Home
 
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
giovedì 28 ottobre 2021  
  Altopascio Porcari Capannori Montecarlo Attualità Attualità & Humor Auto e Motori Bon Appetit C.N.A. Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Elezioni 2022 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa Lucca Curiosa  
  Manifattura tabacchi Mediavalle - Val di Lima Mondo animale Necrologi Pescia - Valdinievole - Villa Basilica Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Salute Satira Società Spettacolo Sport VERSILIA Vita nei Comuni  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
10 APRILE LA SOCIETA' DELLA CURA A LUCCA

IL 10 APRILE LA SOCIETA’ DELLA CURA SCENDE IN PIAZZA PER LANCIARE IL RECOVERY PLANET

IN TUTTA ITALIA E ANCHE A LUCCA - PIAZZA SAN MICHELE – ORE 17

E' in arrivo un bastimento carico di miliardi. Si chiama Next Generation EU, ma non punta verso le generazioni che verranno, né a garantire il futuro della vita sul pianeta. E' orientato da Crescita – Concorrenza – Competizione. L'esatto contrario di ciò che la pandemia ci ha insegnato: nessuno si salva da solo, siamo persone interdipendenti fra noi e con l'ambiente che ci circonda. Il governo Draghi sta predisponendo il Recovery Plan per l'accesso ai fondi europei: non si intravede alcuna inversione di rotta, nessuna conversione sociale ed ecologica della società, ma solo una modernizzazione green e digital dell’attuale modello fondato sulla predazione della natura e su una diseguaglianza crescente. E' un piano scritto da un esiguo numero di “esperti”, senza alcun dibattito pubblico ampio e partecipativo per coinvolgere la parte attiva della società, quella che si è autonomamente adoperata con mutualismo e solidarietà per sostenere chi dalla pandemia è stato precipitato nella disperazione. Serve un cambio di paradigma e un nuovo modello di convivenza: la società della cura, che sia cura di sé, delle altre e degli altri, dell'ambiente, del vivente, della casa comune e delle generazioni che verranno. E’ possibile e necessaria una fuoriuscita sociale dalla crisi.

Abbiamo bisogno di un reddito universale, che renda più forte anche individualmente i lavoratori dipendenti e autonomi sul mercato, mettendoli in grado di rifiutare lavori indecenti. Un reddito effettivamente universale costringerebbe di fatto le imprese italiane a non puntare più al contenimento della dinamica salariale, ma ad un aumento della produttività e della qualità dei prodotti. Reddito universale e lavoro di qualità in termini di diritti e garanzie per i lavoratori sono strutturalmente legati. La disoccupazione tecnologica, dovuta all’informatizzazione e robotizzazione della produzione, può essere arginata con la riduzione del tempo di lavoro a parità di salario, magari coprendo temporaneamente l’aumento dei costi per le imprese con trasferimenti statali con vincoli di destinazione. Reddito universale, lavoro di qualità in termini di diritti e riduzione del tempo di lavoro determinerebbero un rialzo della domanda aggregata e una ripresa produttiva e dell’occupazione. In particolare, l’occupazione femminile, la più danneggiata dal lockdown, deve essere incentivata da periodi di maternità prolungati e congedi parentali finanziati dalla spesa pubblica, da un effettivo assegno unico universale per ogni figlio a carico, da più efficaci servizi sociali e un migliore bilanciamento dei tempi di lavoro e di vita. L’occupazione giovanile va garantita con il lavoro di qualità in termini di diritti e la riduzione della precarizzazione, la riduzione del tempo di lavoro e l’abbassamento dell’età pensionabile.

