Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
giovedì 24 settembre 2020  
  ...in Toscana Altopascio Porcari Capannori Montecarlo Attualità Attualità & Humor Bon Appetit C.N.A. Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Elezioni 2020 Emergenza COVID19 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Lucca come la vorrei Lucca Curiosa Mediavalle - Val di Lima Necrologi Pescia - Valdinievole Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Satira Società Spettacolo Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Coronavirus: affonda anche la pesca,  a Viareggio 90 equipaggi in crisi

Coronavirus: affonda anche la pesca, 
A Viareggio 90 equipaggi in crisi e cattura sarde dimezzata 
Anche la pesca affonda. Dopo i fiori un altro pilastro dell’economia agricola della costa toscana è in profonda difficoltà. Le limitazioni della movimentazione di persone e merci stanno facendo diminuire le vendite e stanno azzerando le attività di ittiturismo e pescaturismo in tutta la Toscana. In crisi 90 equipaggi viareggini che da soli valgono un quarto dei 25 milioni di fatturato prodotto dal comparto in tutta la regione. A lanciare l’allarme è Coldiretti Lucca che registra un pericoloso ridimensionamento della domanda sui mercati interni ed esteri, anche per la preoccupazione che possano essere messi in quarantena i componenti dell’equipaggio delle flotte. “L’emergenza sanitaria non ha risparmiato nessun settore. - commenta Andrea Elmi, Presidente Coldiretti Lucca - Per questo Coldiretti ha chiesto l’estensione alle imprese del settore delle misure di sostegno, di esenzione e di sospensione di tasse e contributi, attraverso sgravi fiscali e contributivi con il rinvio di pagamenti, compensazioni previdenziali delle giornate di lavoro perse, oltre alla concessione di mutui a tasso zero finalizzati all’estinzione dei debiti bancari, garantiti dallo Stato direttamente o attraverso l’ISMEA e gli strumenti agevolati di accesso al credito per rilanciare l’attività di impresa attraverso nuova liquidità”.
Le catture più importanti della flotta da pesca toscana riguardano pesce azzurro, in particolare sarde ed acciughe – ricorda Coldiretti Lucca - mentre tra gli altri pesci vengono catturati naselli, triglie, sugarelli, boghe e cefali. Oltre il 25% dell'offerta nazionale di sarde proviene dall'attività di pesca esercitata in Toscana. I quantitativi dell'itticoltura regionale incidono per il 5% sulla produzione nazionale, ma scendono sotto il 2% se si considera l'acquacoltura nel complesso. Date le caratteristiche di pregio delle specie allevate il valore delle produzioni incide in misura maggiore rispetto ai volumi prodotti, con percentuali del 7% sulla piscicoltura e di quasi il 4% sull'acquacoltura totale. “I numeri – conclude Maurizio Fantini, Direttore Coldiretti Lucca - parlano chiaro e considerata l’importanza del settore Coldiretti ha chiesto al Ministero delle Politiche Agricole anche misure straordinarie di sostegno all’occupazione tramite l’immediata estensione alla pesca della CISOA o, in subordine, l’utilizzo della Cassa integrazione straordinaria in deroga e l’adozione di soluzioni di maggiore flessibilità nelle misure di gestione nazionali che, nel rispetto delle normative vigenti e in conformità con gli obiettivi della PCP e del CCNL, affidino la gestione di un plafond di giornate di pesca alla responsabile autodeterminazione aziendale”.
Coldiretti Impresa Pesca ha chiesto, infine, l’attivazione di tutti i bandi FEAMP a valere su risorse disponibili del Fondo ed esaurimento delle procedure in atto sui bandi svolti. 
Per informazioni www.toscana.coldiretti.it oppure pagina ufficiale Facebook

Redazione - inviato in data 12/03/2020 alle ore 10.47.47 -

QUANTO VALE LA TUA OPINIONE ?

Quanto vale il tuo diritto di parola ? FERMATI E RIFLETTICI UN SECONDO...
Quanto vale il tuo diritto di dire a tutti come la pensi e a ribattere e contestare le idee che non condividi ?

Oggi ci sono decine, centinaia di quotidiani on-line che ti forniscono la loro versione dei fatti, la loro visione del mondo.

LA LORO...

...qui puoi aggiungere la tua!

per saperne di più...

se vuoi continuare ad avere un giornale libero su cui puoi scrivere la tua opinione, anche in forma anonima, e leggere quella degli altri puoi farlo aiutando LA VOCE DI LUCCA con una donazione.
Quanto sei disposto a dare per avere questo tuo diritto ?

E’ possibile inviare le donazioni attraverso le seguenti modalità:

– bonifico bancario: intestato a CRISTOFANI COMUNICAZIONE presso Banco di Lucca - Sede , IBAN IT74J0324213700CC1014008372, ricordandovi di segnalare nella causale il vostro indirizzo email

– con conto paypal o altra carta di credito,

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
 
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it