Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
lunedì 19 ottobre 2020  
  ...in Toscana Altopascio Porcari Capannori Montecarlo Attualità Attualità & Humor Bon Appetit C.N.A. Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Elezioni 2020 Emergenza COVID19 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Lucca come la vorrei Lucca Curiosa Mediavalle - Val di Lima Necrologi Pescia - Valdinievole Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Satira Società Spettacolo Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Interrogazione sulla bretella autostradale Viareggio- Lucca

Ferrara- Al Ministro delle infrastrutture e trasporti - Premesso che:
il raccordo A11-A12 è un breve tratto autostradale di soli 18 Km, la cosiddetta bretella, che si innesta a Lucca sulla A11 e, attraversando il Comune di Massarosa e le sue colline, arriva a Viareggio (LU) ove avviene il collegamento con l'autostrada A12 in direzione Genova;
la bretella Autostradale Viareggio-Lucca è nata tra gli anni '60 e '70, su percorso poi classificato 'montano', tracciato quasi interamente (oltre 2/3) su viadotti e gallerie;
la bretella è stata aperta al traffico nel 1973 e, attualmente, è a carreggiate separate a doppia corsia, ma non presenta alcuna corsia di emergenza;
detto tracciato fu realizzato con grande impatto di viadotti e gallerie. La sua realizzazione ha lasciato rilevanti ferite nel territorio collinare massarosese, patrimonio ambientale unico con terrazzamenti di olivi ultracentenari costruiti sapientemente sin dal Medioevo, comportando anche la chiusura di cave nelle frazioni di Quiesa e Bozzano, mai peraltro ripristinate a tutt'oggi dagli anni '60;
dal 1973 al 2007 detta bretella A11-A12 nel tratto Lucca-Massarosa-Viareggio era anteposta da barriere, e l'intera tratta era gratuita;
considerato che:
il primo firmatario del presente atto, a partire dal luglio 2019, più volte formalmente e informalmente ha sollecitato il Ministero in indirizzo chiedendo il declassamento del tratto autostradale A11/A12 tra Viareggio e Lucca, prima della scadenza della concessione autostradale assegnata alla Salt -Società Autostrada Ligure Toscana;
anche le tre amministrazioni comunali di Camaiore, Lucca e Massarosa hanno rivolto la medesima richiesta;
ritenuto che:
al fine di migliorare la viabilità sia locale che di connessione alle arterie principali, a giudizio dell’interrogante, risulta fondamentale attuare quanto prima il declassamento dell’arteria;
il declassamento comporterebbe la riduzione della velocità massima consentita, con effetti positivi sulla sicurezza stradale;
altresì è necessario intervenire per l’adeguamento strutturale dell’arteria alle norme di sicurezza vigenti,
si chiede di sapere:
se il Ministro in indirizzo sia a conoscenza dei fatti sopra esposti;
quali siano i motivi per cui è stato predisposto un bando di gara per l’affidamento in concessione delle attività di gestione di alcune tratte autostradali, tra cui quella in questione, pubblicato in Gazzetta Ufficiale 27 dicembre 2019, senza rispondere alle numerose sollecitazioni del territorio versiliese;
se dopo l’assegnazione del citato bando verrà comunque, come auspicato dall’interrogante, perseguita la realizzazione del declassamento (rendendo la bretella gratuita) dato che il suddetto tratto non è a norma, in quanto privo di corsia d’emergenza, rappresentando un pericolo per gli automobilisti come diversi episodi possono tristemente attestare.

Redazione - inviato in data 19/05/2020 alle ore 19.00.24 - Questo post ha 1 commenti

QUANTO VALE LA TUA OPINIONE ?

Quanto vale il tuo diritto di parola ? FERMATI E RIFLETTICI UN SECONDO...
Quanto vale il tuo diritto di dire a tutti come la pensi e a ribattere e contestare le idee che non condividi ?

Oggi ci sono decine, centinaia di quotidiani on-line che ti forniscono la loro versione dei fatti, la loro visione del mondo.

LA LORO...

...qui puoi aggiungere la tua!

per saperne di più...

se vuoi continuare ad avere un giornale libero su cui puoi scrivere la tua opinione, anche in forma anonima, e leggere quella degli altri puoi farlo aiutando LA VOCE DI LUCCA con una donazione.
Quanto sei disposto a dare per avere questo tuo diritto ?

E’ possibile inviare le donazioni attraverso le seguenti modalità:

– bonifico bancario: intestato a CRISTOFANI COMUNICAZIONE presso Banco di Lucca - Sede , IBAN IT74J0324213700CC1014008372, ricordandovi di segnalare nella causale il vostro indirizzo email

– con conto paypal o altra carta di credito,

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
COMMENTI
- SCRIVETE COSE INESATTE - da Anonimo - inviato in data 20/05/2020 alle ore 2.19.28
Scrivere cose inesatte (eufemismo) nelle interrogazioni non è una bella cosa.

'.......dal 1973 al 2007 detta bretella A11-A12 nel tratto Lucca-Massarosa-Viareggio era anteposta da barriere, e l'intera tratta era gratuita;....'.

Gratuita era se si usciva a Massarosa o si andava da Massarosa a Viareggio, ma da Lucca a Viareggio (e viceversa) si pagava eccome, come da Massarosa a Lucca!

Poi scrivete anche che i viadotti hanno avuto un notevole impatto ambientale, ma lamentate la chiusura delle cave. Perché, scusate, le cave non avevano impatto ambientale???

Fate anche la poesia sul '... territorio collinare massarosese, patrimonio ambientale unico con terrazzamenti di olivi ultracentenari costruiti sapientemente sin dal Medioevo,....'.

Ehi, dico, ma pigliate per i fondelli?? Ma l'avete visto in che condizione sono la gran parte degli oliveti?? Un abbandono totale, rovi e vitalba ovunque. Il patrimonio ambientale unico è in fase di auto distruzione, altro che viadotti.


---------------------------------------
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it