Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
mercoledì 19 febbraio 2020  
  ...in Toscana Altopascio - Porcari -Capannori - Montecarlo Attualità Attualità & Humor Bon Appetit Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Lucca come la vorrei Mediavalle Necrologi Politica Racconti Lucchesi Satira Società Spettacolo Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Torna Altopascio Delivery Care

Torna Altopascio Delivery Care: spesa, bollettini, medicinali e libri a casa tua per stare vicini alle persone che hanno maggiore bisogno e tutelarle dal caldo

Altopascio, 2 luglio 2019 – Un tocco di attenzione, cura e amore verso le persone più fragili della comunità, come anziani e non autosufficienti, per supportarle ed evitare la loro esposizione alle alte temperature. È ripartito nella sua versione estiva Altopascio Delivery Care, il servizio di consegna a domicilio di spesa, libri, farmaci, giornali e bollettini, completamente gratuito, messo a disposizione dall’amministrazione D'Ambrosio e sviluppato con la Misericordia di Altopascio. Il progetto terminerà il prossimo 30 settembre ed è rivolto a persone sole sopra i 75 anni; over 60 non autosufficienti; nuclei familiari composti da ultra-sessantenni conviventi invalidi o portatori di handicap; persone colpite da handicap fisici o psichici o che si trovino, anche temporaneamente, impossibilitati a provvedere in autonomia agli acquisti.
«Con questo servizio abbiamo voluto essere vicini a quelle persone che hanno maggiori difficoltà nel provvedere a loro stesse, soprattutto in un periodo delicato come quello dell'estate, soprattutto in questi giorni di caldo torrido – spiegano il sindaco, Sara D'Ambrosio e l'assessore al sociale, Ilaria Sorini –. Non si tratta di un mero servizio di consegna ma anche di fornire attenzione e prendersi cura a tutto tondo dell'anziano e, più in generale, di coloro che hanno maggiore bisogno. Una comunità che cresce è una comunità che sa sviluppare coesione sociale tra i cittadini e tra generazioni, avvalendosi delle risorse preziose che ha sul proprio territorio. Per questo ringraziamo la Misericordia di Altopascio che è il braccio operativo del progetto».
Come funziona? È la Misericordia di Altopascio a gestire direttamente il rapporto con i cittadini che attiveranno il servizio, attraverso un numero di telefono dedicato, da chiamare per indicare di volta in volta le necessità. Gli interessati, però, dovranno prima contattare l'Urp, in piazza Vittorio Emanuele (0583.216455), e compilare la domanda di partecipazione (scaricabile anche dal sito del Comune www.comune.altopascio.lu.it): qui verrà consegnato un biglietto riportante informazioni sul servizio e, soprattutto, il numero telefonico da contattare per procedere con l'attivazione. Il requisito della non-autosufficienza o dell’handicap dovrà essere dimostrato allegando alla domanda il relativo verbale di riconoscimento, mentre per coloro che sono colpiti da handicap fisici momentanei, sarà sufficiente la richiesta del medico di famiglia.
I volontari della Misericordia che si presenteranno a casa, saranno ben riconoscibili dalla divisa e avranno un tesserino nominativo.

Redazione - inviato in data 02/07/2019 alle ore 19.24.27 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
 
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it