Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
domenica 28 novembre 2021  
  Altopascio Porcari Capannori Montecarlo Attualità Attualità & Humor Auto e Motori Bon Appetit C.N.A. Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Elezioni 2022 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa Lucca Comics 2021  
  Lucca Curiosa Manifattura tabacchi Mediavalle - Val di Lima Mondo animale Necrologi Pescia - Valdinievole - Villa Basilica Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Salute Satira Società Spettacolo Sport VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Onorando Guazzelli, Maresciallo dei Carabinieri originario di Gallicano

Nell’avvicinarsi del 21 Marzo, Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, nell’Istituto N. Machiavelli di Lucca, Giuliano Guazzelli, Maresciallo dei Carabinieri originario di Gallicano, riemergerà dalle parole e dai ricordi di Riccardo, uno dei suoi tre figli, in collegamento online da Agrigento, dove suo padre fu ucciso il 4 aprile 1992.

---------
foto dell'aprile 2015



Giuliano Guazzelli, trasferito da giovanissimo carabiniere, nel 1954, da Gallicano in Sicilia, pur conservando i legami con la sua terra di origine, aveva formato lì la sua famiglia e, in anni di indagini tra Palermo e Agrigento, tanto determinato nella ricerca dei latitanti da essere soprannominato “il mastino”, divenne un esperto del fenomeno mafioso e dei rapporti tra mafia, politica e affari. In particolare, si occupò della cosiddetta 'Stidda', organizzazione parallela e talvolta in competizione con Cosa Nostra nell'agrigentino: così, quando fu ucciso a colpi di kalashnicov, mentre era a bordo della sua auto sulla strada Agrigento-Porto Empedocle, il suo omicidio all'inizio fu attribuito alla Stidda, per essere poi definitivamente ricondotto a Cosa nostra.




Il Presidio di Libera, intitolato al Maresciallo Giuliano Guazzelli in quanto vittima originaria della Lucchesia, ringrazia l’Istituto N. Machiavelli, con il quale ha organizzato l'incontro, nelle persone della Dirigente prof.ssa Mariacristina Pettorini e della prof.ssa Rossella Manco, molto attiva sul tema dei diritti e su quello delle mafie, che, anche quando non sparano, per molteplici vie a partire dalla corruzione, lucrano e si espandono a danno del bene comune e dei diritti, in particolare, quelli dei più deboli nella nostra società.

Redazione - inviato in data 10/03/2021 alle ore 19.08.36 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
 
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it