Bisogna puntare ad un’inversione di tendenza in merito ai disastri ecologici e al cambiamento climatico provocati dal capitalismo, usando poteri di diritto pubblico. Vanno eliminati tutti i Sussidi Ambientalmente Dannosi, confermato il No al ricorso all'energia nucleare e fermate tutte le produzioni e le infrastrutture legate all'energia fossile, destinando le risorse unicamente alla produzione di energia da fonti rinnovabili e privilegiando la generazione di piccola scala ai grandi impianti. Va rispettata la volontà popolare espressa nel referendum del 2011, sottraendo la l'acqua al mercato, alla Borsa e ai profitti e consegnandola alla gestione partecipativa delle comunità territoriali. Va finanziato un piano contro il dissesto idrogeologico e una strategia sui rifiuti urbani e industriali basata sull'economia circolare. Gli investimenti verso le imprese devono essere finalizzati alla conversione ecologica e sociale delle produzioni.

E’ sotto gli occhi di tutti l’urgenza di intervenire nel trasporto pubblico, non solo potenziandolo ma invertendo la tendenza verso l’aziendalizzazione e la privatizzazione che hanno caratterizzato gli ultimi decenni. I fondi del Recovery per la scuola, se usati per una digitalizzazione che provochi la subordinazione del docente alla macchina informatica o per asservirla agli interessi imprenditoriali con la scuola delle competenze addestrative, ne provocherebbero un ulteriore dequalificazione. Va rilanciato, invece, il modello di scuola pubblica previsto dalla Costituzione, basato su libertà di insegnamento, pluralismo didattico culturale e democrazia collegiale, puntando ad un’istituzione che rimetta al centro i saperi e lo sviluppo delle capacità cognitive per la formazione del cittadino. Quindi, investimenti massicci per la fatiscente edilizia scolastica, riduzione del numero degli alunni per classe, aumento degli organici e azzeramento del più alto tasso di precarietà del lavoro in Europa, aumenti salariali per ridurre il gap con i salari europei. I fondi previsti per la sanità vanno non solo aumentati, ma destinati anch’essi ad invertire la tendenza verso l’aziendalizzazione della sanità pubblica e la sua privatizzazione, che sono stati tra le cause principali dell’altissima mortalità in Italia rispetto al numero degli abitanti. Quindi, assunzione di medici e infermieri a tempo indeterminato, potenziamento delle strutture sanitarie pubbliche, loro radicamento sul territorio, presidi medici scolastici soprattutto con una logica di prevenzione. Inoltre, è assurdo che l’ UE abbia finanziato la ricerca sui vaccini senza che vengano messi effettivamente a disposizione di tutti: l’esclusiva ventennale dei brevetti di fatto impedisce l’accesso ai paesi più poveri per cui va perseguita una moratoria dei brevetti durante la pandemia.

Confederazione Cobas della provincia di Lucca – Società popolare di mutuo soccorso - Rifondazione Comunista – Potere al Popolo

Redazione - inviato in data 07/04/2021 alle ore 8.13.36 - Questo post ha 1 commenti

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
         
COMMENTI
- Il governo dei migliori! - da Anonimo - inviato in data 07/04/2021 alle ore 12.09.42
Il “migliore tra i migliori” è a Palazzo Chigi dal 13 febbraio scorso. Mario Draghi è Presidente del Consiglio dei ministri da 53 giorni. E’ passato poco tempo, è vero, ma da lui ci si aspettava rapidità, dinamismo, intraprendenza. E’ stato imposto da chi riteneva servisse innanzitutto correre oltre che denari freschi per ristorare famiglie e imprese fiaccate da un anno di una sopravvivenza che ha sempre meno a che fare con la vita propriamente detta.

Dal Messia ci si aspettavano miracoli, guarigioni, eleganti camminate sull’acqua. In Parlamento un’opposizione reale e non elettorale praticamente non esiste. Sulle colonne dei principali quotidiani non si trova uno straccio di critica. In pochi hanno il coraggio di dire la verità, ovvero che ad oggi, il presunto velocista non ha trovato un solo euro a sostegno delle categorie più disagiate. Ed oggi c’è più bisogno che durante la prima ondata.

I poveri si stanno moltiplicando. La fila di milanesi, italiani e stranieri, in attesa di un pasto caldo a due passi dalla Bocconi è un’immagine da pugno allo stomaco, un’immagine, tuttavia, che fa poco notizia, forse perché l’indigenza è diventata una condizione talmente collettiva da confondersi, tragicamente, con la normalità.

