Apre il centro operativo comunale di Protezione Civile ad Altopascio

Altopascio, 14 marzo 2020 - Primo caso positivo al coronavirus ad Altopascio. È una donna ed è ricoverata in Ospedale. Sono state messe in via precauzionale in quarantena le persone con cui la signora è entrata in contatto stretto. A lei e ai parenti va la solidarietà del Comune di Altopascio in questo momento di difficoltà e di apprensione.

Per gestire al meglio la situazione sul territorio e fornire una rete di assistenza alle persone che sono in quarantena, l’amministrazione comunale ha deciso di attivare il Coc - centro operativo comunale di Protezione Civile. “Mettiamo a disposizione di questi cittadini la nostra professionalità e il nostro sostegno - spiegano il sindaco, Sara D’Ambrosio e l’assessore Daniel Toci - E lo facciamo anche attraverso la Misericordia di Altopascio, che è un’associazione di Protezione Civile. I responsabili comunali sono a disposizione per fornire loro tutte le informazioni necessarie, mentre i volontari, nel rispetto di tutte le norme precauzionali, saranno pronti all’eventualità di consegnare loro va casa i beni di prima necessità”.

Continua inoltre l’attività del Comune, insieme con la Misericordia, per il servizio gratuito di consegna della spesa, dei giornali e delle medicine e disbrigo pratiche a domicilio, rivolto alle persone anziane, ai non-autosufficienti, ai disabili, alle famiglie con anziani e disabili in casa e a tutti coloro che si trovano, anche temporaneamente, nell’impossibilità di provvedere a se stesse.

Per info su questo servizio: www.comune.altopascio.lu.it/pa/spesa-a-domicilio-proroga-fino-al-3-aprile-2020/

Per dubbi o chiarimenti, l’amministrazione comunale ha attivato due numeri di telefono: 0583.216455 (la mattina, dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30 e il pomeriggio, nei giorni di martedì e giovedì dalle 15 alle 17); 339.3042131.

Estratto da www.lavocedilucca.it/post.asp?id=77834
Stampa Post