Lucca, una finestra sul Novecento nella mostra al Palazzo delle Esposizioni

Giuseppe Ardinghi e Mari Di Vecchio nei dipinti, disegni e parole d’autore
Petroni, Benedetti, Tobino tra gli amici del “Caffè Di Simo”.
90 le opere esposte dal 14 dicembre 2019 al 26 gennaio 2020.

Ingresso libero

Lucca, 7 dicembre 2019 – “Giuseppe Ardinghi e Mari Di Vecchio. L’ambiente artistico del Novecento a Lucca”. Apre sabato 14 dicembre 2019 alle 17 al Palazzo delle Esposizioni (piazza San Martino, 7 - Lucca) la mostra che Fondazione Lucca Sviluppo e Fondazione Banca del Monte di Lucca, in collaborazione con il Polo Museale della Toscana e il Comune di Lucca, dedicano a questa coppia artistica del Novecento e al loro ambiente culturale, che ha espresso nomi quali Guglielmo Petroni, Arrigo Benedetti e Mario Tobino.

Una finestra sul Novecento in un percorso di circa 90 opere, diviso in 6 sezioni, curato da Alessandra Trabucchi, docente di Lettere, esperta in gestione di eventi culturali e membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Centro Studi “Ragghianti”, che si inserisce nel filone di esposizioni dedicate alla riscoperta degli artisti del nostro territorio, con due nomi profondamente legati tra loro e alla cultura del Novecento, le cui opere sono state esposte in contesti di alto livello e ne hanno ricevuto grandi riconoscimenti.



L’esposizione, che durerà fino al 26 gennaio 2020, è ulteriormente arricchita da una serie di incontri di approfondimento aperti a tutti, dedicati agli artisti e all’ambiente letterario novecentesco, a cura di Giovanni Ricci.



Ingresso libero, apertura dal martedì alla domenica, dalle 15,30 alle 19,30.

www.fondazionebmluccaeventi.it.

Estratto da www.lavocedilucca.it/post.asp?id=75928
Stampa Post