Pietrasanta, la Biblioteca riparte in sicurezza

la Biblioteca riparte in sicurezza, prenotazione obbligatoria e libri in prestito in quarantena

Riaperta la Biblioteca Carducci di Pietrasanta. Il primo servizio ad essere nuovamente riattivato è quello del prestito libri. Da venerdì 22 maggio riapriranno anche le sale lettura ospitate nel complesso del Chiostro di S. Agostino ma con numeri contingentati per evitare assembramenti e garantire una piena e sicura fruibilità degli spazi. L'orario della Biblioteca è invariato: sarà aperta il lunedì dalle 14.00 alle 19.00, da martedì a sabato dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.00 e domenica dalle 16.00 alle 19.00. Per restituire o scegliere nuovi libri, così come usufruire delle sale lettura, sarà obbligatoria la prenotazione telefonica al 0585.795500. A comunicarlo è il Comune di Pietrasanta. “La cultura a Pietrasanta non si è mai fermata. Anche in questi mesi abbiamo continuato a lavorare e programmare per farci trovare pronti quando sarebbe finito il lockdown. – spiega l’assessore al turismo e alla cultura, Sen. Massimo Mallegni – Questa settimana riapriranno anche le sale espositive. L’orario della biblioteca è invariato e questo ci permetterà di rispondere alle richieste dei cittadini e fruitori. La possibilità di prenotare ci permette una migliore organizzazione del servizio”. Per usufruire dei servizi della biblioteca il Comune di Pietrasanta ha stabilito le modalità consigliando di richiedere già durante la prenotazione telefonica, i libri che si vogliono prendere in prestito, così da trovarli già pronti per il ritiro. I libri consegnati dagli utenti saranno essi in quarantena per 10 giorni seguendo alla lettera quelle che sono le linee guida dell'istituto Centrale per la patologia degli archivi e del libro del MIBACT e le disposizioni della Regione Toscana. Agli utenti sarà in ogni caso possibile, all’atto della consegna, prenderne di nuovi in prestito.



Infine le mostre. Le prime a ripartire saranno venerdì 22 maggio le mostre: “Invisibile” promossa dall’associazione Donne Fotografie Italiane nella Chiesa del Chiostro e “Made in Pietrasanta. Omaggio agli artigiani” del fotografo Ezio Cei nella sala dei Putti e del Capitolo. Si tratta delle due esposizioni fotografiche “interrotte” dall’emergenza sanitaria. Erano infatti state inaugurate entrambe l’8 marzo per chiudere due giorni dopo insieme ai musei. Tutti gli eventi espositivi lo ricordiamo sono ad ingresso libero. Sarà inaugurata sabato 23 maggio nella Sala delle Grasce la mostra “Prodotti Atipici” del tatuatore-artista Federico Benedetti. Le mostre, almeno per questo periodo, resteranno aperte fino al 31 maggio il venerdì, sabato e domenica dalle 18.00 alle 20.00 e dal 1 giugno tutti i giorni dalle 17.00 alle 23.00. Il 27 giugno aprirà infine la grande mostra dell’estate “Truly” di Fabio Viale. L’evento segna il ritorno delle sculture monumentali in Piazza Duomo.



Per informazioni www.comune.pietrasanta.lu.it e pagina www.facebook.com/comunedi.pietrasanta?fref=ts


Estratto da www.lavocedilucca.it/post.asp?id=79373
Stampa Post