Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
domenica 20 settembre 2020  
  ...in Toscana Altopascio Porcari Capannori Montecarlo Attualità Attualità & Humor Bon Appetit C.N.A. Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Elezioni 2020 Emergenza COVID19 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Lucca come la vorrei Lucca Curiosa Mediavalle - Val di Lima Necrologi Pescia - Valdinievole Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Satira Società Spettacolo Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Territorio e promozione turistica!

Promuovere un territorio non è cosa facile.
Il territorio comunale di Viareggio, che vanta una diversificata e ricca offerta di possibilità di soggiorno ed attività, siano queste culturali, folkloristiche, sportive, oltre a quelle turistico-paesaggistiche ed enogastronomiche non fa certamente eccezione.

Tutti questi elementi, fortunatamente presenti nel territorio del nostro Comune, hanno un grandissimo potenziale capace di generare ricchezza ed opportunità di lavoro, ma devono essere opportunamente valorizzati e gestiti, mettendoli finalmente al centro di una seria ed articolata promozione del territorio.

Penso, ad esempio, all’operazione di promozione e rilancio della città che poteva essere messa in atto proprio in questo anno in occasione del bicentenario della proclamazione di Viareggio a rango di città, dove attraverso una gestione turistica integrata doveva essere messa in pratica una strategia promozionale e di comunicazione attraverso pacchetti turistici tematici rappresentativi dell’identità del territorio, così da permettere agli operatori economici operanti nel territorio, di presentarsi con un’offerta turistica di qualità integrata e sostenibile.

Attuare una strategia di promozione integrata, coinvolgendo possibilmente anche i comuni limitrofi – vedi l’esempio della riviera Adriatica – è la strada maestra da percorrere per la riqualificazione e rilancio di un territorio, già di per sé estremamente vocato, che possa tradursi in nuovi e più consistenti flussi turistici.

Ma cosa rende speciale il nostro territorio?
A questa domanda non c’è un solo viareggino che non sappia rispondere.

Le peculiarità distintive del nostro territorio, le caratteristiche uniche che da sempre lo contraddistinguono e lo connotano, sono talmente tante che quasi si fa fatica a farne l’elenco.

Un primo passo è dunque partire da un’analisi delle peculiarità distintive e dell’ascolto della percezione che ne hanno i suoi abitanti e le attività imprenditoriali che, negli anni, si sono sviluppate.

Il mare, il lago con la sua palude, le pinete, il parco naturale, il carnevale, il torneo internazionale di calcio giovanile (Coppa Carnevale), i luoghi pucciniani, il Gran Teatro, le escursioni lacustri e nella palude, il trekking nel parco, il bird watching, l’enogastronomia, la cultura, la storia, l’architettura con la magnificenza dell’itinerario modernista, la cantieristica navale, il porto, la sua passeggiata a mare, il suo clima e certamente mi sto dimenticando qualcosa.

Anche solo una di queste peculiarità, potrebbe fare la fortuna di un territorio e noi di Viareggio e Torre del Lago Puccini che le abbiamo così tante come le abbiamo valorizzate e promosse fino ad ora?

Anche in questo caso direi che purtroppo basta uscire di casa e guardarsi intorno per capire.

Basta avere una qualsiasi attività, sia questa commerciale, industriale, di ristorazione o somministrazione, alberghiera o balneare e ci si rende subito conto in che stato versa dal punto di vista della promozione e valorizzazione turistica il territorio in cui viviamo.

Solo chi non vive qui oppure è politicamente prevenuto può non notare tutto ciò.

Il legame profondo con il territorio è fondamentale per il successo della pianificazione di qualsiasi azione comunicativa. Vivere il territorio e conoscerlo a fondo, con l’amore di chi ci è nato e cresciuto, e che ci abita e lavora da sempre, è una “condizio sine qua non” per una valorizzazione capace di svilupparlo e promuoverlo.

Il legame con il territorio da parte delle persone che vi abitano, delle società che vi operano attraverso varie attività e strategie di comunicazione digitale è estremamente importante perché i soggetti individuati possono diventare produttori di notevoli contenuti da diffondere, ed allo stesso tempo anche amplificatori dei messaggi definiti nella strategia comunicativa.

Perché tutto funzioni al meglio, è necessario fare sistema ed avere il “consenso territoriale”, ma soprattutto bisogna finalmente dotare il nostro bellissimo territorio di un adeguato strumento di promozione e valorizzazione turistica, improntato alla ricerca di nuovi mercati, in cui inserirsi e diventarne leader internazionali.

Se non adesso quando!

Fabrizio Biagioni

Redazione - inviato in data 10/06/2020 alle ore 10.01.15 - Questo post ha 1 commenti

QUANTO VALE LA TUA OPINIONE ?

Quanto vale il tuo diritto di parola ? FERMATI E RIFLETTICI UN SECONDO...
Quanto vale il tuo diritto di dire a tutti come la pensi e a ribattere e contestare le idee che non condividi ?

Oggi ci sono decine, centinaia di quotidiani on-line che ti forniscono la loro versione dei fatti, la loro visione del mondo.

LA LORO...

...qui puoi aggiungere la tua!

per saperne di più...

se vuoi continuare ad avere un giornale libero su cui puoi scrivere la tua opinione, anche in forma anonima, e leggere quella degli altri puoi farlo aiutando LA VOCE DI LUCCA con una donazione.
Quanto sei disposto a dare per avere questo tuo diritto ?

E’ possibile inviare le donazioni attraverso le seguenti modalità:

– bonifico bancario: intestato a CRISTOFANI COMUNICAZIONE presso Banco di Lucca - Sede , IBAN IT74J0324213700CC1014008372, ricordandovi di segnalare nella causale il vostro indirizzo email

– con conto paypal o altra carta di credito,

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
COMMENTI
- CI VORREBBERO I BORBONE!!!! - da Anonimo - inviato in data 11/06/2020 alle ore 2.19.53
Bella la fotografia invernale!! 1820, Viareggio diventa città per volere della Duchessa Maria Luisa di Borbone. Era in costruzione un magnifico palazzo ducale (mai finito e poi incredibilmente demolito dal comune di Viareggio !!!), era appena stato fatto il viale dei Tigli, con la villa dei duchi che sarebbe sorta lungo il suo percorso, era in costruzione la nuova darsena e nasceva la marineria viareggina. Con la bandiera giallo rossa del Ducato di Lucca le navi di legno costruite a Viareggio giravano il mondo. Al tempo dei Borbone iniziò la moda dei bagni di mare, che vennero regolamentati da apposita legge....

---------------------------------------
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it