Folk Studio Live Festival 2013

Sabato 22 giugno al Parco Ilio Micheloni di Lammari si proclamano i vincitori del concorso per band emergenti
I gruppi finalisti in concerto: Ars Populi, Fuori Forma, Pagliaccio, Il Ritorno di Carla, X-Ray Life

Il Folk Studio Live Festival 2013 - concorso nazionale per band emergenti, alla sua prima edizione - festeggia sabato 22 giugno presso il Parco Ilio Micheloni di Lammari i suoi 5 finalisti: sono gli Ars Populi (Genova), i Fuori Forma (Palermo), i Pagliaccio (Biella), Il Ritorno di Carla (Empoli), gli X-Ray Life (Venezia) con un concerto non stop dalle 16.00 a mezzanotte.
Sono dunque queste le band che hanno ottenuto i punteggi complessivi più alti tra le 15 ammesse alla competizione (dopo essere state selezionate in una schiera di oltre 40 candidati), secondo le valutazioni espresse dalla giuria tecnica. Tra di loro ci sono i vincitori dei due premi in palio: Miglior Gruppo (premiati con Euro 500,00), e Miglior Testo in Italiano (con un premio di Euro 300,00). Entrambi saranno proclamati al termine delle esibizioni, che inizieranno alle 16.00 per una non-stop fino verso la mezzanotte. Tutti i concerti sono gratuiti.

Apriranno la giornata gli Ars Populi, che si suoneranno a partire dalle 16.00. Si prosegue con esibizioni di alcuni gruppi fuori concorso, per giungere alle 20.00 quando andranno in scena Il Ritorno di Carla, per proseguire con i Fuori Forma (ore 21.00), i Pagliaccio (ore 22.00) e gli X-Ray Life (ore 23.00).

Gli Ars Populi (da Genova) hanno una formazione musicale conservatoriale che dà alle loro composizioni per voce e chitarra, pianoforte e batteria una grande raffinatezza. La loro proposta è una musica che sfugge alla classificazione, con echi ora folk, ora jazz, ora classici. Il loro progetto più recente, che ha per risultato l'album dal titolo Guviernu puorcu latru camurrista (e l'amuri), e lo spettacolo 'Prima che tutto crolli', reinterpreta un repertorio basato sulla poesia meridionale e su brani tradizionali del Sud Italia.

I Fuori Forma (da Palermo), giovani musicisti attenti alle tematiche sociali, scrivono i loro testi in italiano e li rivestono di musica fortemente elettronica, con un ruolo importante della melodia. Formatisi due anni fa, hanno ottenuto riconoscimenti in numerosi concorsi ed hanno da poco pubblicato l'album Progresso Involutivo.

I Pagliaccio, biellesi, hanno come punto forte, nella musica come nell'immagine, l'ironia e un umorismo leggero, unito ad armonie raffinate nella loro apparente semplicità. Caratteristiche queste che si ritrovano nel loro ultimo album fin dal titolo: Eroironico (2012). Hanno all'attivo diversi riconoscimenti e partecipazioni prestigiose, tra cui il secondo posto nel concorso nazionale 'Edison Change the Music'.

Il Ritorno di Carla (da Empoli) è un quintetto che lavora sulla sperimentazione e sull'emozione, intrecciando poesia, voci, sintetizzatori e strumenti con suoni campionati o ambientali, giocattoli, con grande libertà di associazione e composizione, dal risultato suggestivo.

Gli X-Ray Life provengono da Venezia dove si sono formati a fine 2011. Il loro pezzo Coma Like a Dream fa parte della compilation 'All We Need' pubblicata dal magazine 'XL', e a fine 2012 è uscito il loro primo album: X-Ray Life.

Le esibizioni saranno trasmesse in diretta streaming audio (come è stato per tutte le serate del festival) dalla web radio lucchese www.etnicaradio.it, e saranno presentate da Gabriele Mariani.

Dettagli sul concorso, link ai siti dei concorrenti su: www.folkstudiolivefestival.it
contatto stampa: 340 8074405, info@folkstudiolivefestival.it

Estratto da www.lavocedilucca.it/post.asp?id=28592
Stampa Post