Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
venerdì 23 aprile 2021  
  Altopascio Porcari Capannori Montecarlo Attualità Attualità & Humor Auto e Motori Bon Appetit C.N.A. Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Emergenza COVID19 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Lucca Curiosa Manifattura tabacchi Mediavalle - Val di Lima Necrologi Pescia - Valdinievole - Villa Basilica Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Satira Società Spettacolo Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Pieve a Nievole “Mette in moto la Memoria” per ricordare la persecuzione degli ebrei

Il comune di Pieve a Nievole “Mette in moto la Memoria” per ricordare la persecuzione degli ebrei e lo sdegno per tutte le violenze.


Non potendo fare in presenza l’iniziativa che aveva avuto grande consenso e attenzione lo scorso anno, l’assessore alla pubblica istruzione Erminio Maraia, a nome della amministrazione comunale di Pieve a Nievole guidata dal sindaco Gilda Diolaiuti , ha organizzato comunque l’edizione 2021 di “Metti in moto la Memoria” per ricordare l’eccidio degli ebrei e testimoniare la posizione dell’ente contro ogni forma di violenza e discriminazione.


Agli studenti è stata proposta, nella mattinata di oggi ( lunedì 25 gennaio 2021) una diretta con Laura Geloni, responsabile dell'associazione nazionale ex deportati di Pisa e figlia di Italo, nato a Seravezza nel 1924 e deportato nel '44 a Mauthausen e Dachau, liberato il 29 aprile 1945 in occasione della liberazione del campo di concentramento di Dachau ad opera dei soldati americani.


L'iniziativa è stata rivolta alle classi terze della scuola secondaria di primo grado Galileo Galilei, introdotta dallo stesso assessore alla pubblica istruzione Erminio Maraia tramite un video. “Le circostanze non consentono di farlo in presenza ma vogliamo garantire continuità ai progetti della memoria, vogliamo continuare a nutrire la memoria- ha sottolineato Maraia, che lo scorso anno portò nelle classi la sua esperienza di visitatore in questi terribili luoghi con il Treno della Memoria-. Il nostro scopo è sensibilizzare le nuove generazioni affinché tutto questo non accada mai più e solo il racconto di queste atrocità è sufficiente per alimentare lo sdegno di tutti gli uomini liberi che si oppongono alla violenza e perché si coltivino i valori della democrazia, uguaglianza, tolleranza, integrazione, condivisione e rispetto degli altri. Valori che ci accompagnano nella nostra attività di amministratori e nella nostra esistenza quotidiana”.

Redazione - inviato in data 25/01/2021 alle ore 12.30.51 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
 
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it