Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
mercoledì 15 luglio 2020  
  ...in Toscana Altopascio - Porcari -Capannori - Montecarlo Attualità Attualità & Humor Bon Appetit C.N.A. Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Elezioni 2020 Emergenza COVID19 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Lucca come la vorrei Lucca Curiosa Mediavalle Necrologi Pescia - Valdinievole Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Satira Società Spettacolo Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Sul Leccio torna l’inviato del Tg3

Sul Leccio torna l’inviato del Tg3, l’amministrazione lancia l’ennesimo appello al Governo: il progetto definitivo è pronto, ora da Roma si sblocchino le risorse

L’inviato del Tg3 Jacopo Cecconi è tornato a Porcari un anno dopo, per verificare lo stato di avanzamento dei lavori di messa in sicurezza di un tratto dell’argine destro del Rio Leccio. Era il 24 novembre 2018 quando, di fronte alle telecamere Rai, il sindaco Leonardo Fornaciari e l’assessore all’assetto idrogeologico Franco Fanucchi avevano lanciato l’appello al governo: sbloccate i fondi già stanziati per Porcari, necessari a mettere definitivamente in sicurezza quel tratto di argine con un sofisticato sistema di palancole.




Ad oggi il finanziamento (circa 2 milioni di euro) è ancora fermo a Roma. “Per quel che ci compete - ha ribadito ai microfoni di Rai3 Fanucchi - abbiamo invece completato i passaggi necessari, grazie anche alla buona volontà di Consorzio di Bonifica e Genio Civile di Pisa. Grazie ai 60 mila euro messi a disposizione dalla Regione il progetto sono stati eseguiti i sondaggi ed è stato completato il progetto esecutivo. Ora attendiamo che il nuovo governo sblocchi tutte quelle risorse che erano state allocate per mettere in sicurezza zone del territorio più esposte a rischi idrogeologici”.




“L’ultima settimana è stata molto difficile - aggiunge il sindaco Fornaciari - perché caratterizzata da un’allerta meteo dietro l’altra. Il bilancio ad oggi è positivo, soprattutto perché l’opera di prevenzione che ha interessato tutto il nostro reticolo idraulico ha dato i frutti sperati. Tuttavia - conclude il sindaco - l’intervento sul Leccio non è più rinviabile perché su quel tratto di argine crollato nel 2016 è stato compiuto un intervento provvisorio in attesa della messa in sicurezza definitiva. Con il progetto noi ci siamo, adesso tocca al Governo centrale fare la sua parte”.

Redazione - inviato in data 22/11/2019 alle ore 19.10.43 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
 
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it