Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
martedì 14 luglio 2020  
  ...in Toscana Altopascio - Porcari -Capannori - Montecarlo Attualità Attualità & Humor Bon Appetit C.N.A. Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Elezioni 2020 Emergenza COVID19 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Lucca come la vorrei Lucca Curiosa Mediavalle Necrologi Pescia - Valdinievole Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Satira Società Spettacolo Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
.

Il vicesindaco Fanucchi non ci sta: “Attaccato senza motivo, è la minoranza che deve fornire spiegazioni ai cittadini”

“Ringrazio il consigliere Giannoni per avermi tirato in ballo nell’unico consiglio comunale in cui non ero presente per motivi istituzionali. Sappia però di aver fallito obiettivo: non sono io a dover dare spiegazioni ai cittadini, semmai spetta al suo gruppo farlo”.

Il vicesindaco Franco Fanucchi non usa mezzi termini. “La “querelle” sull’associazione La Bussola, oggetto di una comunicazione del presidente del Consiglio Francesca De Toffol nella seduta del 31 ottobre scorso - continua - nasce dalla necessità di fare chiarezza su un comportamento ritenuto quanto meno inopportuno da parte del gruppo di minoranza. I fatti. Nel consiglio del 27 settembre il consigliere Della Nina ha presentato una mozione in cui si invitava il Comune a organizzare un corso di autodifesa dedicato alle donne. La maggioranza, dopo aver ottenuto di inserire nel testo alcune modifiche e integrazioni, ha sostenuto la proposta che è passata all’unanimità. Sette giorni dopo - aggiunge Fanucchi - all’ufficio sport è arrivata la richiesta da parte dell’associazione “La Bussola”, la cui presidente e legale rappresentante è la consigliera di opposizione Barbara Pisani e il capogruppo Giannoni uno dei fondatori, in cui si chiede l’affidamento dell’incarico a fronte di un contributo di 1500 euro. Il funzionario ha quindi avvisato la De Toffol, nella sua qualità di consigliera delegata alle Pari Opportunità, segnalando un possibile elemento di inopportunità nel concedere tale servizio all’associazione La Bussola senza prima effettuare una ricognizione esplorativa con altri soggetti interessati a svolgerlo. La De Toffol ha quindi informato il consiglio nella prima seduta utile, quella del 31 ottobre. Ebbene, prosegue il vicesindaco, credo senza tema di smentita che sia la prima volta che in Comune arriva una richiesta di contributo da parte di una associazione che fa capo ad un consigliere comunale. Di qui, le perplessità espressa dagli uffici”.

“Quel che poi lascia di stucco - dice ancora Fanucchi - è il modo in cui ha reagito in consiglio il gruppo di opposizione, che per bocca di Giannoni prima e Favilla dopo ha sostenuto in aula di non vedere nulla di male in una richiesta del genere. Eppure, appare sin troppo evidente che qualcosa non torni. E per non farsi mancare niente, il consigliere Giannoni mi ha tirato in ballo in qualità di affiliato all’associazione Torretta Bike, mettendo le due cose in relazione. Ebbene sì, sono un appassionato di bicicletta e da anni partecipo alle attività di questa associazione, per la quale non ricopro alcuna carica se non quella di membro del consiglio direttivo essendomi dimesso dalla carica di presidente poco dopo la mia elezione in Consiglio Comunale. L’associazione, come tante altre, ha ricevuto in passato contributi dal Comune per la sua attività ventennale di promozione dello sport, presentando adeguata documentazione sulla base di un regolamento approvato a suo tempo dal Consiglio e, se non sbaglio, sottoscritto anche dalla minoranza. Si tratta - conclude Fanucchi - di un accostamento improprio e fortemente lesivo della mia persona e di un’associazione che da anni svolge un servizio al paese, servizio che la Bussola deve ancora dimostrare di saper fare'.

Redazione - inviato in data 07/11/2019 alle ore 8.10.25 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
 
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it