Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
domenica 9 agosto 2020  
  ...in Toscana Altopascio Porcari Capannori Montecarlo Attualità Attualità & Humor Bon Appetit C.N.A. Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Elezioni 2020 Emergenza COVID19 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Lucca come la vorrei Lucca Curiosa Mediavalle Necrologi Pescia - Valdinievole Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Satira Società Spettacolo Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
C'È MUSICA NEGLI SCAVI ARCHEOLOGICI DI BADIA POZZEVERI

L'area archeologica di Altopascio si apre ai visitatori per una serata tra musica e storia. Previste anche visite guidate del sito

Altopascio, 22 luglio 2019 - Una serata di musica e spettacolo in un luogo fuori dal comune. Domani (martedì 23 luglio) a partire dalle 21, l'area degli scavi archeologici dell'Abbazia di Badia Pozzeveri ospiterà 'C'è musica negli scavi', uno spettacolo-esibizione in cui il fascino della storia si unirà alla magia della musica in uno scenario particolare e molto suggestivo. La serata sarà a ingresso libero e, a partire dalle 20, sarà possibile partecipare alle visite guidate nel sito archeologico accompagnati dagli archeologi che lavorano agli scavi.

Gli scavi di Badia Pozzeveri tornano ad arricchire il programma del 'Luglio altopascese' offrendo al pubblico uno scenario davvero incantevole per una serata diversa ma di grande interesse a cavallo tra arte e storia. Lo scavo di Badia Pozzeveri, arrivato quest'anno alla nona edizione, è un sito archeologico di grandissima rilevanza. L'area infatti richiama ogni anno decine di studenti provenienti da tutta Europa e dal Nord America, interessati ad apprendere le tecniche di scavo archeologico e di studio dei resti umani antichi.

L'area di Badia Pozzeveri è molto importante perché costituisce la prima fieldschool internazionale sorta in Italia per la didattica dello scavo antropologico di sepolture. Dallo studio di quest'area si ricavano informazioni fondamentali per la ricostruzione dello stile di vita della popolazione medievale toscana. Lo scavo, svolto su concessione ministeriale e sede di diversi progetti di ricerca di livello internazionale, è organizzato dal Comune di Altopascio e dalla divisione di Paleopatologia dell'Università di Pisa sotto la direzione scientifica del dottor Antonio Fornaciari. Un patrimonio per tutta la comunità altopascese e, più in generale, per tutta la Piana di Lucca che domani sera si aprirà anche ai non addetti ai lavori per farne scoprire il fascino e la magia.

Redazione - inviato in data 22/07/2019 alle ore 14.32.00 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
 
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it