PALP sul tentato suicidio di Altopascio

Succede al Altopascio: un uomo di quarantuno anni, in preda alla disperazione si sarebbe cosparso di un liquido infiammabile per darsi fuoco. Il motivo? L'uomo stava attendendo lo sfratto dall'appartamento condominiale dove abitava, e quando a mezzogiorno sono arrivati i vigili, incaricati di portare avanti lo sgombro, ha compiuto il gesto estremo.
Crediamo sia assolutamente ingiusto e inaccettabile che un diritto fondamentale, come quello all'abitazione, sia secondario alla priorità e non trattato come un bene vitale. All'inizio del 2020 molti, troppi vivono ancora in una condizione di precarietà abitativa La disoccupazione, il lavoro sottopagato, lo smantellamento progressivo dei servizi e delle tutele pubbliche sono le cause sociali di gesti come quello di stamane.
I dati fotografano un'emergenza abitativa spaventosa: 49290 immobili sgomberati per morosità a livello nazionale, mentre in Toscana, Lucca si colloca al quarto posto per numero di sfratti. Al primo posto Firenze, dove trovare una locazione a prezzi accessibili, sta diventando sempre più difficile anche a causa della massiccia speculazione sugli affitti a uso turistico, con la conseguente marginalizzazione sociale delle fasce di popolazione più deboli e ricattabili.
Potere al Popolo! considera il diritto all'abitazione come un bene primario, che un diritto fondamenaltale come quello all'abitazione sia secondario alla proprietà ; crediamo che sia necessarie maggiori risorse per il diritto all'abitare e la riqualificazione delle case popolari così come un calmiere sui prezzi di locazione.

Potere al Popolo! Lucca

Estratto da www.lavocedilucca.it/post.asp?id=76508
Stampa Post