Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
lunedì 29 novembre 2021  
  Altopascio Porcari Capannori Montecarlo Attualità Attualità & Humor Auto e Motori Bon Appetit C.N.A. Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Elezioni 2022 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa Lucca Comics 2021 Lucca Curiosa  
  Manifattura tabacchi Mediavalle - Val di Lima Mondo animale Necrologi Pescia - Valdinievole - Villa Basilica Poesia Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Salute Satira Società Spettacolo Sport VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Il punto della Virtus sui risultati dell’atletica nelle Olimpiadi appena concluse

LUCCA. Marcell Jacobs portabandiera olimpico alla cerimonia di chiusura dei Giochi olimpici di Tokyo dopo aver conquistato ben due medaglie d’oro, nei 100 metri e nella staffetta 4x100. L’Italia dell’atletica che chiude al secondo posto con cinque ori dietro solo agli Stati Uniti. Un risultato storico, al termine di un’edizione incredibile e spettacolare, che pone il nostro Paese tra le superpotenze mondiali dell’atletica leggera e che porta la firma, oltre che quella doppia di Marcell Jacobs (100 metri e 4X100), di Fausto Desalu, Lorenzo Patta e Filippo Tortu (4x100), di Gianmarco Tamberi (salto in alto), di Massimo Stano (marcia 20km maschile) e di Antonella Palmisano (marcia 20 km femminile). Ma anche di tutti quegli atleti che hanno fatto gioire ed emozionare un’intera nazione stimolando un interesse nei confronti delle discipline dell’atletica per troppi anni tiepido e sopito. Record italiano e finale nella 4x400 maschile, Zane Weir in finale nel getto del peso, Nadia Battocletti settima nella finale dei 5000 metri, Filippo Randazzo ottavo nella finale del salto in lungo, record italiano e finale mancata per un soffio nei 100 ostacoli per Luminosa Bogliolo, Alessandro Sibilio in finale nei 400 ostacoli - secondo italiano nella storia sotto i 48” -, Sara Fantini in finale nel lancio del martello, Daisy Osakue record eguagliato e finale nel lancio del disco, nella finale 3000 siepi nono posto per Ala Zoghlami e quattordicesimo per Ahmed Abdelwahed, Yeman Crippa undicesimo nella finale dei 10000. E poi ancora Anna Bongiorni uscita con onore alla semifinale dei 100 metri dopo aver centrato una qualificazione che mancava all’Italia da ben 61 anni.
Un riepilogo dei risultati dovuto e voluto da parte della Virtus Lucca che ha a cuore tutti gli atleti e non solo i propri tesserati e che ritiene sia importante tributare il giusto merito a ogni singolo sportivo, ai tecnici e alle società di atletica leggera che quotidianamente lavorano con impegno, dedizione e umile sacrificio, per la costruzione di queste soddisfazioni. Le medaglie di Marcell Jacobs hanno, nell’ambiente biancoceleste, un peso naturalmente diverso, fatto di affetto profondo, ma la Virtus Lucca, con lo spirito di condivisione che da sempre la contraddistingue, ama gioire di ogni traguardo dell’atletica tricolore. L’auspicio è quello che le Olimpiadi appena trascorse e l’entusiasmo generato possano fare da traino per le nuove leve e per la crescita dell’intero movimento sul territorio nazionale.
A questo proposito è presente sui canali ufficiali della Virtus la nuova clip con le indicazioni relative alle iscrizioni per la stagione 2021-2022.

Redazione - inviato in data 09/08/2021 alle ore 15.11.19 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
 
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it