LA RIQUALIFICAZIONE CULTURALE E URBANISTICA DEL BORGO DI LUCIGNANA

COMITATO PER LA RIQUALIFICAZIONE CULTURALE E URBANISTICA DEL BORGO DI LUCIGNANA

presentazione del progetto pilota

Lucignana 4 agosto, ore 20.30

Saranno presenti
Alba Donati, Pierpaolo Orlando, Vania Donati, Valeria Ioele, Giacomo Santi, Giulia Rovai, Barbara Micheletti, Donella Consolati.



(Lucignana, Coreglia Antelminelli, LUCCA)



NASCITA DEL COMITATO

Un libreria, un teatro, una residenza per traduttori, la valorizzazione dell’Eremo - un Comitato scientifico che vede la presenza, tra gli altri, di Roberto Andò e Corrado Augias, Carmen Pellegrino e Fabio Genovesi, Vittorio Sgarbi e Dario Franceschini, Paolo Hendel e Ilide Carmignani - tutto questo si può fare in un borgo di 180 abitanti tra gl Appennini e le Apuane. Per farlo è nato un Comitato per iniziativa di Alba Donati, poetessa e fondatrice della Scuola dei linguaggi della Cultura Fenysia e presidente del Gabinetto Vieusseux, nata e cresciuta a Lucignana. L’origine è la sua idea di aprire una libreria a Lucignana, finanziata attraverso un’azione di crowdfunding tanto che lei stessa avvia un crowfunding su Facebook dal titolo “Aprire una libreria in un piccolo borgo”. L’iniziativa ha immediatamente successo e attenzione social, web, radio, tv e carta stampata. La raccolta raggiunge e supera l’obiettivo dichiarato in soli due mesi: 5915,00 € su FB e altri 4218,00 via IBAN.

La missione del Comitato è promuove la riqualificazione e la valorizzazione culturale e urbanistica del borgo di Lucignana a partire dall’apertura di una libreria/ caffetteria e di una residenza per traduttori e artisti.

Nel futuro vuole lavorare a ulteriori obiettivi come: la ristrutturazione del cinema/teatro, la valorizzazione del percorso e dell’Eremo di Sant’Ansano, la nascita di un albergo diffuso, l’apertura di un ristorante oltre a una manutenzione attenta del territorio e degli edifici e dei percorsi storici, nonché la riqualificazione del patrimonio edilizio in abbandono e dei terreni adiacenti degradati, la salvaguardia e il recupero di beni culturali, storici e artistici, la realizzazione di centri di vendita e promozione di prodotti tipici locali, l’incentivazione al consumo e alla vendita di prodotti agroalimentari a “filiera corta” e “chilometro zero”.



IL LUOGO

Lucignana è un paese di 180 abitanti, unito e vivace, connotato da un incremento della percentuale di residenza di giovani tra i 20 e i 30 anni, e il conseguente aumento del numero delle famiglie residenti e dei bambini. E’ un luogo amato anche dagli stranieri, infatti molte famiglie inglesi, israeliane, francesi, vi hanno casa. Non ha purtroppo nessun servizio: niente bar, negozi, edicole, farmacie. Solo una bottega di alimentari che apre 2 ore al mattino. Non c’è la scuola, è a valle. Ci sono molte case abbandonate, in condizioni di pericolo, accanto a case ristrutturate e ben tenute. La strada principale ha necessità di una manutenzione più attenta, onde evitare incidenti. La vista e il clima sono meravigliosi. Stretta tra gli Appennini e le Apuane, offre scorci spettacolari.

Lucignana è nata prima dell’anno mille intorno al Castello, di cui si conservano le mura. Ha una bella Pieve con Affreschi di Ippolito Sani, e un eremo, l’Eremo di Sant’Ansano, anch’esso sorto prima dell’anno 1000, ristrutturato anni fa con le elemosine dei cittadini, ma bisognoso di ulteriori restauri. Così la bellissima Marginetta che sta per crollare.

