Sicurezza e piano di protezione civile, Porcari punta sulla formazione del personale

Due giorni di webinar con la Regione Toscana, Fanucchi: “Più consapevolezza, tutto l’ente è stato coinvolto”
A Porcari la protezione civile è al centro. Dopo la consegna a tutte le 4000 famiglie del territorio di un manuale con le indicazioni per affrontare i rischi, dai più probabili ai più rari, si sono svolte a maggio due giornate di formazione che hanno visto protagonista l’amministrazione comunale e il personale, dalla giunta agli uffici, di piazza Felice Orsi.

Realizzate grazie all’impegno dell’assessore alla protezione civile Franco Fanucchi e della responsabile, l’architetto Claudia Pisani, le videolezioni per tutti i dipendenti del Comune – tra i primi in provincia di Lucca a portare avanti questa esperienza – sono state tenute dal dottor Simone Bianucci della Regione Toscana, con la presenza del direttore della Croce Verde protezione civile di Porcari, Massimiliano Menchetti.

Al centro delle lezioni il ‘metodo Augustus’ ideato 20 anni fa da Elvezio Galanti, responsabile della pianificazione d'emergenza al dipartimento nazionale della protezione civile. Un metodo di lavoro comune per gestire le emergenze e che è basato sui concetti di leggerezza, flessibilità, snellezza e facilità di consultazione. Un metodo che permette di intervenire anche in caso di imprevisti nelle situazioni di emergenza e che in questi anni ha dato la possibilità in tutto il territorio nazionale di condividere concetti, sul quale ogni realtà ha potuto creare e innovare i propri piani di protezione civile nel rispetto dei governi regionali e delle autonomie locali.

“Grazie a queste due giornate di formazione - commenta l’assessore e vicesindaco Franco Fanucchi - siamo riusciti a coinvolgere l’intera macchina comunale intorno a un tema fondamentale anche in un momento come quello dell’emergenza coronavirus, che ha visto l’apertura anche a Porcari del Centro operativo comunale. Un impegno di aggiornamento che ci pone all’avanguardia in provincia e che sarà seguito anche da un’adeguata informazione ai cittadini: oggi, infatti, è importante dotarsi di un piano di protezione civile tanto quanto è fondamentale che i cittadini lo conoscano e si comportino correttamente in casi di emergenza”.

Gli incontri hanno coinvolto tutto il personale comunale, compresi giunta e consiglio, per far conoscere il sistema di protezione civile nel suo complesso, con i suoi diversi livelli di responsabilità, dallo Stato fino agli enti locali; ma sono stati indirizzati anche al personale deputato a svolgere le funzioni più operative, tecniche ed amministrative, sia nelll’ordinario sia nell’emergenza.

Particolare attenzione è stata posta al sistema di allertamento meteo della Regione Toscana, all’organizzazione e alla gestione del volontariato e all’importanza della formazione e informazione della popolazione. Non ultimo uno dei temi cari all’amministrazione comunale di Porcari, tanto da farne punto cardine del proprio programma elettorale: i piani di emergenza esterna delle aziende Cires e Butangas, le due realtà a rischio di incidente rilevante presenti sul territorio.
Un altro incontro è fissato per domani (26 maggio): posizioni organizzative e polizia municipale, destinatarie del momento formativo, si focalizzeranno sui ruoli da assumere in un evento di protezione civile.

Estratto da www.lavocedilucca.it/post.asp?id=79528
Stampa Post