Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
mercoledì 1 dicembre 2021  
  Altopascio Porcari Capannori Montecarlo Attualità Attualità & Humor Auto e Motori Bon Appetit C.N.A. Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Elezioni 2022 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa Lucca Comics 2021 Lucca Curiosa  
  Manifattura tabacchi Mediavalle - Val di Lima Mondo animale Necrologi Pescia - Valdinievole - Villa Basilica Poesia Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Salute Satira Società Spettacolo Sport VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Villa Basilica, Pubblicato il bando per l’alienazione del complesso immobiliare del CO.A.D.

Il 12 novembre saranno aperte le buste con le offerte segrete
 
Villa Basilica, 27 settembre 2021 – È stato pubblicato il bando per l’alienazione del complesso immobiliare del Consorzio Acque Depurazione (CO.A.D.): a causa dei tempi burocratici imposti dalla procedura, la pubblicazione è stata ritardata di circa un mese rispetto al programma originario.
Fin dall’avvio del procedimento, il Comune di Villa Basilica ha lavorato tenacemente per inserire, nel bando, specifiche condizioni a tutela dei dipendenti attualmente impiegati nell’impianto, dei cittadini e dell’ambiente. L’aggiudicatario del bando, che diverrà anche gestore dell’impianto, dovrà obbligatoriamente riassorbire tutto il personale con il medesimo contratto a tempo indeterminato, garantendo il trattamento economico, l’inquadramento e il monte ore settimanale in essere di ciascun dipendente. 
Sempre grazie all’intervento dell’amministrazione comunale, inoltre, è stata inserita una clausola che impone la continuità del trattamento dei reflui civili: il nuovo proprietario dovrà applicare ai privati tariffe non superiori a quelle deliberate dell’Autorità Idrica Toscana.
L’aggiudicatario del bando dovrà obbligatoriamente provvedere alla demolizione del termovalorizzatore, che mai è entrato in funzione e della struttura di copertura e compiere tutte le operazioni necessarie alla bonifica dell’intera area, per tutelare l’ambiente e, soprattutto, le zone limitrofe.
Un’ulteriore clausola, voluta proprio dal Comune di Villa Basilica, riguarda l’attuale gestore dell’impianto, al quale dovranno essere riconosciuti la proprietà e il valore degli impianti, dei macchinari e delle apparecchiature: dall’alienazione degli immobili, la Torrente Pescia S.p.A. riceverà circo 720 mila euro.
“Come amministrazione – spiega il vice sindaco Giordano Balllini – ci siamo subito messi a disposizione di tutti gli enti coinvolti nella procedura di alienazione per confrontarsi e vigilare insieme sulla correttezza di tutta l’operazione. Ci siamo resi disponibili a monitorare i passaggi e il periodo successivo all’aggiudicazione, perché siano rispettate tutte le condizioni inserite nel bando appena pubblicato”.
 
L’impianto sarà venduto attraverso un’asta con il metodo delle offerte segrete. Le buste contenenti la documentazione richiesta e l’offerta devono essere depositate all’ufficio del protocollo e notifiche del Comune di Pescia entro e non oltre le ore 12 del 10 novembre 2021.
La loro apertura si terrà il 12 novembre 2021, alle ore 10, presso la sede del CO.A.D., in seduta pubblica

Redazione - inviato in data 27/09/2021 alle ore 13.13.50 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
 
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it