I dati della Caritas italiana sono allarmanti. I nuovi poveri, ovvero coloro che mai avrebbero pensato di diventarlo, aumentano, loro sì, velocemente. Pochi giorni fa, Federica De Lauso, ricercatrice dell’ufficio studi della Caritas italiana, fotografava una cruda realtà: non solo il numero di poveri assoluti è cresciuto di un milione in un anno passando dai 4,6 del 2019 ai 5,6 milioni di oggi, ma sono in aumento anche coloro che, nonostante abbiano un’entrata, non riescono più a soddisfare neppure le minime esigenze alimentari. Per questo, dignitosi e ben vestiti, si mettono in fila condividendo con gli indigenti assoluti una tragedia che meriterebbe più spazio di quel che riceve.

I nuovi poveri sono i padri separati, categoria spesso umiliata dalla Legge, sono i giovani e i giovanissimi ai quali la flessibilità ha regalato una minor qualità di vita. I nuovi poveri sono le donne con i figli piccoli, per loro la chiusura delle scuole è stata una tragedia difficilmente comprensibile. I nuovi poveri sono anche i cassaintegrati perché, in taluni casi, uno stipendio ridotto significa dover addirittura cambiare la dieta alimentare. E si tratta di rinunciare alla carne o al formaggio, mica al foie gras.

L’altro ieri, Il Sole 24 Ore, pubblicava un dato angosciante: la categoria più colpita dalla crisi è quella delle partite IVA fino a 100.000 euro di fatturato. I piccoli insomma, sono ancora una volta loro a pagare il prezzo più alto. Il 57 per cento delle attività che fatturano meno di 100.000 euro ha subito un calo di fatturato tra il 2019 ed il 2020 di almeno il 30 per cento. Se guardiamo alle fasce superiori di fatturato la percentuale di chi ha perduto il 30 per cento ed oltre si riduce considerevolmente.

I piccoli imprenditori si stanno trasformando, esattamente come avvenne nel 2011, in fantasmi. Si richiudono nelle mura di casa, tranquillizzano le famiglie mostrando tuttavia i segni del disagio, alcuni di loro si affidano agli strozzini che mai come oggi stanno facendo affari d’oro.

I prodigi di Super Mario altro non erano che la narrazione di un branco di tirapiedi. Sacrilegio? No, numeri, fatti e date.

Sono passati 12 mesi e 28 giorni dal primo lockdown. Lo dispose il governo Conte il 9 marzo del 2020. Appena 48 ore dopo, l’11 marzo, venne effettuato il primo scostamento di bilancio. Prima ancora che la pandemia si facesse sentire dal punto di vista economico e sociale il governo passato aveva stanziato 20 miliardi di euro per i ristori. Il 17 marzo, sei giorni dopo, il Consiglio dei ministri approvava il decreto Cura Italia, ovvero il provvedimento con il quale venivano erogati tali denari. Il 25 aprile il governo, approvando il Documento di economia e finanza, dava il via libera ad un secondo, corposo, scostamento di bilancio da 55 miliardi. Quattrini che verranno stanziati grazie al decreto Rilancio, approvato il 20 maggio, 25 giorni dopo lo scostamento.

Il 23 luglio il governo Conte varava il terzo scostamento di bilancio: 25 miliardi da spendere, soprattutto, per il pagamento della cassa integrazione. Prima dell’arrivo dell’estate, che si credeva potesse riportarci una dose di normalità, il governo precedente aveva stanziato 100 miliardi di euro. Dopo l’estate è arrivata la seconda ondata che ci ha stroncato economicamente e psicologicamente addirittura più della prima. Poi è tornato il virus. Durissime restrizioni a novembre, dicembre e gennaio con il Natale in rosso. Passate le feste si sarebbe dovuto parlare solo del sostegno economico da garantire alle categorie colpite dalla prigionia natalizia e invece è partita la commedia renziana.

