Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
domenica 18 aprile 2021  
  Altopascio Porcari Capannori Montecarlo Attualità Attualità & Humor Auto e Motori Bon Appetit C.N.A. Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Emergenza COVID19 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Lucca Curiosa Manifattura tabacchi Mediavalle - Val di Lima Necrologi Pescia - Valdinievole - Villa Basilica Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Satira Società Spettacolo Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
ASL Toscana: Screening dei lavoratori esposti al Sars-CoV-2

Screening dei lavoratori esposti al Sars-CoV-2

In questi giorni è stato presentato il quarto progetto di sorveglianza sanitaria alle organizzazioni sindacali, ai direttori di dipartimento, di ospedale e di Zona. Sulla scorta delle campagne effettuate ad aprile, maggio ed ottobre, il nuovo progetto aggiorna e migliora le modalità di screening, anche in base all’andamento della pandemia sul territorio e in base alle nuove strutture e strumenti a disposizione. L’organizzazione e conduzione dello screening è regolato dal nuovo protocollo aziendale 918, pubblicato su IGEA nelle pagine dedicate all’emergenza Covid.

Per gli operatori sanitari che lavorano in zone ad alta esposizione al rischio Covid, ogni 15 giorni saranno effettuati tamponi antigenici rapidi, eventualmente seguiti, in caso di esito positivo, da tamponi molecolari. Sono considerate zone ad alta esposizione, tra le altre, i reparti di malattie infettive, rianimazione, riabilitazione motoria-respiratoria Covid, le aree mediche Covid e bolle pre-covid, il pronto soccorso e il pronto soccorso pediatrico, le sale parto dei punti nascita Covid, i drive through. Rientrano in questo screening, fra gli altri, anche il personale strutturato del 118, il personale del fast-track pediatrico e ostetrico, delle Usca, dei reparti di dialisi con pazienti Covid, del day hospital oncologico e degli ambulatori di radioterapia con pazienti Covid. In totale si tratta di circa 4mila operatori.

Per gli operatori delle altre strutture sanitarie a moderata esposizione (circa 7.500 persone), il tampone rapido antigenico sarà effettuato ogni 30 giorni. Lo screening verrà progressivamente esteso al personale tecnico ed amministrativo dell’azienda sanitaria.

Ogni Direzione di Presidio Ospedaliero e Zona insieme alla medicina preventiva, con la regia dell’unità di crisi aziendale, ha organizzato le Unità Biologche che a partire da questa settimana condurranno la campagna di screening con il coinvolgimento di tutte le unità operative e funzionali. In ogni struttura interessata, alla fine dei turni notturno e mattutino, verranno organizzate sedute di esecuzione dei tamponi da parte del personale infermieristico della stessa UO/UF, secondo un calendario definito in ogni PO e Zona.

La partecipazione dei lavoratori è fortemente raccomandata.

Questo progetto, è un nuovo tassello nell’impegno costante per la sicurezza dei lavoratori e per la sicurezza dei pazienti, a cui seguirà a partire dalla fine di gennaio la campagna di vaccinazione anti-Covid.

Anonimo - inviato in data 10/12/2020 alle ore 17.48.05 - Questo post ha 2 commenti

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
COMMENTI
- Se le risulta - da Anonimo - inviato in data 11/12/2020 alle ore 12.04.32
Deve fare denuncia scritta alla prefettura

---------------------------------------
- Tamponi operatori asl - da Anonimo - inviato in data 10/12/2020 alle ore 22.16.27
Mi risulta che tutti dico tutti gli operatori sanitari e non che siano stati a contatto diretto con pazienti COVID , mi riferisco al personale che opera in pronto soccorso, trasporti , ecc ma che appartengono a quella categoria di lavoratori afferenti alle Cooperative, ecco a questi operatori di serie C NON È STATO MAI FATTO NE UN TAMPONE NE UNA PRELIEVO MOLECOLARE
DA PENALE A MIO AVVISO visto che le direzioni sanitarie , i sindacati e gli stessi dirigenti delle cooperative ne erano a conoscenza


---------------------------------------
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it