Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
sabato 30 maggio 2020  
  ...in Toscana Altopascio - Porcari -Capannori - Montecarlo Attualità Attualità & Humor Bon Appetit Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Emergenza COVID19 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Lucca come la vorrei Lucca Curiosa Mediavalle Necrologi Pescia - Valdinievole Politica Racconti Lucchesi Satira Società Spettacolo Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Pescaglia, fiaccolata in attesa del Natale, festa di luce e di gioia.

Pescaglia, domenica 22, alle ore 19,30, fiaccolata in attesa del Natale, festa di luce e di gioia. Una festa che vuole richiamare il simbolo della luce, come espressione di fede, che da significato e forza all’uomo, che spesso, vive nelle “tenebre” dell’incertezza, del dubbio e di una vita provata.

La Fiaccolata partirà dall’oratorio del Carmine, posto nel cuore dell’antico Borgo di Pescaglia e raggiungerà la Chiesa Parrocchiale, transitando lungo la via di Fornastro, dove sono allestiti i “Presepi nelle Marginette”. Da alcuni anni a Pescaglia vengono realizzate diverse scene che ripropongono una lettura dei Vangeli dell’infanzia di Gesù, dall’Annunciazione alla Fuga in Egitto. Presepi vengono allestiti anche nei giardini e in angoli suggestivi del paese. L’Arcivescovo Paolo Giulietti, in occasione di questa manifestazione ha indirizzato agli “amici del Presepe” di Pescaglia, un proprio messaggio. “Nel presepe - ha scritto - viene celebrata la “carne” che il Verbo di Dio ha fatto propria, cioè la nostra umanità, con i suoi mestieri, le sue case, i suoi paesaggi, i suoi personaggi..nessuno e niente ne è escluso, a partire dai semplici e dai poveri, che detengono la maggiore rappresentanza”. Un paese che veste e s’illumina del presepe, allora non può trascurare chi soffre e chi vive nella prova. Apprezzare il presepe non si limita quindi all’estetica e alla tecnica con la quale viene realizzato, ma in un impegno a diventare più umani, in mondo dove i valori della solidarietà, dell’accoglienza e dell’amicizia, spesso sono messi in discussione. Illuminare il paese con le luci del Presepe, non è per rendere “magico” questo momento, ma per imparare a riconoscere la presenza di Cristo nella vita dell’uomo.

La fiaccolata avrà l’accompagnamento musicale di Michele Orsi e Michela Aliberti, che suoneranno i caratteristici strumenti del Natale, Cornamuse e organetto. Sulla piazza della Chiesa verranno serviti diversi prodotti gastronomici della nostra terra: mondine, necci con ricotta, castagnaccio, farro, panini caldi, torta di pepe, Vin Brûlé e altre bevande calde.

Redazione - inviato in data 21/12/2019 alle ore 10.53.45 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
 
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it