Tuttavia, in piena crisi di governo, il 15 gennaio scorso veniva realizzato l’ultimo scostamento di bilancio dell’era Conte: trovati 32 miliardi di euro. Due giorni dopo Renzi annunciava le dimissioni di Bonetti e Bellanova. Renzi fece il suo show relegando le ex-ministre al ruolo di paddock girl, le ragazze che sostengono l’ombrello per riparare dal sole i piloti del MotoGp. Non proprio una scena esaltante. Ancor meno per il paese. I 32 miliardi di euro stanziati il 15 gennaio servivano, in teoria, per ristorare i più colpiti dal lockdown natalizio. In realtà li hanno utilizzati Draghi ed suoi “derivati” con il decreto Sostegni approvato il 22 marzo scorso, quasi 40 giorni dopo l’insediamento di Draghi a Palazzo Chigi, non certo una tempistica da record.

Questi sono i fatti, le date e le cifre. Per fronteggiare la pandemia il governo Conte ha stanziato, “fuori bilancio”, dunque allontanandosi dai rigorosi obiettivi economici prefissati anche grazie al Patto di stabilità e crescita, quasi 140 miliardi di euro. Il governo Draghi, ad oggi, zero. Il Messia, come un politico tradizionale, ha annunciato uno scostamento di bilancio da approvare assieme al prossimo Def. Non dubito che lo farà. Ma restano indicibili sospetti e scomode (per i lacchè) verità.

Vi è il sospetto che una parte dei paesi dell’Ue fossero preoccupati dagli scostamenti di bilancio fatti in Italia in relazione ai nostri fondamentali economici e, dunque, serviva qualcuno che non dico chiudesse il rubinetto ma che, quantomeno, stringesse la chiave. Se costui sarà o meno Draghi lo scopriremo solo contando. Contando i miliardi che saranno stanziati, perché ne servono ancora molti. Perché la condizione socio-economica del nostro Paese peggiora rapidamente.

Infine, ci sono le verità che nessuno vuol dire. Ovvero che, ad oggi, il governo dei migliori non ha dimostrato né empatia, né solerzia, né particolari doti, né visione. Ad oggi il Messia ha disposto solo un nuovo lockdown che sarà, oltretutto, “coperto” con i denari che il vecchio governo immaginava di predisporre per affrontare le conseguenze del lockdown precedente prima che lo shutdown dell’amico dei sauditi spegnesse anche il racconto della verità.

Alessandro Di Battista


---------------------------------------
Gli altri post della sezione : Società

Amedeo Sabato confermato alla guida Fa ..

Amedeo Sabato è stato appena confermato con massimo consenso.......
Redazione - inviato in data 26/10/2021 alle ore 15.57.06

SPI-Cgil: inaugurazione nuova sede a Capannori 26/10

Martedì 26 ottobre 2021, alle ore 10,30, verrà inaugurata la nuova sede della Lega SPI-Cgil a Capann.......
Redazione - inviato in data 21/10/2021 alle ore 10.32.59

Ospedale di Lucca: sabato 16 ottobre una conferenza su San Luca e ..

Ospedale di Lucca: sabato 16ottobre una conferenza su San Luca evangelista in vista della festa litu.......
Anonimo - inviato in data 14/10/2021 alle ore 20.21.14

FISH POKE apre a Lucca e non riesce a ..

Avrebbe dovuto aprire venerdì prossimo, 15 ottobre 2021 il p.......
Redazione - inviato in data 13/10/2021 alle ore 9.57.42 (Ricevuto 2 commenti)

Lettera a dei 'professori'........

Dov'è l'istruzione? Dov'è il piacere del trasmettere sapere?.......
Redazione - inviato in data 09/10/2021 alle ore 10.33.06 (Ricevuto 3 commenti)

Volontariato, Eu-voice: i progetti per ..

