Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
domenica 16 gennaio 2022  
  Altopascio e Montecarlo Attualità Attualità & Humor Auto e Motori Bon Appetit C.N.A. Capannori - Porcari Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Elezioni 2022 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa Lucca Comics 2021  
  Lucca Curiosa Manifattura tabacchi Mediavalle - Val di Lima Mondo animale Necrologi Pescia - Villa Basilica Poesia Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Salute Satira Società Spettacolo Sport VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
ISI Machiavelli. “Non cadere nella rete” – lotta contro bullismo e cyberbullismo

ISI Machiavelli - Secondo appuntamento genitori e figli “Non cadere nella rete” – lotta contro bullismo e cyberbullismo


Venerdì scorso, 16 aprile 2021, sulla piattaforma on line dell’Istituto Machiavelli di Lucca e in diretta streaming, si è svolto il secondo incontro sui pericoli della rete dedicato agli alunni del biennio dell’ISI N. Machiavelli e alle loro famiglie.
Il webinar era incentrato sul patto di corresponsabilità tra le due principali agenzie educative: scuola e famiglia, in un’ottica di coinvolgimento fattivo e di consapevolezza condivisa, finalizzato alla prevenzione del fenomeno del cyber bullismo che, purtroppo, è spesso sottovalutato nonostante l’emergere di dati significativi che quantificano l’aumento dei casi soprattutto tra gli adolescenti.
La Dirigente scolastica, Prof.ssa Mariacristina Pettorini, ha illustrato le finalità dell’evento, ringraziato gli esperti di settore ed ha lasciato la parola alla Dirigente dell’USP di Lucca e Massa Carrara, Dr.ssa Donatella Buonriposi, che ha sottolineato l’importanza della presenza dei genitori all’iniziativa.
La Dr.ssa Alessandra Mercantini, pedagogista, mediatore penale, familiare e scolastico, esperto esterno del Centro Giustizia Minorile e di comunità, ha centrato il suo intervento sulle modalità di ascolto e accoglienza nei confronti delle vittime, ma anche dei bulli, in una prospettiva che tenga conto non tanto e non solo delle necessarie e prescritte ‘punizioni’ ma anche di una giustizia riparativa che favorisca e sostenga un percorso di mediazione all’interno del conflitto.
In questo senso, grazie alla sua esperienza, la Dr.ssa Mercantini ha fatto riferimento ad alcuni casi affrontati dal suo ufficio in questi anni e alle modalità di risoluzione agite per conoscere, comprendere e approfondire le cause e i meccanismi che hanno generato un comportamento aggressivo o violento nei confronti, ad esempio, di un compagno di scuola.
Nello specifico ha sottolineato l'importanza dell'educazione ai sentimenti da parte degli adulti, l'utilizzo di un ascolto attivo con un linguaggio più comprensibile per i giovani al fine di trovare vie di uscita non aumentando i sensi di colpa. 
L’Ispettore superiore Massimo Sodini, della Questura di Lucca, ha rappresentato l’indispensabile ricorso ai servizi territoriali messi in campo dalla Polizia di Stato per accogliere adolescenti e famiglie che vivono l’esperienza, spesso drammatica, di fatti dovuti al bullismo in ogni suo aspetto. Tra le azioni di prevenzione attivate dalla Polizia spicca una applicazione che si chiama YOUPOL che può essere scaricata gratuitamente sui cellulari e che offre un contatto immediato per segnalare episodi di bullismo o cyber bullismo anche in forma anonima.
La call conference ha suscitato molto interesse e partecipazione vista l’attualità della tematica e la presenza di relatori che operano da anni nella prevenzione e nella gestione di un fenomeno che presenta tutti gli aspetti di un disagio e di una sofferenza sociale che si riversano anche nei social presenti in rete.

Redazione - inviato in data 22/04/2021 alle ore 8.56.14 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
 
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it