Home
 
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
giovedì 21 febbraio 2019  
  ...in Toscana Annunci Economici e lavoro Attualità Attualità & Humor Bon Appetit Comunicati Stampa Cultura Degrado lucchese Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Mediavalle Necrologi Politica Racconti Lucchesi Satira Società Spettacolo Sport Stravaganze VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Obiettivo dichiarato dei partigiani era instaurare la dittatura del proletariato.

Dei crimini fascisti oramai sappiamo tutto o quasi, ma cosa sappiamo del lato oscuro della resistenza, quello fatto di processi sommari, fucilazioni, fosse comuni e soldati uccisi sui letti di ospedale o prelevati dalle prigioni e freddati con un colpo alla nuca, di violenze e stupri ai danni delle ausiliarie e delle donne fasciste? Poco, molto poco.

E delle motivazioni, non sempre nobili, che hanno portato i partigiani a coprirsi il volto e a imbracciare il fucile cosa ci è fatto sapere? Praticamente nulla.

Conosciamo tutti la triste vicenda dei 7 fratelli Cervi uccisi dai fascisti (è stato perfino tratto un film), ma quanti conoscono l’altrettanto dolorosa storia dei 7 fratelli Govoni, tra cui una donna, assassinati dai partigiani perché uno di essi vestiva la camicia nera?

Si ricordano giustamente le 365 vittime della strage nazista delle Fosse Ardeatine, mentre è stata rimossa dalla storia un’altra orribile strage, quella di Oderzo dove, a guerra finita, 598 tra allievi ufficiali e militi della Guardia Nazionale Repubblicana furono fucilati dai partigiani e gettati nel Piave dopo essersi arresi e aver deposto le armi.

Di vicende come queste la storia, quella vera, ne è piena. Non è mia intenzione fare la macabra contabilità dei morti o stabilire chi maggiormente si macchiò le mani di sangue innocente, ma solo contribuire a sollevare quel velo di omertà che copre le malefatte dei vincitori e questo non per spirito di rivalsa, ma solo per amore di verità, perché solo riconoscendo gli errori del passato possiamo evitare di ripeterli in futuro.

Messi con le spalle al muro i sostenitori della mitologia partigiana, dopo aver negato per sessant’anni i crimini della loro parte, ora ammettono, a bassa voce e con evidente imbarazzo, che “in effetti qualche errore e qualche eccesso effettivamente ci furono….però” e qui incomincia la solita stucchevole tesi di comodo secondo cui da una parte, quella partigiana, c’era chi combatteva per la libertà, mentre dall’altra parte c’erano i sostenitori della tirannide nazifascista. Quindi, secondo loro, quei crimini sono pienamente giustificati dal fine.

Se dovesse prevalere questa logica qualunque crimine, anche il più efferato, sarebbe giustificato. Dipenderebbe solo dalla potenza di comunicazione e dalla forza di persuasione di chi detiene il potere.

Per motivi anagrafici non ho conosciuto il Fascismo e anch’io, come la maggior parte degli italiani, sono cresciuto a pane e resistenza avendo appreso la storia in maniera superficiale dai libri di testo, dai programmi televisivi e attraverso la cinematografia imperniata sui soliti luoghi comuni che vede i cattivi da una parte e i buoni dall’altra.

Solo che non mi sono accontentato della verità ufficiale – quella scritta dei vincitori – e ho voluto approfondire le mie conoscenze.

Il risultato è stato che man mano colmavo i miei vuoti i dubbi aumentavano. Dubbi che a tutt’oggi nessuno è stato in grado di sciogliermi.

Il primo dubbio riguarda la definizione dei partigiani quali ”patrioti e combattenti per la libertà”.

Il movimento partigiano pur essendo estremamente variegato e spesso al suo interno profondamente diviso (vedi la strage comunista di Porzus) era militarmente e, soprattutto, politicamente egemonizzato dal Partito Comunista Italiano, all’epoca diretta emanazione della Russia Sovietica da cui prendeva ordine tramite Togliatti, stretto collaboratore di Stalin, che infatti viveva in Russia.