Volontariato, Eu-voice: i progetti per la cultura toscana di.......
Redazione - inviato in data 05/10/2021 alle ore 15.13.21

Nursing Up: “Toscana, infermieri sul piede di guerra”

Sanità, Nursing Up De Palma: «In Toscana infermieri sul piede di guerra. Il nostro sindacato è costr.......
Anonimo - inviato in data 04/10/2021 alle ore 21.12.16

Iniziative per la Giornata internazion ..

Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della Disciplina dei .......
Redazione - inviato in data 04/10/2021 alle ore 13.24.05

Sciopero Globale per il Clima organizzato da Fridays For Future e ..

Venerdì 24 settembre si svolgerà lo Sciopero Globale per il Clima organizzato da Fridays For Future .......
Redazione - inviato in data 23/09/2021 alle ore 10.42.51

Giorgio La Malfa al Rotary di Lucca, i ..

Il Rotary Club di Lucca informa che nella sala Assemblee (g........
Redazione - inviato in data 22/09/2021 alle ore 12.13.24

L'On. Zan presenta il suo libro a Lucc ..

L'On. Zan presenta il suo libro a Lucca: ci sarà la possibil.......
Redazione - inviato in data 17/09/2021 alle ore 18.34.14

Giornata internazionale della democraz ..

Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della disciplina dei .......
Redazione - inviato in data 14/09/2021 alle ore 8.45.46

INAUGURATA LA PANCHINA ROSSA DEGLI AMI ..

Lucca, 10 settembre 2021 – È stata inaugurata, oggi 10 sette.......
Redazione - inviato in data 11/09/2021 alle ore 11.09.02 (Ricevuto 1 commenti)

Un altra omosessualità è possibile se ..

Andare mano nella mano fra uomini anche se non siamo omosess.......
Anonimo - inviato in data 09/09/2021 alle ore 22.47.57 (Ricevuto 2 commenti)

Il marchio 'Tempo' di Essity vola oltre confine:arme di FISTEL CI ..

Il marchio 'tempo' di Essity (circa 700 lavoratori) vola oltre confine: timori per l'occupazione, l'.......
Redazione - inviato in data 08/09/2021 alle ore 17.44.10

FILCAMS Cgil di Lucca sarà per le stra ..

Venerdì 10 settembre, dalle 10.00 alle 12.30, la FILCAMS Cgi.......
Redazione - inviato in data 08/09/2021 alle ore 17.35.28

7 settembre. Giornata internazionale d ..

Il 7 settembre ricorre la seconda Giornata internazionale de.......
Redazione - inviato in data 05/09/2021 alle ore 10.43.09

Parte FARE SPAZIO alla RECIPROCITA'

Parte FARE SPAZIO alla RECIPROCITA' la prima Convention di S.......
Redazione - inviato in data 05/09/2021 alle ore 10.38.32

LA FISASCAT CISL TOSCANA NORD PER TUTTI I LAVORATORI STAGIONALI

Agli inizi dell’anno nessuna avrebbe potuto immaginare come sarebbe stata la stagione estiva 2021 da.......
Redazione - inviato in data 04/09/2021 alle ore 18.58.51

POPOLO DELLA FAMIGLIA: BASTA GUERRE SU ..

“Va disinnescato il conflitto sociale' Ilaria Giurlan.......
Redazione - inviato in data 02/09/2021 alle ore 16.15.18 (Ricevuto 2 commenti)

FP CISL SU PERSONALE SANITA' NON VACCINATO

In data 1 luglio come CISL FP abbiamo chiesto alla Azienda Sanitaria di avere una mappatura sull’.......
Redazione - inviato in data 01/09/2021 alle ore 15.28.27

Incendi in Sardegna, la Croce Rossa ri ..

Agli allevatori sono state consegnate ben 150 balle di fieno.......
Redazione - inviato in data 31/08/2021 alle ore 12.56.38

FARE SPAZIO ALLA RECIPROCITA’

LA convention di Spazio Spadoni 6 -11 settembre 2021 - Lu.......
Redazione - inviato in data 30/08/2021 alle ore 15.10.12

Rinnovato il CCNL MULTISERVIZI PULIZIE ..

