Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
domenica 6 dicembre 2020  
  ...in Toscana Altopascio Porcari Capannori Montecarlo Attualità Attualità & Humor Bon Appetit C.N.A. Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Emergenza COVID19 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa Lucca come la vorrei  
  Lucca Curiosa Manifattura tabacchi Mediavalle - Val di Lima Necrologi Pescia - Valdinievole Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Satira Società Spettacolo Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Segnalazioni problematiche in tempo di Covid 19

Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della disciplina dei Diritti Umani segnala la crescita continua dei contagi da Covid 19; oggi si sono registrati ben 1.585 casi con 13 decessi. A neanche quattro giorni dall’apertura delle scuole, già in diversi istituti del Centro – Nord e in misura minore anche al Sud, dove ufficialmente non è ancora avvenuta la ripresa delle attività didattiche in presenza da parte dei discenti, molti studenti, famiglie e personale scolastico vivono già l’incubo della quarantena. Tanti sono gli interrogativi che spontaneamente vengono proposti dagli educatori e ruotano intorno ad un unico concetto; le misure prese basteranno, se non per conseguire un impossibile rischio zero, almeno per evitare una propagazione catastrofica del virus con l’avanzare delle stagioni più fredde? In realtà sembra che l’unico obiettivo sia quello di preservare a tutti i costi la tranquillità dei genitori che lavorano, garantendo uno “stallo” per gli adolescenti italiani e sottrarre la classe docente all’odio collettivo ingenerato da una battage mediatico fortemente denigratorio fondato su pretestuose agevolazioni di cui sarebbero stati oggetto gli insegnanti durante la scorsa primavera. Non si vuole comprendere che la scuola può diventare una bomba virale e che le casistiche dei vari studenti sono tali per cui non è applicabile un unico protocollo di sicurezza. ADHD: Comorbidità con i Disturbi del Comportamento dirompenti, del controllo degli impulsi e della condotta; autismo e altri disturbi gravi del comportamento o disabilità fisiche non possono minimamente adattarsi ai protocolli di sicurezza attuali. Ricordiamo inoltre che l’insegnante di sostegno copre al massimo 25 ore nella Scuola dell’Infanzia, 22 ore nella Scuola Primaria e 18 ore alla scuola secondaria e nell’orario rimanente lo studente è affidato al collega curriculare con le difficoltà aggiuntive delle misure di sicurezza da fare osservare a soggetti non facilmente gestibili. Il diritto allo studio e l’inclusione sono capisaldi della scuola italiana, ma ci auguriamo che qualche nodo operativo concreto venga sciolto attraverso chiarimenti reali dal CTS o dal Ministero.
prof. Romano Pesavento
Presidente CNDDU

Redazione - inviato in data 18/09/2020 alle ore 8.25.16 -

QUANTO VALE LA TUA OPINIONE ?

Quanto vale il tuo diritto di parola ? FERMATI E RIFLETTICI UN SECONDO...
Quanto vale il tuo diritto di dire a tutti come la pensi e a ribattere e contestare le idee che non condividi ?

Oggi ci sono decine, centinaia di quotidiani on-line che ti forniscono la loro versione dei fatti, la loro visione del mondo.

LA LORO...

...qui puoi aggiungere la tua!

per saperne di più...

se vuoi continuare ad avere un giornale libero su cui puoi scrivere la tua opinione, anche in forma anonima, e leggere quella degli altri puoi farlo aiutando LA VOCE DI LUCCA con una donazione.
Quanto sei disposto a dare per avere questo tuo diritto ?

E’ possibile inviare le donazioni attraverso le seguenti modalità:

– bonifico bancario: intestato a CRISTOFANI COMUNICAZIONE presso Banco di Lucca - Sede , IBAN IT74J0324213700CC1014008372, ricordandovi di segnalare nella causale il vostro indirizzo email

– con conto paypal o altra carta di credito,

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
 
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it