gruppo che fatturava oltre 70 milioni di euro e dava più 2/2,5 milioni di utili al comune di Lucca i Lucchesi rimarranno con un pugno di mosche in mano: grazie Tambellini e compagni......Già a proposito ancora non si sa che fine faranno i soldi della vendita ...forse le campagne elettorali ??


---------------------------------------
- Clamorose ed eventuali in arrivo! - da Anonimo - inviato in data 08/05/2019 alle ore 13.03.23
Come prevedibile, nonostante esposti alla Procura finiti in non si sa bene quali cassetti (cioè si sa ma non si può dire altrimenti si è denunciati), è successo ciò che qualcuno potrebbe definire 'inevitabile' quando a condurre certe trattative sono taluni individui abituati non tanto a rispettare le leggi, ma piuttosto ad NON rispettarle sapendo di restare impuniti, forti della loro appartenenza ad una elitaria e quantomeno discutibile classe di potere.
Attendete quindi fiduciosi e speranzosi: a breve un intervento da parte degli organi preposti finalmente ci illuminerà su certe operazioni a dir poco spregiudicate che per poter essere realizzate oramai seguono percorsi che, se e come si vedrà, più che tortuosi potranno anche essere definiti criminali.
Parafrasando 'nessun dorma' , qualcuno a Lucca non sta dormendo davvero!



---------------------------------------
- Fava. - da Anonimo - inviato in data 17/04/2019 alle ore 14.08.36
Ci pensa Fava vai, ... ada troiaio...

---------------------------------------
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it