Al via la consegna dei medicinali a domicilio per le fasce deboli a Porcari

Parte la collaborazione tra il COC di Porcari e la Comunità Pastorale di Porcari-Rughi-Padule

Un altro tassello va ad arricchire il mosaico di azioni messe in campo dal Comune di Porcari nell'ambito del COC di Protezione Civile.
Leonardo Fornaciari, primo cittadino di Porcari, afferma: 'La funzione principale del COC è quella di garantire assistenza alla popolazione in questo momento di difficoltà. I giorni di riduzione delle attività sociali e legate alla routine iniziano ad essere considerevoli. Stiamo facendo il possibile per rendere questa fase meno pesante possibile'.
Se la spesa a domicilio si è concretizzata con l'attività dell'associazione Porcari Attiva, formata dai commercianti del paese, l'assistenza psicologica telefonica può essere richiesta grazie alla collaborazione di sette psicologhe volontarie, adesso nasce un'ulteriore iniziativa in sinergia con la Caritas Interparrocchiale, sotto la guida di Don Americo Marsili, il quale annuncia: 'In questo grave momento, come ci è stato richiesto dal nostro Sindaco, ci rendiamo disponibili, attraverso i nostri volontari che ringrazio per la loro disponibilità e per il prezioso lavoro che svolgono, a collaborare con la Protezione Civile del Comune di Porcari per aiutare le persone anziane, ammalate o comunque impossibilitate a muoversi di casa nel reperire le ricette mediche e i medicinali. Questo servizio va ad aggiungersi alle tante e delicate incombenze a cui la Protezione Civile deve fare fronte -continua Don Marsili- in questo momento così difficile per il nostro Paese e per il nostro territorio. Ancora maggiore, pertanto, è il dovere di un pubblico e grato riconoscimento per la totale abnegazione con cui si prodigano in ogni situazione di emergenza e di necessità, e per questo ulteriore gesto di disponibilità'.
Conclude Fornaciari: 'Ringrazio Don Americo, che si è fatto avanti sin da subito. Adesso è fondamentale l'aiuto di tutti quanti. Ripeto da giorni, senza sosta, di restare in casa e limitare il più possibile le uscite, razionalizzando gli spostamenti. Ne va della salute di tutti e se non avremo comportamenti responsabili questo nostro sforzo verrà vanificato. Ora è il momento della responsabilità: stiamo in casa, utilizziamo il COC per tutto ciò che è possibile'.
Il servizio può essere richiesto chiamando il numero unico del COC 0583 211815, attivo dal lunedì alla domenica, dalle ore 9 alle ore 14.

Estratto da www.lavocedilucca.it/post.asp?id=77947
Stampa Post