Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
mercoledì 21 aprile 2021  
  Altopascio Porcari Capannori Montecarlo Attualità Attualità & Humor Auto e Motori Bon Appetit C.N.A. Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Emergenza COVID19 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Lucca Curiosa Manifattura tabacchi Mediavalle - Val di Lima Necrologi Pescia - Valdinievole - Villa Basilica Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Satira Società Spettacolo Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
LuBeC: Le Capitali Italiane della Cultura sono 10. “Le nostre proposte finalmente realizzate”

LuBeC: Le Capitali Italiane della Cultura sono 10. “Le nostre proposte finalmente realizzate”

La proposta inviata da LuBeC è stata rilanciata dal ministro Dario Franceschini: valorizzare tutte le città candidate rimaste in lizza

“Finalmente le nostre proposte diventano realtà”: così Gaetano Scognamiglio, Presidente della Fondazione Promo PA, che da 17 anni organizza la rassegna LuBeC – Lucca Beni Culturali, commenta le affermazioni di Dario Franceschini, ministro dei Beni culturali, sul futuro del concorso “Capitale italiana della Cultura”, oggi assegnato per il 2022 a Procida.

“Dovremmo trovare un meccanismo per premiare non soltanto la città vincitrice ma anche le nove finaliste - ha affermato Franceschini -. Come ci si fregia del titolo di candidato all'Oscar, così l'essere finalista della Capitale italiana della Cultura potrebbe essere un titolo e anche un riconoscimento da parte dello Stato. Ci lavoreremo nei prossimi anni”. L'idea è che le città finaliste hanno dimostrato di saper realizzare una programmazione culturale di eccellenza.

“Siamo soddisfatti - continua Scognamiglio -, perché l’idea di considerare le città finaliste meritevoli di un titolo, a cui collegare un sostegno per i progetti che le stesse Città cercheranno comunque di realizzare, è sempre stata tra le proposte inviate al ministero al termine delle ultime due edizioni di LuBeC”.

La proposta lanciata da LuBeC è stata condivisa ovviamente dalle Città, che l’hanno rilanciata, come ha fatto Trapani e come Cerveteri che ancor prima di essere selezionata ha proposto alle altre Città di collegarsi in rete per mettere a patrimonio comune, esperienze e potenzialità promozionali.

“Effettivamente, le città candidate considerano i dossier di candidatura come programmi vincolanti nel settore Cultura e quindi è giusto che le finaliste possano essere aiutate a realizzarli “, osserva Francesca Velani, che di LuBeC è la Direttrice.

Se adottata, una simile decisione da parte del ministero dei Beni culturali potrà rendere ancora più importante la partecipazione alla prossima selezione che individuerà la Capitale Italiana della Cultura per il 2024. Per il 2023, com’è noto, il titolo è stato già assegnato in condivisione a Bergamo e Brescia, città duramente colpite dalla pandemia del 2020.

Redazione - inviato in data 18/01/2021 alle ore 16.39.07 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
 
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it