Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
domenica 22 maggio 2022  
  Altopascio e Montecarlo Attualità Attualità & Humor Auto e Motori Bon Appetit C.N.A. Capannori - Porcari Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Elezioni 2022 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Lucca Curiosa Manifattura tabacchi Mediavalle - Val di Lima Mondo animale Necrologi Pescia - Villa Basilica Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Salute Satira Società Spettacolo Sport Venti di guerra a oriente VERSILIA  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Caccia, Fantozzi (Fdi): “Quali vantaggi offre l’istituzione dei Centri assistenza venatoria... ?

Caccia, Fantozzi (Fdi): “Quali vantaggi offre l’istituzione dei Centri assistenza venatoria per i cacciatori toscani? Comporterà aggravi economici?”
Interrogazione di Fratelli d’Italia. “Sono state informate tutte le associazioni venatorie dell’istituzione di questi Cav? Perché non si è ritenuto di far svolgere le attività dei Cav alle istituzioni regionali presenti in maniera capillare sul territorio ed in ogni provincia della Toscana, con personale adeguatamente formato?”


Lucca 25/10/2022 – “Quali vantaggi offre l’istituzione dei Centri assistenza venatoria (Cav) per i cacciatori toscani? Comporterà aggravi economici per i cacciatori? Sono state informate tutte le associazioni venatorie dell’istituzione di questi Cav?”. Lo chiede un’interrogazione di Fratelli d’Italia, firmata dal Consigliere Vittorio Fantozzi, vicepresidente della Commissione sviluppo economico e rurale. Interrogazione di cui primo firmatario è il Consigliere Gabriele Veneri, sottoscritta anche dal consigliere Alessandro Capecchi, vicepresidente della Commissione Ambiente e Territorio.


“Con l’interrogazione presentata chiediamo anche perché non si è ritenuto di far svolgere le attività dei Cav alle istituzioni regionali presenti in maniera capillare sul territorio ed in ogni provincia della Toscana, con personale adeguatamente formato? E anche perché tali attività non sono state destinate ai competenti uffici della direzione regionale -spiega Fantozzi- Con la delibera della Giunta regionale dello scorso 10 gennaio si è dato avvio al processo di selezione dei soggetti che costituiranno tali Cav, da individuare tra le associazioni venatorie e i centri di assistenza agricola (CAA), oltre a stanziare le risorse necessarie per il triennio 2022-2023-2024”.


“Tali centri di assistenza venatoria sono chiamati a svolgere attività quali il controllo degli appostamenti fissi per la caccia, l’evasione di pratiche burocratiche per l’iscrizione all’esame regionale per l’attività venatoria e la caccia di selezione, la promozione della cultura della sicurezza nell’attività venatoria, la gestione del portale per il rilascio degli anelli inamovibili per i richiami vivi per la caccia (questo solo per le associazioni venatorie). I soggetti terzi devono possedere i seguenti requisiti: le associazioni venatorie devono essere riconosciute a livello nazionale, devo possedere un'organizzazione a livello regionale toscano, capacità di organizzare il servizio in almeno ogni comune capoluogo di Provincia della Toscana, garantire la presenza di una sede fisica accessibile al pubblico dove si effettua il servizio, personale dedicato alle attività mediante l’individuazione di un soggetto gestore per ogni sede, orario di apertura garantito almeno 15 ore settimanali distribuite su 3 giorni, avere comprovata esperienza nella gestione delle istanze nel settore faunistico-venatorio. Limiti e requisiti di accesso estremamente penalizzanti per le associazioni venatorie più piccole e con meno iscritti, favorendo invece quelle più grandi e maggiormente strutturate. Si deve, al contrario, garantire la trasparenza e la massima partecipazione in questo procedimento, e scongiurare divisioni all’interno del mondo dell’associazionismo venatorio. Tutti i cacciatori contribuiscono alla difesa e al presidio del territorio e pagano le stesse tasse per l’esercizio della caccia” fa notare Fantozzi.


Redazione - inviato in data 27/01/2022 alle ore 12.34.09 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
 
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it