Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
venerdì 23 aprile 2021  
  Altopascio Porcari Capannori Montecarlo Attualità Attualità & Humor Auto e Motori Bon Appetit C.N.A. Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Emergenza COVID19 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Lucca Curiosa Manifattura tabacchi Mediavalle - Val di Lima Necrologi Pescia - Valdinievole - Villa Basilica Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Satira Società Spettacolo Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
tricicli con loghi del comune abbandonati o cosa?

Sindaco e assessore ci dite qualcosa di tutti questi tricicli a pedalata assistita con loghi del comune di Lucca abbandonati e fermi a cielo aperto nel cortile?..prendono solo acqua o cosa?
FaB

Anonimo - inviato in data 11/01/2021 alle ore 10.34.03 - Questo post ha 10 commenti

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
COMMENTI
- ECCO LA STORIA SIG. PREFETTO - da Anonimo - inviato in data 12/01/2021 alle ore 15.44.00
10.09.2013
Tutela dell'ambiente: la Giunta comunale ha approvato il progetto 'BIKE SHARING'
Tutela dell'ambiente: la Giunta comunale ha approvato il progetto 'BIKE SHARING'
Si tratta di un progetto ambizioso che prevede la realizzazione di ben 17 postazioni automatiche di rilascio e consegna di biciclette nel territorio del Comune di Lucca.
L'idea è nata a seguito della rilevazione effettuata dalla Regione sulla qualità dell'aria, rilevazione che portò alla redazione di una mappa delle aree a rischio. Sulla base di tale rilevazione la Regione ha destinato delle risorse al finanziamento di progetti e di interventi da realizzare nelle aree urbane, progetti che dovevano essere inseriti nei Piani di risanamento/mantenimento della qualità dell'aria, all'interno dei PAC (Piani di Azione Comunale).
Il Comune di Lucca, impegnato costantemente nella lotta all'inquinamento atmosferico, non si è lasciato sfuggire un'occasione del genere ed ha ottenuto un finanziamento per il progetto di bike sharing che ammonta ad euro 423.808,00 circa. Inoltre, un finanziamento proveniente da Metro srl integra detta somma portando l'ammontare dell'intervento ad una spesa complessiva di euro 571.868,00 .
I servizi di bike-sharing stanno riscuotendo, in Italia come all'estero, un grande successo, grazie ai vantaggi oggettivi che apportano ai cittadini, ai turisti, al traffico, e, di conseguenza, alla qualità dell'aria.
L'utente del servizio di bike sharing prende la bicicletta quando vuole, non ha timori legati ai furti, non ha attese legate agli orari dei mezzi pubblici, decide le soste ed il percorso: è padrone del proprio spostamento. L'utente paga il 'noleggio''in relazione al tempo di utilizzo. Quando arriva a destinazione, se si deve trattenere per motivi di lavoro o di svago, lascia la bicicletta in altro cicloposteggioo. Può riprenderne una successivamente, non appena deciderà un nuovo spostamento o se dovrà tornare alla base da cui è partito.
Si prevede quindi una formula organizzativa analoga a quella di altre città italiane (Milano, Torino, Brescia, Ferrara, ecc.) ed europee (Siviglia, Londra, Lione, Barcellona, Parigi, ecc.): l'utente avrà una apposita tessera elettronica che 'caricherà' e ne potrà verificare on line il credito residuo.
L'obiettivo di questo importante intervento è piuttosto ambizioso: ridurre drasticamente il traffico, soprattutto all'interno delle Mura, incentivando in ogni modo l'utilizzo delle biciclette ai pendolari, ai commercianti, ai turisti che troveranno la postazione automatica di rilascio e riconsegna collocata anche nei parcheggi scambiatori, oltre che in alcune zone del centro storico.
Il progetto inoltre ha la capacità di promuovere un'occasione di occupazione: le biciclette infatti dovranno essere sempre funzionanti e le postazioni sempre efficienti. Si prevedono controlli 3 volte alla settimana e manutenzione e lavaggio mensile delle biciclette.
In sostanza: un progetto ben congegnato, che riassume in sé tante opportunità. Opportunità di miglioramento della qualità dell'aria, di snellimento del traffico cittadino, di reperimento di nuovi posti di lavoro, di miglioramento dei tempi per gli spostamenti da parte di tutti, sia di coloro che si avvarranno del servizio di bike sharing, sia di coloro che ne beneficeranno indirettamente, perché utilizzeranno altri mezzi - possibilmente pubblici - per spostarsi, trovando le strade più libere.


---------------------------------------
- IO MI RICORDO CHE 6 O 7 ANNI FA - da Anonimo - inviato in data 12/01/2021 alle ore 15.26.18
Se uno andava a parcheggiare alla manifattura nel parcheggio interno, che era è sopraelevato( non si sa perché in quanto il piano terra era ed è inagibile per le transenne e quindi volumi non sono raddoppiati) , nel piano terraferma manifattura a destra dell'entrata si poteva assistere all' indecoroso ammasso di biciclette, alcune elettriche con il logo comunale .
Mi ricordo che il comune sotto il tambellini fece la campagna per il movimento green e la mammini che gia manifestava necessità di TXX voleva fare il nuovo anfiteatro in piazzale verdi.

Ma dove sono quelle fotografate ? Perché mi sa che sono le stesse , ma diminuite copiosamente di numero.

E in comune qualcuno deve averne l'nventario.

MA IL tAMBELLINI COSA NE DICE?
.


---------------------------------------
- si può sapere dove sono per favore? - da Anonimo - inviato in data 12/01/2021 alle ore 11.27.15
Sarebbe interessante!!

---------------------------------------
- ESEMPLARE - da Anonimo - inviato in data 12/01/2021 alle ore 2.10.43
Esemplare di come lo stato e gli enti spendono i soldi!! Tremate, con i 209 biliarsdi di Conte ne vedremo delle belle!!



---------------------------------------
- Se qualcuno ne sa qualcosa - da Anonimo - inviato in data 11/01/2021 alle ore 16.25.08
lo dice per favore? Grazie

---------------------------------------
- Andnow? - da Anonimo - inviato in data 11/01/2021 alle ore 15.23.05
Attendiamo risposte?

---------------------------------------
- per taggare le biciclette - da Anonimo - inviato in data 11/01/2021 alle ore 15.20.28
saranno dati ai vigili per andare in giro a taggare le biciclette. Lo sapremo dalla foto del sindaco con forbici che taglia il nastro di partenza della sfilata per la città

---------------------------------------
- Bellissimi!... - da Anonimo - inviato in data 11/01/2021 alle ore 15.01.02
E''tornato il gelataio?
Mi ritorna in mente il sapore del pistacchio e cioccolata, e anche quello limone e fragola.
mmmmmh! Be''mi tempi.


---------------------------------------
- 2 - da Anonimo - inviato in data 11/01/2021 alle ore 13.24.59
E due !! Quale assessore ha in mano la politica ecologista di questa amministrazione ?

---------------------------------------
- incauto acquisto ? - da Anonimo - inviato in data 11/01/2021 alle ore 13.13.45
forse li avevano comprati perche qualcuno gli aveva suggerito di cambiare lavoro e diventare gelatai. ( con tutto il rispetto per chi i gelati li sa fare bene, e qui a Lucca non ci possiamo lamentare).

---------------------------------------
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it