Dopo l’attivo dei delegati e le assemblee, con l’approvazion.......
Redazione - inviato in data 18/08/2021 alle ore 9.58.02

«1991 – 2021 Volontariato una Capitale ..

Nel calendario di «Real Collegio estate 2021» lunedì sera, 1.......
Redazione - inviato in data 14/08/2021 alle ore 12.33.51

21° Giornata internazionale della gioventù

Il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani, in occasione della 21° Giorna.......
Redazione - inviato in data 12/08/2021 alle ore 14.42.45

Nursind, “Infermieri lasciati soli dal ..

Nursind, “Infermieri lasciati soli dalla Regione: assunzioni.......
Redazione - inviato in data 11/08/2021 alle ore 20.00.11

Scuola: NO all'obbligo vaccinale e alla sospensione dello stipend ..

NO all'obbligo vaccinale e alla sospensione dello stipendio per i lavoratori /trici della scuola,
Redazione - inviato in data 07/08/2021 alle ore 13.18.39 (Ricevuto 6 commenti)

05/08/2021 CGIL Lucca manifattura tabacchi
(Ricevuto 1 commenti)
04/08/2021 LA STRAGE SUL LAVORO CONTINUA... ED ANCHE I LICENZ...
(Ricevuto 1 commenti)
04/08/2021 .
03/08/2021 Cobas Scuola
30/07/2021 Sport, musica e sensibilizzazione: successo per la...
30/07/2021 LA DENUNCIA DELLA FUNZIONE PUBBLICA CISL DELLA TOS...
29/07/2021 Lavoratori pulizie cooperativa San Luca sfruttati
(Ricevuto 6 commenti)
28/07/2021 CGIL Lucca: Quali prospettive per la Valle del Ser...
23/07/2021 Incidenti sul lavoro: Massimo Bani Segretario Cisl...
22/07/2021 Finalmente è legge il ruolo socio sanitario per gl...
17/07/2021 Le nuove cariche al Movimento Cristiano Lavorator...
16/07/2021 in memoria dell’Appuntato Gaetano Lamberti
15/07/2021 La Regione faccia chiarezza sul personale Asl asse...
15/07/2021 Lucca Teatro Festival al via i laboratori per bamb...
12/07/2021 Un progetto di prevenzione che punta all'inclusion...
11/07/2021 GKN : UNA TRAGEDIA ANNUNCIATA . CHE FARE ?
10/07/2021 I licenziamenti della GKN sono assolutamente inacc...
(Ricevuto 1 commenti)
07/07/2021 I lavoratori di Lucca Riscossioni replicano ai ver...
06/07/2021 Inaugurazione Casa Accoglienza Alice
06/07/2021 Inaugurazione Casa Accoglienza Alice
06/07/2021 RACCOLTA DI SOLIDARIETA’ PER ADIL SINDACALISTA UCC...
28/06/2021 CISL SU INFERMIERI NELLE RSA
25/06/2021 I sindacati Infermieri Rsa
22/06/2021 Convegno Associazione Salvemini
19/06/2021 Qualcuno metterà in funzione un sistema di identif...
(Ricevuto 8 commenti)
15/06/2021 La leggenda del Fojonco
14/06/2021 San Martino di Tours patrono del Volontariato in I...
14/06/2021 everybody's gone to the rapture / dissipatio h.g.
(Ricevuto 3 commenti)
11/06/2021 Il Rotary Club Lucca in aiuto alla Pecora Nera.
07/06/2021 SONO UN NON GIOVANE MA W LA MOVIDA
(Ricevuto 3 commenti)
07/06/2021 Avis Toscana conferma il trend positivo, eletto il...
07/06/2021 ABOLIRE IL CARCERE. UN ATTO DI CIVILTÀ PER LA GIUS...
(Ricevuto 1 commenti)
07/06/2021 donate copie del libro di Vincenzo Placido 'Zvanì'