Obiettivo dichiarato di questi partigiani – che lo ripeto erano la maggioranza e militarmente prevalenti – era quello di fare dell’Italia, una volta sconfitto il fascismo, uno stato comunista satellite dell’Unione Sovietica e di instaurare nel nostro paese la dittatura del proletariato.

Non si capisce quindi su quale base logica e storica i partigiani si possano definire tout court patrioti e combattenti per la libertà.

Se l’Italia è oggi una Repubblica 'democratica' (sul concetto di democrazia, altro grande equivoco) non è certo per merito dei partigiani, ma in virtù della divisione del mondo in due blocchi contrapposti decretata a Yalta nel ’45, da cui scaturì la nostra collocazione nel campo occidentale e la conseguente dipendenza americana.

Il contributo dei partigiani alla sconfitta tedesca fu, infatti, del tutto marginale se lo rapportiamo all’enorme potenziale bellico messo in campo dagli alleati. Le fila partigiane s’ingrossavano man mano che l’esercito tedesco si ritirava sotto l’incalzare degli angloamericani.

Gli stessi americani avevano una scarsa considerazione dei partigiani e li tolleravano solo perché facevano per loro il lavoro sporco come assassinare i gerarchi fascisti e fare attentati dinamitardi per suscitare la rappresaglia tedesca che fu quasi sempre spietata e spropositata.

Il 25 aprile del ‘45 Mussolini era a Milano e solo dopo la sua partenza per trovare la morte a Dongo il capoluogo lombardo fu “liberato” dai partigiani che si abbandonarono ad una vera e propria orgia di sangue contro i fascisti o presunti tali, compresi i loro familiari. Come testimoniano le lapidi al Campo 10 del Cimitero Maggiore di Milano che raccoglie le spoglie dei fascisti (di quelle che si riuscì a recuperare, oltre un migliaio) molti dei quali barbaramente assassinati o fucilati ben oltre il 25 aprile e dopo che ebbero deposto le armi (il canale Villoresi era rosso del sangue delle vittime, mi disse un vecchio fascista scampato alla mattanza).

Lo stesso discorso riguarda la Russia di Stalin la quale contribuì in maniera determinante alla sconfitta della Germania nazista, pagando per questo un pesante tributo di sangue, ma al solo scopo di estendere il suo dominio su tutto l’est europeo e non certo per portare in quelle sciagurate terre democrazia e libertà.

Non dimentichiamoci poi che l’Unione Sovietica fu alleata della Germania nazista fino al 1941 (patto Rippentrop-Molotov.) con la quale si spartì la Polonia due anni prima.

Particolare importante che la storiografia ufficiale nasconde – perché farebbe smontare in un sol colpo la tesi di comodo della 'lotta della democrazia contro la tirannide' – riguarda la dichiarazione di guerra di Francia e Inghilterra all’indomani dell’invasione tedesca della Polonia: fu dichiarata alla Germania, ma non alla Russia pur avendo anch’essa attaccato la Polonia alcuni giorni dopo da est. Perché? Evidentemente la Polonia fu solo un pretesto per muovere guerra alla Germania, mentre Stalin, che dopo la Polonia si apprestava ad invadere la Finlandia e ad annettersi le deboli Repubbliche Baltiche con l’assenso occidentale, era considerato già da allora un prezioso alleato, ben sapendo che questi era uno spietato dittatore, che con le sue 'purghe' aveva massacrato, deportato nella gelida Siberia e ridotto alla fame milioni di russi, molti dei quali ebrei, definiti 'nemici della rivoluzione' (ma questo evidentemente alle democrazie occidentali, America in testa, poco importava).

Il secondo dubbio riguarda la definizione di “guerra di liberazione', quando invece fu una classica e tragica guerra civile. I fascisti non venivano da Marte, erano italiani come italiani erano i partigiani.

In quei lunghissimi 18 mesi la guerra non risparmiò nessuno, attraversò le famiglie e divise i fratelli.

