Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
mercoledì 2 dicembre 2020  
  ...in Toscana Altopascio Porcari Capannori Montecarlo Attualità Attualità & Humor Bon Appetit C.N.A. Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Emergenza COVID19 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa Lucca come la vorrei  
  Lucca Curiosa Manifattura tabacchi Mediavalle - Val di Lima Necrologi Pescia - Valdinievole Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Satira Società Spettacolo Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Mascherine non sono obbligatorie se.

Se tenete la distanza di 1 metro non sono obbligatorie, seduti al bar (seduti) non sono obbligatorie, ma mi pare che si fa troppo lunga sulle mascherine additando alla maleducazione chi non le indossa o pericolo, quando non siamo in dittatura e non è possibile controllare o multare tutti.

Ci stanno dicendo che in Italia anche se ci sono contagi, dati anche dal numero maggiore di controlli, i casi in cui si finisce in Rianimazione sono pochissimi, i morti sono in calo, quindi logico che le persone siano meno impaurite. In luoghi chiusi possono servire a prevenire, ma non è che si può girare fissi in mascherina anche dove non serve e creare clima di cattiveria contro chi non la indossa e di terrore.

Se si dovesse controllare e reprimere ci vorrebbe di militarizzare il Paese intero come in dittatura, ma allora poi direbbero che manca la libertà...

Come pensate che in un regime, meno male, democratico, si stia tutti con le mascherine?..

In questo momento, in Italia le rianimazione si sono svuotate, le cure sono state aggiornate ( cortisone, eparina..), non possiamo credere di continuare a far indossare la mascherina per forza. È un caldo bestiale, non è che ci si sputa o starnutisce in viso continuamente.

Dobbiamo scegliere tra libertà con i suoi limiti o militarizzazione ipercontrolli dittatoriali.


IL VACCINARO

Anonimo - inviato in data 28/06/2020 alle ore 17.29.17 - Questo post ha 1 commenti

QUANTO VALE LA TUA OPINIONE ?

Quanto vale il tuo diritto di parola ? FERMATI E RIFLETTICI UN SECONDO...
Quanto vale il tuo diritto di dire a tutti come la pensi e a ribattere e contestare le idee che non condividi ?

Oggi ci sono decine, centinaia di quotidiani on-line che ti forniscono la loro versione dei fatti, la loro visione del mondo.

LA LORO...

...qui puoi aggiungere la tua!

per saperne di più...

se vuoi continuare ad avere un giornale libero su cui puoi scrivere la tua opinione, anche in forma anonima, e leggere quella degli altri puoi farlo aiutando LA VOCE DI LUCCA con una donazione.
Quanto sei disposto a dare per avere questo tuo diritto ?

E’ possibile inviare le donazioni attraverso le seguenti modalità:

– bonifico bancario: intestato a CRISTOFANI COMUNICAZIONE presso Banco di Lucca - Sede , IBAN IT74J0324213700CC1014008372, ricordandovi di segnalare nella causale il vostro indirizzo email

– con conto paypal o altra carta di credito,

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
COMMENTI
- Covid, Zangrillo: «A fine mese diremo addio alle mascherine» - da Anonimo - inviato in data 28/06/2020 alle ore 20.16.21

Covid, Zangrillo: «A fine mese diremo addio alle mascherine»

«Se torno indietro a 4 mesi fa, il 28 marzo è stato il giorno in cui sono stato più spaventato, mi veniva da piangere. Non sapevo dove mettere i malati. Oggi è il 28 giugno e tutti gli indicatori sono assolutamente favorevoli», ha detto Zangrillo, ospite di Lucia Annunziata a 'Mezz'ora in più', su Rai3. Quanto ai nuovi focolai in Italia, «non hanno alcun significato per me - ha sottolineato - In Florida c'è stata un'esplosione di infezione, quindi di soggetti infettati ma non malati. Anzi, la mortalità è passata dal 6,7 allo 0,4. In Italia abbiamo una serie di focolai che vanno controllati e identificati ma non equivalgono al focolaio di malattia. Ho parlato con Napoli, dove c'è stata finale coppa Italia e la paura di assembramento e non c'è un malato al Cotugno o al Monaldi».

«Non è per essere faciloni o dire che non c'è il virus - ha ribadito Zangrillo - Il virus c'è e non è mutato ma nella sua interazione con l'ospite è andato incontro, attraverso il fenomeno dell'omoplasia, a una perdita della carica rilevata in laboratorio, quindi è un'evidenza a cui corrisponde una mancanza di malattia. Non posso dire che non torni tra qualche mese ma tutti gli indicatori sono positivi». Quindi ha concluso: «Il mio dovere è dire una parola di saggezza e verità agli italiani, che come abbiamo visto sono stati martoriati da una serie di ragioni differenti e sono assolutamente disorientati e spaventati. Solo un terzo dell'Italia è veramente ripartita, ora dobbiamo ripartire con attenzione, seguendo le regole, altrimenti moriamo e non di Covid».


---------------------------------------
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it