Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
lunedì 16 maggio 2022  
  Altopascio e Montecarlo Attualità Attualità & Humor Auto e Motori Bon Appetit C.N.A. Capannori - Porcari Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Elezioni 2022 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Lucca Curiosa Manifattura tabacchi Mediavalle - Val di Lima Mondo animale Necrologi Pescia - Villa Basilica Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Salute Satira Società Spettacolo Sport Venti di guerra a oriente VERSILIA  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Chiosco “da Piero”, Difendere Lucca: “Manca la volontà del Comune di salvarlo”

Lucca, 19 ottobre - “L’amministrazione non ha il coraggio delle proprie scelte: si assuma pienamente la responsabilità di cancellare il chiosco “da Piero” e un pezzo di storia di Lucca”; interviene così il movimento Difendere Lucca sulla distruzione del chiosco fuori porta Santa Maria. “Gli assessori sui social difendono il ‘miglioramento’ per il decoro, ma pubblicamente dicono di avere le mani legate: è solo ipocrisia”.


“Quel chiosco rappresenta un luogo tipico della nostra città - continua Difendere Lucca - legato particolarmente al settembre lucchese e alla festa di Santa Croce. Distruggerlo significa cancellare una pagina di storia lucchese che ha attraversato le generazioni. E non sarà per ‘colpa’ delle leggi, ma per volontà di questa amministrazione”.


“La nostra sensazione - continua la nota - è che il Comune potrebbe salvare il chiosco. Abbiamo visto in altre situazioni gli assessori premere sulla Soprintendenza o lanciare appelli alle istituzioni di grado più elevato. In questo caso, invece, l’amministrazione si nasconde dietro un dito. Una sinistra sempre più lontana dall’anima popolare di Lucca, che vuole rimuovere il chiosco per una precisa idea di città: una sorta di bomboniera da vendere sul mercato turistico, più che una città da vivere”.


“Le mura rappresentano il limite della città vecchia - conclude la nota - non un monumento scollegato da Lucca e dalla sua gente. Il Comune dovrebbe farsi difensore del tessuto storico della città, invece di nascondersi dietro le leggi per colpirlo senza nemmeno assumersene la responsabilità. E un altro pezzo di storia viene perso per sempre”.

Redazione - inviato in data 19/10/2021 alle ore 16.38.11 - Questo post ha 3 commenti

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
COMMENTI
- si vola alto.. - da Anonimo - inviato in data 20/10/2021 alle ore 17.16.25
Prima i gabbiani, poi il chiosco abusivo.
Ci manca che prendiate posizione se è meglio il maglione a collo pari o a V e siamo a posto.


---------------------------------------
- CARI LUCCHESI, VI SIETE VENDUTI TUTTO E LA FATE LUNGA PER QUEL CHIOSCO LI'?!?!? - da Anonimo - inviato in data 20/10/2021 alle ore 1.18.28
Puccini lo avete lasciato ai viareggini, la festa della Toscana vi costringe a celebrare in modo grottesco un tiranno che non vi ha mai governato, avete distrutto una luminara antichissima con le luci a LED, eppure la trincea della lucchesità è il brutto baracchino dei bomboloni!!! Questa menata dei bomboloni basta da sola a definire la vostra ridicola pochezza! Mangiatevi i bomboloni, altro non sapete fare!!!

---------------------------------------
- Distruggiamolo, - da Anonimo - inviato in data 19/10/2021 alle ore 22.42.31
Ma quale è la soluzione alternativa proposta a Piero?
Non si deve distruggere senza ricostruire in meglio.


---------------------------------------
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it