La guerra è una realtà tragica e quella civile lo è ancor di più, in queste circostanze gli uomini tendono a perdere la loro dimensione umana per accostarsi a quella bestiale, per cui o stendiamo un pietoso velo e consideriamo tutti i morti uguali e rispettiamo gli ideali che animarono le loro azioni giusti o sbagliati che possano apparire, oppure la storia la raccontiamo tutta e per intero, senza reticenze e convenienze politiche.

Altro grande equivoco riguarda la presunta invasione nazista dell’Italia: tedeschi non invasero l’Italia, c’erano già.

Dopo la caduta di Mussolini, avvenuta il 25 luglio 1943, il governo monarchico di Badoglio chiese aiuto all’alleato tedesco per contrastare gli anglo americani che nel frattempo erano sbarcati in Sicilia.

I soldati italiani e tedeschi si ritrovarono, quindi, a combattere spalla a spalla contro l’invasore americano fino all’8 settembre ’43, quando il Re e Badoglio, con estrema disinvoltura e lasciando allo sbando il nostro esercito, passarono armi e bagagli dalla parte del nemico, scatenando l’ira di Hitler.

Solo la nascita della Repubblica Sociale Italiana e la ricostituzione di un esercito lealista cui aderirono, secondo uno studio di Silvio Bertoldi (“Soldati a Salò” ed. Rizzoli, Milano 1995) e confermati dai libri matricola, in seicentomila (quanti fossero i partigiani è invece ancora oggi un mistero), frenò i propositi di Hitler che aveva previsto il totale smantellamento e trasferimento in Germania del nostro apparato industriale, la deportazione nei campi di lavoro e nelle fabbriche tedesche di tutti gli uomini che si fossero rifiutati di arruolarsi nella Wehrmacht e chissà cos’altro.

Le motivazione che spinsero tanti giovani ad entrare nel neo costituito Esercito Fascista Repubblicano furono diverse e non sempre nobili (come spesso accade in questi casi): il rischio di fucilazione per i renitenti alla leva, l’intento di molti militari deportati nei campi di concentramento in Germania di tornare in Italia per poi disertare, la paga e la voglia di protagonismo.

Vi aderirono anche fior di criminali, ma la stragrande maggioranza di essi lo fece per riscattare l’onore perduto e per sottrarre l’Italia alla vendetta hitleriana.

Questi giovani, uomini e donne, potevano al pari di molti loro coetanei, aspettare in qualche luogo sicuro che la tempesta passasse, oppure andare con i partigiani le cui fila s’ingrossavano man mano che i tedeschi si ritiravano e la vittoria alleata si approssimava. Potevano, ma non lo fecero.

Preferirono continuare a combattere, in divisa e a volto scoperto, per quel senso dell’onore che oggi, in epoca di consumismo e individualismo, si fatica a comprendere, consapevoli che le sorti del conflitto erano segnate e che difficilmente ne sarebbero usciti indenni.

Furono migliaia e migliaia in tutta Italia i soldati fascisti fucilati dopo la loro resa o condannati a morte dopo processi sommari, come ampiamente documentato nei libri di Gianpaolo Pansa, di Giorgio Pisanò e di Lodovico Ellena (solo per citarne alcuni).

Un capitolo a parte lo meritano le ausiliarie, giovani e giovanissime donne, tutte volontarie. Il loro tributo di sangue fu altissimo, catturate dai partigiani venivano spesso stuprate e uccise.

A guerra finita molte di loro, rapate a zero, furono costrette a passare su carri bestiame tra ali di folla inferocita, sottoposte a insulti e angherie di ogni genere.

Il terzo dubbio riguarda la modalità di lotta dei partigiani. Mentre i fascisti come abbiamo visto combattevano in divisa e a volto scoperto, inquadrati nelle divisioni dell’esercito della Repubblica Sociale Italiana o nelle varie milizie volontarie i partigiani, invece, pur potendo anch’essi vestire una divisa – essendo armati e finanziati dagli americani – e pur potendo combattere nell’esercito italiano di Badoglio secondo le regole di guerra, preferirono il passamontagna, i soprannomi e la tecnica del mordi e fuggi a base di attentati, sabotaggi e omicidi alle spalle. Tecnica sicuramente meno rischiosa per loro, ma devastante negli effetti.

