Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
giovedì 19 settembre 2019  
  ...in Toscana Altopascio - Porcari -Capannori amare gli animali Attualità Attualità & Humor Bon Appetit Comunicati Stampa Cultura Degrado lucchese Garfagnana La Tradizione Lucchese  
  l'Altra Stampa Mediavalle Necrologi Politica Racconti Lucchesi Satira Società Spettacolo Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Oltre al divieto dei risciò gestire anche il traffico di auto nel centro storico

Oltre al divieto dei risciò, l’amministrazione gestisca anche il traffico di auto nel centro storico

LUCCA – “Condividiamo il divieto dei risciò poiché rappresentano senza dubbio un pericolo per pedoni e bambini e sicuramente un intralcio nelle strette vie del centro storico, ma parallelamente chiediamo che sia gestito quanto prima anche l’annoso problema della viabilità nel centro città, da sempre mal gestito e causa di ingorghi e quotidiani.

Commenta così Fratelli d’Italia di Lucca il divieto di transito dei risciò (cioè i velocipedi a tre o quattro ruote) sulla passeggiata delle mura e in tutto il centro storico per 60 giorni, ovvero fino al 10 agosto p.v.

Non critichiamo il divieto in sé, che condividiamo e che, ricordiamo, era stato introdotto anche dall’attuale segretario provinciale di FdI Marco Chiari quando era assessore, quanto piuttosto il fatto che occorre intervenire quanto prima anche nella gestione del traffico in centro città.

Pochi vigili presenti, traffico mal gestito (sia di auto che di camion) e poco tutelato, scarsi controlli e informazioni, insomma, siamo di fronte alla più totale anarchia degli automobilisti.

E’ inutile vietare i risciò quando poi viene lasciata la possibilità alle auto, ai camion, ai corrieri e così via di entrare e uscire quando vogliono, senza una regolamentazione oraria. Invito il sindaco e l’assessore di competenza di informarsi su come gestiscono le altre città questo problema: tutte prevedono una determinata restrizione oraria oltre la quale non si può accedere con le autovetture nei centri storici, che diventano isole pedonali.

Siamo dell’idea – concludono - che la gestione di questa importante criticità vada modificata: va bene il divieto dei velocipedi, però non si può nel contempo lasciare il centro storico nel caos più totale”.

Redazione - inviato in data 14/06/2019 alle ore 19.00.47 - Questo post ha 1 commenti

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
COMMENTI
- COMUNICATO DEMENZIALE - da Anonimo - inviato in data 15/06/2019 alle ore 1.31.49
.....'....tutte (le città NDR)prevedono una determinata restrizione oraria oltre la quale non si può accedere con le autovetture nei centri storici, che diventano isole pedonali..'. Che si deve dedurre da questa frase???

Si deve dedurre che oggi a Lucca TUTTI possono accedere al centro in auto a qualsiasi ora??

Oppure, dato che ci sono i varchi e che in centro a qualsiasi ora ci possono entrare solo i RESIDENTI, che in certe fasce orarie NEANCHE I RESIDENTI dovrebbero (secondo FdI) entrare in auto in centro??

FdI ci spieghi quali sono, in pratica, le ulteriori restrizioni all'accesso in centro che essa propone. Così non ci si capisce un tubo in quel che volete!!!!!!


---------------------------------------
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it