Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
domenica 7 marzo 2021  
  Altopascio Porcari Capannori Montecarlo Attualità Attualità & Humor Auto & dintorni Bon Appetit C.N.A. Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Emergenza COVID19 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Lucca Curiosa Manifattura tabacchi Mediavalle - Val di Lima Necrologi Pescia - Valdinievole - Villa Basilica Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Satira Società Spettacolo Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Cultura: in commissione iniziato percorso grazie alla mozione di Barsanti (Difendere Lucca)

Lucca, 12 gennaio – Una maggiore promozione e una più efficace offerta culturale e museale per la città. E’ questa la sintesi di ciò che è emerso nella commissione cultura di ieri, lunedì 11gennaio, convocata per illustrare e discutere una mozione del consigliere di opposizione Fabio Barsanti, dopo il rinvio ottenuto in consiglio.

“Sono soddisfatto del dibattito scaturito dalla mia mozione – dichiara in una nota Fabio Barsanti – che ha l’obiettivo di valorizzare le diverse peculiarità dal punto di vista storico, culturale ed economico che può vantare Lucca. Parlo dell’aviazione e del volo e dei suoi pionieri lucchesi come Lunardi e Carlo Del Prete. O come i motori, da Barsanti e Matteucci ai piloti come Balestrero, Terigi e Andretti, a cui abbiamo dato i natali o la cittadinanza onoraria. Ma Lucca è anche la città della carta, dove è presente il primo comparto industriale europeo e dove la produzione di questo prodotto rappresenta il 50% della carta italiana, e del Sigaro Toscano, eccellenza quasi totalmente lucchese, famoso nel mondo e ancorato alla storia industriale e operaia della città”.

“In questa chiave, può assumere centralità l’idea di recupero della ex Manifattura Tabacchi – prosegue il consigliere di Difendere Lucca – dove, lasciandosi alle spalle la brutta parentesi Coima, potrebbe trovare spazio il museo del Sigaro Toscano. E soprattutto uno spazio dedicato all’altra grande eccellenza: la musica. Sulla scia di ciò che a Firenze si è ottenuto con la lingua italiana attraverso il Mibact: un recupero pubblico di un grande edificio per esposizioni, mostre e aule per la didattica. Sarebbe il miglior modo per prepararci al grande evento del centenario dalla morte del maestro Puccini”.

“Vi è poi la storia della città. Su questo sarà necessario, come emerso in commissione – prosegue la nota - fare il punto su ciò che verrà realizzato all’interno di Palazzo Guinigi una volta che sarà completato il suo recupero. Affinché non si ripeta l’errore della ex Casa del Boia, Palazzo Guinigi dovrebbe ospitare un museo, interattivo, moderno e con percorsi didattici, che possa non limitarsi al Volto Santo e alla Francigena, bensì rappresentare lo spazio espositivo della storia della nostra città. Dal periodo romano al protagonismo medievale di Castruccio Castracani, passando per la Repubblica, il periodo napoleonico e la storia moderna”.

“Un lavoro, quello iniziato oggi in commissione – conclude Barsanti – che potrà portare un contributo fondamentale anche alla promozione e al coordinamento dell’offerta museale esistente, grazie ai preziosi contributi forniti dai consiglieri presenti e recepito favorevolmente da tutta la commissione”.





Fabio Barsanti
Consigliere comunale

Redazione - inviato in data 12/01/2021 alle ore 19.37.16 - Questo post ha 4 commenti

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
COMMENTI
- Barsanti - da Anonimo - inviato in data 14/01/2021 alle ore 0.03.15
O che te venuta la tosse come le pulci

---------------------------------------
- BARSANTI LASCIA STARE LA CULTURA - da Anonimo - inviato in data 13/01/2021 alle ore 16.12.18
Che non sai neanche di cosa si tratta.

L'hai lasciata in mano alle fondazioni e ai birrai che la usano per loro scopi .

Una città come Lucca avrebbe dovuto essere un punto di riferimento per tutta l'Italia.



---------------------------------------
- Beh - da Anonimo - inviato in data 13/01/2021 alle ore 12.18.17
Bene parlare di cultura. Ricordiamoci però che poi gli edifici museali hanno bisogno di una manutenzione puntuale e continua nel tempo. Sarebbe anche auspicabile studiare il territorio per evidenziare realtà già esistenti, per esempio il museo della carta di Pescia. Conseguente al museo, a suo tempo, era stato ideato anche un percorso turistico/didattico, 'La via della carta', un interessante viaggio nell'archeologia industriale, fino alle moderne strutture cartarie. Barsanti, chieda a chi di dovere dove è finito tutto il materiale che si trovava nel museo del fumetto. Materiale in gran parte cartaceo, sottoposto a rovina in presenza di umidità... Lucca città del Comics and games, non è riuscita a rendere questo abbandonato museo un luogo importante della manifestazione.
Ortica


---------------------------------------
- UN BEL MUSEO DEL SIGARO - da Anonimo - inviato in data 13/01/2021 alle ore 2.50.43
...costa solo una trentina di milioni... Chi paga??? Ma chissenefrega di chi paga!! Siamo ricchi!! Pieni di soldi. Con i 209 biliarsdi siamo a posto! Anzi, speriamo in un altro virus l'anno prossimo. Così l'Europa dovrà scucire ancora. Il virus è il trionfo del neostatalismo. Olé!!

---------------------------------------
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it