Il fine era infatti quello di scatenare la rappresaglia tedesca e creare i presupposti per quella guerra civile, poi eufemisticamente definita di “liberazione”, le cui ferite ancora oggi stentano a rimarginarsi.

Sono questi i dubbi su cui mi piacerebbe si sviluppasse un sereno dibattito, scevro da pregiudizi ideologici e senza reticenze, finalizzato a capire la storia e non solo a celebrarla, come purtroppo avviene da oltre sessant’anni.


Gianfredo Ruggiero, presidente del Circolo Culturale Excalibur

tratto da https://www.varesenews.it/lettera/e-i-crimini-partigiani/

Anonimo - inviato in data 21/09/2018 alle ore 14.26.01 - Questo post ha 1 commenti

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
         
COMMENTI
- CAZZO, IMPAZZISCO, NON NE POSSO PIU'! - da Anonimo - inviato in data 22/09/2018 alle ore 1.44.35
Avete rotto con questo dibattito del menga. Si tratta di cose ormai passate alla storia. Fate i convegni di storia, discutete, scrivete libri, ma smettete di parlare di comunisti, fascisti, partigiani e nazisti sui siti e sui giornali in cui si parla di attualità! NON SE NE PUO''PIU'. Che ne direste se mi mettessi a sparare articoli sulle vicende di Carlo Lodovico di Borbone ultimo Duca di Lucca?!?!

---------------------------------------
Gli altri post della sezione : l'Altra Stampa

Come uscire dall’Euro in 5 mosse.

Come uscire dall’Euro in 5 mosse Perché occorre uscire dall’Unione Europea e come farlo salva.......
Anonimo - inviato in data 19/02/2019 alle ore 15.56.23 (Ricevuto 2 commenti)

La magistratura da sempre eversiva

Negli anni Settanta i movimenti eversivi rossi trovarono un appoggio nella magistratura. Così i pm a.......
Anonimo - inviato in data 18/02/2019 alle ore 9.56.52

Beatrice Venezi indicata da «Forbes» ..

Beatrice Venezi, lei è la più giovane direttrice d’orchestra.......
Anonimo - inviato in data 16/02/2019 alle ore 19.45.21

COLTIVAZIONE DELLA CANAPA IN USA

Nel quadro poco liberale della presidenza Trump una piccola buona notizia in controtendenza. In Ital.......
Anonimo - inviato in data 16/02/2019 alle ore 2.42.51 (Ricevuto 2 commenti)

Sanità. Lista d’attesa troppo lunga? Puoi andare dal privato paga ..

Sanità. Lista d’attesa troppo lunga? Puoi andare dal privato pagando solo il ticket Esami con.......
Anonimo - inviato in data 15/02/2019 alle ore 16.17.43

Foibe: Una testimonianza inedita sulle crudeltà dei partigiani

Costretti a ballare sopra mucchi di spine. Bruciati nelle parti intime. E ammazzati. Una lettera ine.......
Anonimo - inviato in data 13/02/2019 alle ore 16.07.47

A Briga e altri comuni tricolore italiano accanto al francese, se ..

Da https://www.corsicaoggi.com/sito/a-briga-e-altri-comuni-tricolore-italiano-accanto-al-francese-se.......
Anonimo - inviato in data 13/02/2019 alle ore 3.21.29

IN ITALIA PERICOLO TERRORISMO ANARCO COMUNISTA

Anarchici scatenati, guerriglia a Torino Scontri al corteo dei centri sociali, assalto ai bus. Qu.......
Anonimo - inviato in data 10/02/2019 alle ore 3.50.57

Foibe : Quelli dell’Anpi non capiscono un. C.. O

«Quelli dell’Anpi non contano un cazzo. Straparlano. Sono un club di trinariciuti comunisti». Giampa.......
Anonimo - inviato in data 06/02/2019 alle ore 11.50.45

Siria, l’altra faccia della medaglia contro le fake news

Siria, l’altra faccia della medaglia contro le fake news La guerra in Siria, una delle p.......
Anonimo - inviato in data 06/02/2019 alle ore 10.09.16 (Ricevuto 1 commenti)

L'AFFOSSAMENTO USA DEL TRATTATO INF (MISSILI NUCLEARI) E LE COMP ..

