Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
sabato 23 gennaio 2021  
  ...in Toscana Altopascio Porcari Capannori Montecarlo Attualità Attualità & Humor Bon Appetit C.N.A. Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Emergenza COVID19 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa Lucca come la vorrei  
  Lucca Curiosa Manifattura tabacchi Mediavalle - Val di Lima Necrologi Pescia - Valdinievole - Villa Basilica Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Satira Società Spettacolo Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
LETTERA APERTA DI FANUCCHI, Vicesindaco del Comune di Porcari

Franco Fanucchi, Vice Sindaco di Porcari e Assessore alla Protezione Civile, parla dopo l’esperienza di ieri sera (12 marzo) per le strade di Porcari con l’altoparlante che invitava i cittadini a non uscire se non per strette necessità: “Ho visto in TV la serie “Chernobyl”, questa sera mi sembrava di essere un attore di quel film. Alle 18.30 Omar, volontario della Croce Verde Protezione Civile di Porcari, mi è venuto a prendere presso la mia abitazione con una vecchia Panda 4x4 del Comune.
Il volontario, sfruttando un vecchio autoradio con un ingresso USB ha potuto utilizzare una chiavetta sulla quale avevo precedentemente registrato un messaggio per la popolazione in cui si invitavano i cittadini a restare nelle proprie case”.
Queste sono le prime impressioni che in questo momento di grande impatto emotivo hanno fatto capire subito al vicesindaco di Porcari come quel messaggio ad alto volume rimbombasse per le strade deserte del paese.
“Le persone si sono affacciate alle finestre per capire cosa stesse succedendo -spiega Fanucchi- e la nostra scelta è stata proprio mossa dalla volontà di creare un contatto con i cittadini, che hanno bisogno di sentire l’Amministrazione vicino a loro in questo momento difficilissimo”.
Conclude il vicesindaco di Porcari: “Io e Omar abbiamo vissuto due ore e mezzo di profonda emozione nascondendo i nostri stati d'animo dietro le mascherine. Con i tanti volontari della della Protezione Civile di Porcari, in 13 anni abbiamo condiviso molte emergenze: il fuoco, le alluvioni, i terremoti, molte notti insonni a combattere nemici visibili, ma mai ci saremmo immaginati di doverci confrontare con un nemico tanto invisibile quanto letale.
Possiamo dire di aver imparato una cosa importante: tutti noi, noi come comunità di Porcari, stiamo facendo la nostra parte.
Per questo motivo ringrazio i miei concittadini che con responsabilità stanno dimostrando la loro tenacia”.

Redazione - inviato in data 13/03/2020 alle ore 15.34.25 - Questo post ha 1 commenti

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
COMMENTI
- OVVERO GIRAVATE IN AUTO..... - da Anonimo - inviato in data 14/03/2020 alle ore 2.04.34
...in due?!?! Non sarebbe stato meglio dare la chiavetta al suo amico Omar e restarsene a casa? Non mi pare igienico viaggiare in due sulla stessa automobile. A meno che non si sia due persone di famiglia, che già vivono assieme tutto il giorno.

---------------------------------------
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it