Effetto Cinema 2019: “LA CASA DEI LIBRI” di Isabel Coixet

Quinto appuntamento Effetto Cinema 2019: “LA CASA DEI LIBRI” di Isabel Coixet - venerdì 5 aprile ore 21.15
(Unione Comuni Garfagnana, 4/04/2019) – Venerdì 5 aprile, alle ore 2.15, presso il Cinema Eden di Castelnuovo Garfagnana, quinto appuntamento con “Effetto Cinema 2019”, la rassegna cinematografica organizzata dall’Unione Comuni Garfagnana nell’ambito del “Progetto Radici” cofinanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca con una nuova pellicola da rivedere, al prezzo speciale di 5 euro, e la possibilità di comprenderne le sfaccettature grazie al percorso guidato dal critico cinematografico Marco Vanelli del Cineforum Cinit “Ezechiele 25,17”.
Questa è la volta di “LA CASA DEI LIBRI” di Isabel Coixet (Italia, 2017 – 113’) con Emily Mortimer, Bill Nighy, Patricia Clarkson.
La casa dei libri è ambientato nel 1959 e segue la storia di Florence Green, una vedova dallo spirito libero, che decide di lasciarsi alle spalle il dolore per la perdita del marito e aprire la prima libreria della sonnolenta cittadina costiera di Hardborough, in Inghilterra. Sfidando la mentalità bigotta della gente, inizia a provocare il risveglio culturale del posto vendendo anche romanzi che generano scandalo. Troverà un alleato nella figura di Mr. Brundish, ma anche valenti oppositori come la signora Gamart.
Chi ama i libri e il potere della lettura, la capacità dei grandi classici e degli autori che hanno rivoluzionato la letteratura di aprire la mente e spingerla verso nuovi orizzonti, sarà sicuramente già predisposto a vedere un film come La casa dei libri, tratto da un romanzo di Penelope Fitzgerald pubblicato nel 1978. Ambientato nel 1959, anno che precede la grande rivoluzione degli anni Sessanta,  in una cittadina costiera dell'East Anglia, racconta un ambiente di provincia chiuso e ancorato ai “valori” del passato e la lotta di una vedova per scardinare pregiudizi e abbattere gli ostacoli e i boicottaggi dei potenti del luogo, con l'aiuto di un eccentrico bibliofilo che ha scelto una vita da recluso ed è l'unico ad accogliere con gioia il progetto della donna di aprire una libreria nella Old House, un edificio storico abbandonato che lei ristruttura a sue spese e che diventa, all'improvviso, appetibile per chi finora l'ha ignorato.

Estratto da www.lavocedilucca.it/post.asp?id=71185
Stampa Post