04/06/2021 Pensiamo anche all’associazionismo volontario.
03/06/2021 Giornata internazionale della bicicletta 2021
(Ricevuto 2 commenti)
31/05/2021 ABUSI SESSUALI MA SE E''ITALIANO E MEDICO NON SI S...
(Ricevuto 2 commenti)
31/05/2021 una targa il naufragio avvenuto il 21 aprile scors...
30/05/2021 l'inizio della fine dei complici del male
29/05/2021 Luccasenzabarriere: Una mostra-contest per il logo...
28/05/2021 nuovo concorso per Oss (operatore socio sanitario)...
27/05/2021 TERZO SUICIDIO IN 24 ORE A LUCCA
(Ricevuto 1 commenti)
25/05/2021 senza titolo
16/05/2021 Vaccino Calamitoso
(Ricevuto 3 commenti)
14/05/2021 GIORNATA MOBILITAZIONE LAVORATORI GIOCO LEGALE
14/05/2021 Dietro lo specchio
05/05/2021 Fermare le morti sul lavoro
(Ricevuto 2 commenti)
05/05/2021 Di nuovo attivo il centro di ascolto della Croce R ...
29/04/2021 AGRICOLTURA, SINDACATI SOSPENDONO LO SCIOPERO
29/04/2021 Bani (Cisl): Primo maggio, emergenza vaccini e eme ...
28/04/2021 CISL, MOBILITAZIONE COMPARTO AGRICOLO
15/04/2021 Psichiatria Livorno, l'ex direttore: 'Paziente mor ...
(Ricevuto 1 commenti)
07/04/2021 Lotta alle discriminazioni, al via il concorso d'a ...
07/04/2021 RISCHIO PER L'AGRICOLTURA
(Ricevuto 1 commenti)
03/04/2021 Al Villaggio Del Fanciullo le uova di Pasqua degli ...
02/04/2021 comunicato unitario questione Sea ed Ersu
01/04/2021 Giornata internazionale sulla consapevolezza dell' ...
25/03/2021 Sulla dignità della vita offerta agli anziani si m ...
24/03/2021 FP CISL organizza due occasioni formative  Per pre ...
24/03/2021 ..esseri umani....
22/03/2021 A Lucca e Viareggio McDonald’s e Fondazione Ronald ...
20/03/2021 9/9/2011
(Ricevuto 2 commenti)
19/03/2021 XXVI Giornata della Memoria e dell’Impegno in rico ...
18/03/2021 AIL Lucca torna in piazza con le uova di Pasqua
17/03/2021 situazione GDO alimentare e Pandemia
(Ricevuto 1 commenti)
17/03/2021 21 marzo. Giornata internazionale della poesia
(Ricevuto 1 commenti)
17/03/2021 “Per aiutarci ad aiutare”
16/03/2021 “giornata mondiale di azione per il clima” indetta ...
15/03/2021 Iniziativa per XXVI Giornata della memoria e dell' ...
12/03/2021 Conte
08/03/2021 Per un 8 Marzo di riflessione ed armonia
08/03/2021 Mimose di acciaio #La Forza delle Donne
08/03/2021 CVD
(Ricevuto 1 commenti)
07/03/2021 Rossano Rossi CGIL Lucca Sanità
06/03/2021 “Non cadere nella rete”
06/03/2021 Giornata internazionale della donna 2021
04/03/2021 PER MANO 2021
(Ricevuto 1 commenti)
27/02/2021 Funzione pubblica CGIL
24/02/2021 A tre anni dalla scomparsa si ricorda l'artista lu ...
24/02/2021 Vaccini e proposte dal mondo della scuola
18/02/2021 c.v.d.
15/02/2021 Proposte per la scuola
15/02/2021 Celebrazione in memoria di Maria Pia Bertolucci a ...
(Ricevuto 2 commenti)
14/02/2021 Si...San Valentino...ma perchè?
10/02/2021 Giornata Internazionale delle donne e ragazze nell ...
(Ricevuto 4 commenti)
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it