Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
giovedì 13 agosto 2020  
  ...in Toscana Altopascio Porcari Capannori Montecarlo Attualità Attualità & Humor Bon Appetit C.N.A. Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Elezioni 2020 Emergenza COVID19 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Lucca come la vorrei Lucca Curiosa Mediavalle Necrologi Pescia - Valdinievole Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Satira Società Spettacolo Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Baldini, Lega: Il tema canoni di locazione e di concessione e' urgentissimo

Baldini, Lega: Il tema canoni di locazione e di concessione e' urgentissimo e va affrontato con un tavolo di mediazione alla presenza di tutte le parti.

Colgo con soddisfazione che il dibattito sui pagamenti dei canoni di locazione per le attivita' commerciali che sono costrette a stare chiuse a causa del protrarsi dell'emergenza Covid-19, come gia' rilanciato a più riprese dai vertici delle categorie economiche interessate ma anche dalla Lega, siano ormai all'ordine del giorno delle amministrazioni comunali come testimoniato dai recenti interventi dello stesso Sindaco di Pietrasanta ma anche di quello di Lucca.
Cosi' interviene Massimiliano Baldini, Capogruppo della Lega a Viareggio.
E' un tema delicato perche' coinvolge più interessi e contrapposti fra loro pero' non solo e' importante come abbiamo gia' detto ma con l'allungarsi delle chiusure, l'inizio del mese ed il sopraggiungere delle scadenze e' ovviamente divenuto urgente, urgentissimo visto che, a quanto pare, le richieste di pagamento dei canoni non e' certo sospeso o rivisto ma in atto e con contenuti immutati.
Sul piano giuridico il tema lo abbiamo gia' affrontato e sono a conoscenza che le lettere di contestazione di tanti colleghi stanno arrivando sostenendo l'applicazione delle norme di riferimento del codice civile previste per situazioni assimilabili a quella attuale ma sono convinto - continua il Capogruppo della Lega - che la questione canoni, coinvolgendo una larghissima scala di soggetti, debba essere affrontata su di un piano non contenzioso, almeno fino a quando e' possibile, e che vada istituito un tavolo di mediazione fra proprietari, concessionari, locatari, affittuari ed Amministrazione Comunale per giungere ad una soluzione di compromesso generalizzato il prima possibile.
Mediazione che non solo coinvolge il pagamento dei mesi dove le attivita' sono e rimarranno chiuse ma che deve aprire un dibattito sulla rivisitazione dell'ammontare del canone stesso, in molti casi altissimi e non più sopportabili a fronte di una stagione turistica compromessa quasi del tutto.
Anche perche' a Viareggio - e lo abbiamo gia' detto - specialmente per i canoni più onerosi, sussiste quasi sempre una correlazione diretta e collegata fra canoni di concessione e canoni di locazione e quindi lo stesso Comune non puo' rimanere estraneo a questo tema cosi' rilevante ed urgente.
Il Gruppo della Lega - conclude Massimiliano Baldini - e' consapevole di come ci sia bisogno anche per gli enti locali di un aiuto fattivo da parte del Governo senza il quale i margini di manovra sono limitati ma sollecita ancora una volta l'Amministrazione Comunale e tutti gli organi comunali a prendere in considerazione subito questi temi, tutti insieme, al fine di gestire al meglio le conseguenze, da una parte e dall'altra, di una crisi che se non controllata con equita' finirebbe per alimentare sia gli aspetti economici che quelli sociali.

Redazione - inviato in data 02/04/2020 alle ore 12.21.54 - Questo post ha 1 commenti

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
COMMENTI
- Realtà... - da Anonimo - inviato in data 02/04/2020 alle ore 14.45.18
Anche qui si ragiona come se fosse situazione ordinaria.
Qualsiasi tipo di ragionamento e conto si scontra con lo 'stato di guerra' in corso.
Nell'ultimo dopoguerra alla mia famiglia, proprio per il fatto che a cavallo della guerra, pensando di poter 'ragionare' normalmente come fosse situazione ordinaria, intraprese una vendita di un casolare, alla fine rimase un pugno di mosche.
Alcuni speculando sulla guerra, guadagnarono relativamente, altri persero.
Non è neppure detto che vada bene quello che penso io, ovvero congelamento TOTALE dello status ante.
Infatti del 'dopo' chi può sapere?
Forse il mago Zurlì.
Già a cose normali in molti hanno fatto e fanno errori di previsione catastrofici, pensate alla bolla immobiliare.
Figurarsi dopo una guerra, perché questa è una guerra!
Poi anche pensare che la finanza Pubblica possa tutto è mera ingenua illusione.
Per uscire dalla crisi mi sembra che Keynes negli anni trenta scrisse di scavare buche per poi riempirle.
Oggi con gli enormi debiti che si ritrovano tutte le amministrazioni pubbliche,
ce li vedo proprio a tirar fuori moneta e metterla nelle bottiglie da sotterrare nelle discariche!


---------------------------------------
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it