Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
martedì 7 aprile 2020  
  ...in Toscana Altopascio - Porcari -Capannori - Montecarlo Attualità Attualità & Humor Bon Appetit Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Emergenza COVID19 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Lucca come la vorrei Mediavalle Necrologi Pescia - Valdinievole Politica Racconti Lucchesi Satira Società Spettacolo Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
“E' finito il tempo di violare”: taglio del nastro del progetto contro la violenza alle donne

Voce al silenzio. E' il titolo dell'evento che darà l'avvio al decennale progetto 'E' finito il tempo di violare' - dei poli scolastici Fermi-Giorgi e Isi Machiavelli - che si terrà sabato 14 dicembre alle 18 al Real Collegio  per portare a galla  e insistere nella fondamentale opera di  sensibilizzazione  sulla tematica della violenza di genere, con iniziative che, nei prossimi mesi,  vedranno anche il coinvolgimento delle forze dell'ordine e di tante realtà che si sono rese attivamente partecipi del nostro territorio. Si tratterà della suggestiva esibizione di due cori, uno  diretto dal maestro Cosmi della Polifonica di Viareggio e l'altro dal maestro Fazzi dell'Istituto Boccherini, sul repertorio di canti natalizi e di brani popolari e anche moderni. La performance - che sarà  presentata dagli studenti del Liceo Sportivo, Leonardo e Asia - sarà  intervallata da interventi dei referenti del progetto e autorità. Sarà presente, per la polizia di Stato, la dottoressa Cascino e l'ispettore Sodini, per il Comune l'assessore Vietina. L'evento è stato presentato stamani nella sede dell'Ufficio scolastico provinciale, presenti il provveditore, Donatella Buonriposi, il preside del polo Fermi-Giorgi Massimo Fontanelli , il responsabile della direzione territoriale Tirrenica di Banco Bpm Adelmo Lelli, le insegnanti di riferimento Tiziana Bianchini e Paola Paoli per il Fermi-Giorgi e Francesca Stefani per l'Isi Machiavelli, Gabriele Brunini per la Misericordia di Borgo a Mozzano, e in rappresentanza delle  famiglie Francesca Cardosi Carrara e Benedetta Rovai oltre a una rappresentanza di studenti del Liceo sportivo Fermi. A supportare l'iniziativa oltre al Banco Bpm è anche la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e Fondazione Campus insieme  agli sponsor: Impresa Edile   Francesconi srl,  Idrotherm 2000, Villa Trentuno, Acqua Silva, Rue Des Mille, Azienda agricola La Badiola,  Azienda vinicola Tenuta del Buonamico, Italzinc Srl.    'E' un progetto nato tragici eventi, la morte di Tania e Alessandra che vogliamo ricordare insieme a Vania e Vanessa - ha premesso la dirigente dell'Ufficio scolastico Donatella Buonriposi - . Innocenti vittime di una violenza assurda che non si deve ripetere neanche nelle forme più attenuate.  Per questo oggi variamo il  percorso del progetto 'E' finito il tempo di violare' che si avvia con il concerto di sabato 14 al Real Collegio  ma che proseguirà per l'intero anno scolastico. L'attenzione deve restare altissima su questi temi, soprattutto in questa fascia di età, più critica e volubile  per i ragazzi, anche perchè oggi c'è  anche il web, e  può essere una pistola carica. Gli episodi di stalking cibernetico in forma anonima si stanno moltiplicando in modo spaventoso. Contro i più deboli, soprattutto, quelli che appaiono 'diversi', ma anche contro i cosiddetti 'secchioni'. Il preside Fontanelli conferma: 'Basta far  circolare un'offesa su whatsapp per ottenere un effetto moltiplicatore devastante su un ragazzo di questa età. Io invito sempre a segnalare all'insegnante, che poi riferisce a me e a quel punto  prendiamo le misure del caso. Una rete che esiste anche grazie alla firma del protocollo di intesa contro il bullismo, sottoscritto da tutti gli istituti, dal tribunale dei minori, dalle forze dell'ordine'. 'Un progetto che ha la fondamentale  funzione di far prendere consapevolezza del problema ai ragazzi - hanno spiegato le insegnanti del polo Giorgi-Fermi, Bianchini e Paoli -, per questo il ringraziamento di cuore va a Banco Bpm, Fondazione Cassa di Risparmio, e tutti gli altri enti e sponsor che lo supportano'.   'Questa iniziativa si inserisce nel quadro delle attività di sostegno al tessuto sociale del territorio nel quale Banco Bpm riserva da sempre un ruolo di tutto rilievo al mondo giovanile e della scuola - commenta Adelmo Lelli, Responsabile Direzione Territoriale Tirrenica di Banco Bpm -. Abbiamo scelto di sostenere questo progetto  perché tocca i temi della violenza di genere e della cultura giovanile, temi che stanno molto a cuore alla banca, e lo fa tramite l'istituzione scolastica, creando una rete efficace di sostegno e divulgazione che è fondamentale per i ragazzi di oggi che saranno gli adulti di domani'. Un progetto che promette di crescere ancora: enti e realtà associazionistiche e del mondo sportivo del territorio sono pronte ad aderire in corsa, per lanciare il messaggio del 'no a ogni forma di violenza' ancora più forte e ancora più in alto.

Redazione - inviato in data 11/12/2019 alle ore 19.20.11 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
 
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it