OBIETTIVI

- costituzione di una libreria caffetteria e di una residenza per traduttori e artisti previo lavoro di ristrutturazione

- recupero del cinema-teatro cittadino, che necessita di progettazione e ristrutturazione

- la riqualificazione del patrimonio edilizio in abbandono e dei terreni adiacenti degradati

- la salvaguardia e il recupero di beni culturali, storici e artistici, come le vecchie mura, la porta di ingresso al Castello, la Chiesa di Santo Stefano

- la realizzazione di un ristorante in luogo da identificare e previa necessaria ristrutturazione.

- centri di vendita e promozione di prodotti tipici locali, l’incentivazione al consumo e alla vendita di prodotti agroalimentari a“filiera corta” e “chilometro zero”

- la ristrutturazione del fondo viario secondo le norme della Soprintendenza e la manutenzione delle vie interne ed esterne

- la valorizzazione del percorso che porta all’Eremo di Sant’Ansano, un selciato risalente al 1200, attualmente distrutto

- valorizzazione e inserimento dello stesso Eremo (anno Mille) nei percorsi della Via Francigena o degli Eremi, previa costruzione di percorso di accesso consono.



ATTIVITA’ PROPOSTE

Il Comitato farà della libreria un centro di aggregazione in collaborazione con le realtà del territorio, attraverso l’istituzione di scuole estive, l’incentivazione alla lettura per gruppi di adulti e bambini, con l’obiettivo di combattere l’abbandono degli studi, tendenza frequente di questi luoghi; la promozione dell’attività di formazione post-universitaria, nonché l’organizzazione di conferenze, spettacoli, iniziative editoriali, rassegne cinematografiche, creazione e gestione di spazi espositivi, la realizzazione di itinerari turistico culturali.



RISULTATI ATTESI

Incentivazione del turismo in relazione al fatto che il borgo è calato in un’area di crescente interesse: Barga, Lucca, la Versilia, la Garfagnana. Aumento della proposta lavorativa per gli abitanti del paese, e diffusione delle sue ricchezze alimentari. Costituzione di un polo culturale di riferimento per i comuni limitrofi e per la realtà nazionale e internazionale.

Il Comitato provvede, in particolare, alla ricerca di sponsor e al reperimento di fondi anche attraverso forme di dialogo e collaborazione con la pubblica amministrazione, con le imprese bancarie e commerciali e con tutti i soggetti pubblici e privati che ne condividano le finalità.



Il Comitato ha sede legale in Coreglia Antelminelli (LU), località Lucignana, vicolo sopra la Penna n. 7, e potrà istituire sedi secondarie.





Comitato direttivo: Alba Donati (Presidente) Pierpaolo Orlando (Vicepresidente) Vania Donati (Segretario generale)



Comitato operativo: Valeria Ioele (architetto) Linda Gabriel (consulenza programma), Cino Benelli (avvocato amministrativo) Laura Mammarella (consulente libreria/ eventi) )Francesca Ordiligi (eventi) Tina Guiducci ( comunicazione) Giacomo Santi (architetto) Donella Consolati (consulente gestionale) Anna Massaccesi (eventi) Geraldina Fiechter (eventi) Giulia Rovai (tesoriera) Barbara Micheletti (eventi).

In collaborazione con la Croce verde di Lucignana.



Comitato scientifico: Roberto Andò, Corrado Augias, Ilide Carmignani, Anna D’Elia, Dario Franceschini, Francesca Fazzi, Fabio Genovesi, Paolo Hendel, Ippolita Morgese, Luigi Paccosi, Carmen Pellegrino, Sergio Risaliti, Vittorio Sgarbi, Andrea Tagliasacchi.









Per comunicazioni e info

lucignanacomitato@gmail.com

https://www.facebook.com/Lucignana/

Alba Donati 335 5250734

Tina Guiducci 335 7295264

Laura Mammarella 338 2650727

Estratto da www.lavocedilucca.it/post.asp?id=73601
Stampa Post