E noi tutti zitti nonostante saremo i primi a prenderlo sotto la coda https://www.oi tutti zi.......
Anonimo - inviato in data 03/02/2019 alle ore 11.31.13

I Motti Dannunziani

MOTTI DANNUNZIANI Mi viene da pensare che nessun arti.......
Anonimo - inviato in data 01/02/2019 alle ore 13.41.43

FERMIAMOLI!!!!!!!!!!

DA https://www.linkiesta.it/it/article/2019/01/31/ce-la-meritiamo-tutta-la-recessione-e-il-peggio-de.......
Anonimo - inviato in data 01/02/2019 alle ore 4.02.04

1997 Blocchi Navali contro Immigrati col beneplacito di Repubblic ..

1997 Repubblica Qui non era Salvini!!!!.... Allora tutto bene.....??? ..............
Anonimo - inviato in data 31/01/2019 alle ore 21.35.47

Israele non vuole gli osservatori ONU nella Palestina occupata

Così può sterminare chi e quando vuole senza scomodi testimoni. http://www.ansa.it/sito/notiz.......
Anonimo - inviato in data 31/01/2019 alle ore 11.12.55

IL più lungo e sanguinoso genocidio mai commesso nella storia uma ..

Per secoli è stata celebrata come se fosse una storia di successo per l’intero pianeta. Anco.......
Anonimo - inviato in data 27/01/2019 alle ore 13.25.54

israele: licenza di uccidere

https://www.change.org/p/la-campagna-per-l-uscita-dell-italia-dalla-nato-per-un-italia-neutrale/u/23.......
Anonimo - inviato in data 26/01/2019 alle ore 13.16.40

GINO STRADA CHIAMA “SBIRRI” I POLIZIOT ..

Chiama “sbirri” i poliziotti e il suo passato ci spiega il p.......
Anonimo - inviato in data 25/01/2019 alle ore 8.13.22

'GINO STRADA STORY'

C'è uno strano caso di 'silenzio stampa' in questo nostro gr.......
Anonimo - inviato in data 25/01/2019 alle ore 8.06.05 (Ricevuto 2 commenti)

INVASIONE DI AFRICANI IN ITALIA ?

Ed anche Briatore ha condiviso questa immagine emblema degli.......
Anonimo - inviato in data 25/01/2019 alle ore 7.54.43 (Ricevuto 1 commenti)

Il PISA : 9 Aprile 1909 è il giorno in cui tutto ebbe inizio!

In una riunione tenuta nelle vicinanze di Piazza d’Armi, un gruppo di giovani appassionati di calcio.......
Anonimo - inviato in data 25/01/2019 alle ore 6.41.48 (Ricevuto 1 commenti)

Mark Zuckerberg: il dittatore della nazione più grande al mondo

Mark Zuckerberg: il dittatore della nazione più grande al mondo Amsterdam: Peter Sunde, cofondato.......
Anonimo - inviato in data 23/01/2019 alle ore 12.52.29

Fregatura Quota 100 con penalità

Quota 100 e reddito di cittadinanza Roma, 21 gen – Quota 100 sul fronte delle pensioni e .......
Anonimo - inviato in data 21/01/2019 alle ore 14.45.00

Come era l'Europa nel 2000

Nuova Comunità Europea Come era l'Europa nel 2000? Le 4 Grandi Nazioni (Italia, Inghilterra,.......
Anonimo - inviato in data 21/01/2019 alle ore 12.49.34

NOMINATA LA NUOVA DIRETTRICE DELLA ASL ED ALCUNE SUE 'SVISTE'

MASSA. Confermata anche in appello la condanna a risarcire l’Asl della somma versata in più per il s.......
Anonimo - inviato in data 17/01/2019 alle ore 16.03.34

Se si tagliassero le spese m militari si potrebbe andare tutti in ..

