Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
martedì 20 aprile 2021  
  Altopascio Porcari Capannori Montecarlo Attualità Attualità & Humor Auto e Motori Bon Appetit C.N.A. Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Emergenza COVID19 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Lucca Curiosa Manifattura tabacchi Mediavalle - Val di Lima Necrologi Pescia - Valdinievole - Villa Basilica Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Satira Società Spettacolo Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Settore eventi al collasso, “Dobbiamo essere chiari: abbiamo intenzione di fare qualcosa o no?”

Settore eventi al collasso, Mallegni (FI): “Dobbiamo essere chiari: abbiamo intenzione di fare qualcosa o no?”

Forza Italia c’è: se agiremo con decisione e interventi mirati possiamo salvare il Paese


“Oggi qui rappresentiamo un spaccato importante, il settore wedding ed eventi privati valeva fino a circa un anno fa un miliardo e oggi è praticamente scomparso” afferma il Senatore di Forza Italia Massimo Mallegni, in occasione della conferenza stampa in Senato per porre l’attenzione sul difficile momento che il settore degli eventi, e più in generale il turismo, sta affrontando.

“Il settore in questione, come ha specificato anche il Presidente Draghi, rappresenta il 14% del Pil, ma se si considera tutta la catena dei lavoratori che gira intorno agli eventi stessi – quindi trasporti, ospitalità, pasti e tutto il resto – si sviluppa un mercato enorme, che corrisponde al 23-24% del Pil e che oggi è completamente scomparso” continua Mallegni.

“A questo punto dobbiamo solo parlare chiaro: abbiamo intenzione di fare qualcosa o no? Non servono capriole ma semplici e seri impegni. Noi di Forza Italia ci siamo resi parte dirigente, con proposte serie e concrete ed è quello che continueremo a fare, partendo dalle istanze oggettive”.

“Quello che dobbiamo fare, oltre ad essere attenti ai bisogni del territorio ricordandosi che le nostre imprese si trovano nei Comuni e che essi non possono chiedere soldi a chi già non ne ha, è agire subito. Vanno dimenticati i codici Ateco, istituire un fondo di oltre 3 miliardi per le imprese per dare una spinta forte a questo settore, dobbiamo poi allentare – per non dire eliminare – il Decreto Dignità e reintrodurre la flessibilità nel mondo del lavoro e, ovviamente, tenere in considerazione ancora i vaucher – prosegue Mallegni – Se non facciamo tutto ciò saremo, inevitabilmente, sconfitti”.

“Noi oggi, come partiti che sostengono la maggioranza, abbiamo una grande sfida e sembra che la compagine di Governo nell’ambito del turismo e dello sviluppo economico sia centrata su persone che hanno una visione su questo punto di vista – conclude Mallegni – Noi faremo di tutto per andare in questa direzione e salvare il settore economico e turistico del paese. Forza Italia c’è, e se agiremo con decisione e interventi mirati possiamo salvare il Paese”.

Redazione - inviato in data 24/02/2021 alle ore 14.53.45 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
 
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it