Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
martedì 28 settembre 2021  
  Altopascio Porcari Capannori Montecarlo Attualità Attualità & Humor Auto e Motori Bon Appetit C.N.A. Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Elezioni 2022 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa Lucca Curiosa  
  Manifattura tabacchi Mediavalle - Val di Lima Mondo animale Necrologi Pescia - Valdinievole - Villa Basilica Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Salute Satira Società Spettacolo Sport VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Coronavirus, zitti tutti: Medici Asl, divieto a rilasciare interviste sul virus cinese

Coronavirus, zitti tutti; Marchetti (FI): «Medici Asl Centro imbavagliati. Circolare di divieto a rilasciare interviste sul virus cinese»

Il Capogruppo regionale di Forza Italia Maurizio Marchetti denuncia: «Sul contagio serve massima informazione, e invece la direzione generale vuole cortina cinese di silenzio»

«Coronavirus: tutti zitti. Questo l’ordine impartito dalla direzione della Asl Toscana Centro a tutti i propri dipendenti, quindi compresi anche medici infettivologi e virologi specialisti, cui è stato vietato di rilasciare dichiarazioni. Così, su una materia nella quale è indispensabile massima informazione e trasparenza per consentire ai cittadini di proteggersi, invece la Asl nel cui territorio tra l’altro ricade Prato fa calare una cortina di silenzio di stampo cinese. Il divieto di parola è una misura grave»: la notizia della circolare è data dal Capogruppo di Forza Italia nel Consiglio regionale della Toscana Maurizio Marchetti.

«Si tratta di una circolare firmata dalla direzione aziendale emanata alle 10.57 del 29 gennaio scorso – riferisce Marchetti – tramite un’email avente oggetto “! Comunicazione a tutto il personale: Indicazioni per interviste e/o dichiarazioni su Coronavirus !”. L’indicazione è semplice: stare tutti zitti. “Si comunica”, scrive l’Azienda Usl Toscana Centro, il divieto di rilasciare interviste sull’argomento Coronavirus”. C’è un solo abilitato a parlare, per la Asl di Firenze, Prato e Pistoia – prosegue Marchetti – e l’Azienda lo indica con chiarezza. “Il portavoce dell’Azienda”, è stato scritto al personale, “è esclusivamente”, con la parola in grassetto, “il Dr. Renzo Berti, Direttore del Dipartimento della Prevenzione”. La circolare chiude ringraziando per la collaborazione e rivolgendo cordiali saluti».

Marchetti chiarisce: «Non è certo mia intenzione provocare allarmismi, ma trovo l’atteggiamento dell’Azienda Centro contestabile. Qui il ciaone è dato alla trasparenza e all’informazione chiara a cui i cittadini hanno diritto proprio per sentirsi seguiti, sicuri e al sicuro. Per di più nella Asl il cui territorio ospita la comunità cinese tra le più grandi d’Italia, ovvero quella che insiste tra Prato e l’hinterland fiorentino. A virus cinese, cortina di silenzio cinese? Noi non ci stiamo».

Redazione - inviato in data 11/02/2020 alle ore 13.47.54 - Questo post ha 2 commenti

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
COMMENTI
- Coronavirus... - da Anonimo - inviato in data 16/02/2020 alle ore 10.38.42
Il ragazzo non malato arrivato in pompa magna, impacchettato fosse un appestato.
E duemilacinquecento (2500) cinesi di ritorno.
Modi e ideologie da paese dei balocchi.
Si sentono sghignazzare i pinguini antartici!
Siam tre piccoli porcellin, siamo tre fratellin mai nessun ci dividerà, trallalla-lallà.


---------------------------------------
- TACI IL NEMICO CI ASCOLTA! - da Anonimo - inviato in data 11/02/2020 alle ore 17.54.39
Ordine di Xi Jin Ping.

---------------------------------------
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it