E invece spendiamo milioni per fare i servi sciocchi al servizio degli americani https://www........
Anonimo - inviato in data 17/01/2019 alle ore 12.00.35 (Ricevuto 2 commenti)

Lo sfogo di un italiano Emigrato

'On. Giuseppe Civati chi Le Scrive E' un EMIGRANTE, da 47 Anni In Svizzera, Zurigo Dall'Eta' di 18 A.......
Anonimo - inviato in data 16/01/2019 alle ore 14.44.43 (Ricevuto 2 commenti)

'Ricordare Acca Larentia per dare un P ..

'Ricordare Acca Larentia per dare un Paese migliore ai nostr.......
Anonimo - inviato in data 07/01/2019 alle ore 15.53.04

06/01/2019 Per le famiglie coi figli nessun cambiamento dal G...
06/01/2019 Angelini su 'dichiararsi preliminarmente antifasci...
04/01/2019 Israele: la prepotenza fatta nazione
03/01/2019 Anno nuovo: cosa ci aspetta
02/01/2019 Fare i conti in tasca a Cgil, Cisl e Uil è un'impr...
30/12/2018 Se Muori e sei 'Fascista' sei tu Colpevole della t...
27/12/2018 La Costituzione italiana non è giuridicamente anti...
26/12/2018 Continua la lotta al Foionco Mustelide vera rovina...
(Ricevuto 2 commenti)
26/12/2018 Natale: Cosa dice la Bibbia?
(Ricevuto 1 commenti)
24/12/2018 Tapironnti crepuscolare una minaccia..
24/12/2018 I missili NUCLEARI Americani in casa nostra e que...
(Ricevuto 1 commenti)
22/12/2018 IL M5s E GLI F-35
(Ricevuto 1 commenti)
21/12/2018 Può essere salvato l’euro? (di Joseph E. Stiglitz...
20/12/2018 Il significato magico del Solstizio d’Inverno d
19/12/2018 Che succede in Europa? di Paul Krugman (Premio Nob...
(Ricevuto 1 commenti)
19/12/2018 LUCCA, UNA CITTÀ VIVA : il mio colpo di fulmine
(Ricevuto 3 commenti)
17/12/2018 Lucca : auto donata per il bimbo disabile !
17/12/2018 Come lo Swift (banche) ricattò Benedetto XVI per c...
16/12/2018 Come l'AUSTERITÀ causa disoccupazione e crisi sist...
14/12/2018 Cipollini il Re Leone di Lucca dalle Stelle alle S...
(Ricevuto 3 commenti)
14/12/2018 Non si deve, ma conviene: sosta in divieto? Quasi ...
(Ricevuto 1 commenti)
14/12/2018 Salvini, Hezbollah e dintorni
(Ricevuto 1 commenti)
13/12/2018 L’Israele di Netanyahu è il primo stato terrorista
(Ricevuto 1 commenti)
13/12/2018 Cura dei meningiomi cerebrali senza intervento chi...
12/12/2018 Con gli Hezbollah contro il Terrorismo
12/12/2018 SALVINI: «HEZBOLLAH TERRORISTA», CHE PASTICCIO
(Ricevuto 2 commenti)
11/12/2018 Tambella Sogna un posto al Senato
09/12/2018 SINDACO TAMBELLINI : ORA IL CENTRO MIGRANTI CROCE ...
(Ricevuto 2 commenti)
08/12/2018 Questo è il programma dei Gilets Jaunes
(Ricevuto 2 commenti)
07/12/2018 Sesso estremo tra dottore e infermiera, finisce in...
07/12/2018 LUCCA : 'Quello psicologo abusa di mia figlia'
06/12/2018 SPACCIO DI PERICOLOSE DROGHE AL CENTRO DELLA CROCE...
06/12/2018 STALKER dei reparti PSICHIATRICI : anche violenze ...
05/12/2018 A Lucca il film Red Land, Rosso Istria,sul dramma ...
04/12/2018 Spread, la grande menzogna:
02/12/2018 11 novembre 2018 il mondo investito da un boato mi...
02/12/2018 Marcucci story
(Ricevuto 1 commenti)
01/12/2018 I Padroni del Mondo
30/11/2018 Salvini visto da Freda
30/11/2018 Ospedale va male :colpa dei cittadini lucchesi
(Ricevuto 2 commenti)
30/11/2018 Primario del Pronto Soccorso : non portate persone...
(Ricevuto 1 commenti)
26/11/2018 MAFIA NIGERIANA SPACCIO, RITI VODOO, CANNIBALISMO ...
25/11/2018 25 novembre ricordiamo le donne vittime della viol ...
24/11/2018 Stupratori Islamici allarmi inascoltati
22/11/2018 “La contenzione fisica non è un atto terapeutico” ...
22/11/2018 QUALITA''DELLA VITA LUCCA AL 66ESIMO POSTO : PER ...
20/11/2018 Gli orrori degli immigrati : solo a Rotherham si p ...
19/11/2018 Come rendere felici un uomo ed una donna
08/11/2018 Il pericolo..FASCISTA
08/11/2018 Il mostro di Firenze una strage di Stato mai dichi ...
07/11/2018 NIGERIANI : AMANO GLI ITALIANI E SI AMANO ANCHE F ...
06/11/2018 Uno Nessuno Centomila Matteo
(Ricevuto 2 commenti)
04/11/2018 La cooperativa di babysitter di Capitol Hill.
01/11/2018 VATICANO VATICANO ma che ci fai con le ossa umane ...
(Ricevuto 1 commenti)
01/11/2018 Noto ‘dj’ di Lucca arrestato dai carabinieri : dro ...
31/10/2018 Sarà ancora possibile dire mamma e papà?..
31/10/2018 Mahdi Cristiano Allam sui Pedofilia
30/10/2018 “Essere madre è nutrire e proteggere la vera umani ...
(Ricevuto 2 commenti)
30/10/2018 Halloween : no grazie !
30/10/2018 I camerati abusivi di CasaPound: parenti e amici v ...
(Ricevuto 1 commenti)
29/10/2018 Sangue infetto : chi sono i responsabili? Potrebb ...
(Ricevuto 1 commenti)
29/10/2018 Potere al Popolo sulla morte di Desiree
(Ricevuto 2 commenti)
29/10/2018 Tredici domande a don Massimo Biancalani
(Ricevuto 1 commenti)
29/10/2018 Lucchese picchiato senza motivo da balordi tossici
(Ricevuto 1 commenti)
29/10/2018 Ora rinnegano l'Euro anche i suoi sostenitori
28/10/2018 Aspettando domani
26/10/2018 Il Motto di Don Biancalani
26/10/2018 Vu cumprà nulla ? All’asta 26 immobili della ASL
(Ricevuto 1 commenti)
25/10/2018 Ottantenne lucchese deve aspettare 8 mesi per ecog ...
25/10/2018 A questo punto perché andare a votare?
(Ricevuto 1 commenti)
24/10/2018 4 Novembre : Forza Nuova Lucca alla Marcia dei Pat ...
24/10/2018 Vescovo Ventimiglia: «C’è un piano per alterare le ...
24/10/2018 ANCORA ORRIBILE STUPRO DA PARTE DI STRANIERI IN GR ...
(Ricevuto 1 commenti)
24/10/2018 LA MAGISTRATURA ITALIANA È POLITICIZZATA
24/10/2018 Basta giudici politicizzati : lo dice l’organo ant ...
20/10/2018 Diciotti, smontata la tesi dei pm: 'Salvini non ha ...
20/10/2018 CASO BOSSETTI / GAMBIRASIO : UN LEGITTIMO SOSPETTO ...
20/10/2018 Se i cristiani non sono più il sale della terra
19/10/2018 Imprese: le nazionalizzazioni. Perché si evita di ...
19/10/2018 Massa Carrara, le carte – I carabinieri picchiator ...
(Ricevuto 1 commenti)
17/10/2018 La peggio gioventù Ultras a Lucca
17/10/2018 Il Pd è finito perché ha scelto la finanza
(Ricevuto 1 commenti)
15/10/2018 Campagna choc – STOP UTERO INAFFITTO
15/10/2018 Super premi ai Dirigenti che riescono a tagliare s ...
(Ricevuto 1 commenti)
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it